La prima doppietta della Ducati

Il Sachsenring è forte! (Foto sopra). Ha però un problema, è ai margini di tutto, è l’ex circuito della Germania dell’Est, che si trova praticamente al confine ceco! Quindi, anche se la Germania ha autostrade in tutte le direzioni, sapendo che le principali città tedesche dell’ovest sono 250 terminal da Assen e 600 dal Sachsenring, capiamo subito dove stavano andando i tifosi tedeschi! E quindi problemi finanziari, di chi ha messo all’asciutto questo superbo circuito di Brno (in Repubblica Ceca).…Ma gli organizzatori hanno contrattaccato con biglietti davvero economici e nel 2022 il circuito era pieno… Detto questo, in questo numero record di spettatori, c’erano biglietti del 2020 e del 2021, dove il virus aveva svuotato le tribune. Quindi è difficile sapere se è stato un vero successo o solo un recupero… Quindi per il 2023, il GP si svolgerà il 18 giugno, stiamo tirando fuori il vero grande gioco... Un’offerta per le famiglie, i ragazzi sotto i 14 anni che frequentano il GP fuori dagli spalti non pagheranno. Per stare meglio, viene loro offerta una riduzione del 50% sui due o tre giorni in alcuni stand. Ancora meglio, un’offerta chiamata low cost, solo venerdì a 29 euro! Speriamo ovviamente che la gente sia tentata di continuare nel weekend ma soprattutto, il venerdì è spesso una giornata bassa in GP, ​​ci diamo la possibilità di riempire il circuito… Non male considerando gli amici schpountz, questo GP può attraggono anche i motociclisti cechi che non hanno più un GP e che non hanno il reddito dei loro amici tedeschi… Un’altra idea divertente… Biglietto flessibile, venerdì si va dove si vuole, sabato posto assegnato in tribuna per le qualifiche e la mini gara denominata sprint, domenica per il GP un altro posto assegnato in una un altro forum, così puoi guardare il GP da varie angolazioni… Neanche visto male… Il che dà l’opportunità di presentare il calendario 2023 sopra… Certo, non ho nessuna intenzione di farti imboccare la strada di questo luogo davvero molto lontano (1000 km da Parigi) ma trovo che ci siano buone idee per circuiti senza spettatori, il che non è il caso del GP di Francia altrove. Quindi benvenuto su Bugatti!

Al contrario, sospettavamo, il GP di Finlandia è totalmente fuori. Tutti si sono dichiarati falliti, il che evita di risarcire la Dorna per la prima gara annullata perché il circuito non era pronto, insomma le costruzioni (per la maggior parte incompiute) diventeranno ruderi, a breve probabile che dato che è a dache da luoghi dove c’è sono pochi abitanti cattivi (la Finlandia è una specie di foresta desertica, infine al sud, una volta nella Lapponia artica, gli unici abitanti sono l’aurora boreale e le renne) ci sono poche possibilità che un promotore si interessi alla terra.. .

Ecco un altro calendario del GP 2023, con doppioni riguardanti la F1ce ne sono parecchi, la maggior parte sono in aree geografiche molto diverse, c’è ancora un GP di moto in Catalogna contemporaneamente a un GP di F1 in Italia, dovrai scegliere degli amigo che sono fan di entrambi… Ecco ha anche una MotoGP in India contemporaneamente alla F1 in Giappone, notte insonne garantita!

– 26 marzo : Portimão/Portogallo
02 aprile: Termas de Río Hondo/Argentina (F1 Australia)
16 aprile: Circuit of the Americas/Texas (F1 China)
30 aprile: Jerez/Spagna (F1 Azerbaigian)
14 maggio: Le Mans/Francia
11 giugno: Mugello/Italia
18 giugno: Sachsenring/Germania (F1 Canada)
25 giugno: Assen/Paesi Bassi
9 luglio: Circuito di Sokol/Kazakistan** (F1 Gran Bretagna)
06 agosto: Silverstone/GB
20 agosto: Red Bull Ring/Austria
03 settembre: Catalogna/Spagna (F1 Italia)
10 settembre: Misano / Italia
24 settembre: Buddh Circuit/India** (F1 Giappone)
01 ottobre: ​​Motegi/Giappone
15 ottobre: ​​Mandalika/Indonesia
22 ottobre: ​​Phillip Island/Australia (F1 Austin)
29 ottobre: ​​Buriram/Thailandia (F1 Messico)
12 novembre: Sepang/Malesia
19 novembre: Circuito di Losail/Qatar* (18/18 F1 Las Vegas)
26 novembre: Valencia/Spagna (F1 Abu Dhabi)

* = corsa notturna illuminata
** = pista non ancora omologata

Segnare alla Ducati ? Ce n’è già uno, Alex, che ci ha raccontato quanto era felice ieri… Ma sarebbe lui lo scout? Ovviamente gli abbiamo posto la domanda, il contratto del fratello maggiore scade nel 2024, a quel punto Marc saprà se Honda gli ha fatto o meno la moto che vuole… Poi la Ducati potrebbe tentarlo, soprattutto se il duo Bagnaia/Bastianini non funziona come previsto… Brevissima risposta di Marquez Junior…” È sicuro che avrebbe altri problemi rispetto a quelli che ha attualmente. Ma si vede che questa Ducati ha qualcosa in più”. Due righe… Ma abbastanza per fare domande per due anni, soprattutto se la Honda resta un bidone della spazzatura…

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *