• Home
  • La simpaticissima sorpresa Azzedine Ounahi, passato dalla Nazionale 1 ai quarti di finale del Mondiale 2022!

La simpaticissima sorpresa Azzedine Ounahi, passato dalla Nazionale 1 ai quarti di finale del Mondiale 2022!

0 comments

Cosa c’è dopo questo annuncio

“Sono rimasto piacevolmente sorpreso dal numero 8, non ricordo il nome, mi dispiace. Dio mio !!! Da dove viene questo ragazzo? Gioca molto bene. Achraf e Ziyech sono ovvi, En-Nesyri era noto, conosciamo anche Amrabat… Ma questo ragazzo non ha smesso di correre. Ne abbiamo discusso con lo staff. È stato spettacolare.” Dopo qualificazione storica dal Marocco contro la Spagna (0-0, 3-0 ai rigori) nei quarti di finale della Coppa del Mondo 2022, l’allenatore della Roja Luis Enrique è rimasto stupito dalla prestazione di Azzedine Ounahi. Il centrocampista dell’Angers, come i suoi compagni di squadra, ha offerto una prestazione impressionante. In campo ha percorso non meno di 14,7 chilometri in questa partita, più di qualsiasi altro giocatore. Un momento clou per il 22enne che non è riuscito a contenere la sua gioia dopo la partita: “Abbiamo fatto qualcosa di raro. Abbiamo una generazione di talenti, possiamo andare lontano in questa competizione. Dopo le partite, guardiamo i video dei festeggiamenti dei marocchini in campagna, in Europa o in Africa, che sono tutti fuori, ci rende davvero orgogliosi.

Vedere il Marocco e Azzedine Ounahi a tre partite di distanza da un potenziale titolo iridato è completamente folle, soprattutto se ci riferiamo al corso del nativo di Casablanca. Formatosi all’Accademia Mohammed VI come altri giocatori della sua selezione (Nayef Aguerd, Youssef En-Nesyri o Ahmed Reda Tagnaouti), il centrocampista si è preso del tempo per dimostrare tutto il suo talento. Abbandonato nell’estate 2018 al fianco dello Strasburgo e della sua riserva, Azzedine Ounahi non è riuscito finalmente a firmare da professionista con gli alsaziani – non disputando alcun incontro con la prima squadra – in un contesto segnato dalla pandemia di Covid-19 e ha avuto la opportunità di riprendersi in Nazionale 1, dalla parte degli Stati Uniti Avranches. Indietreggiare per saltare meglio, questa è stata la decisione di Azzedine Ounahi e lei gli ha sorriso. Giocando 28 partite con i Normanni per 5 reti segnate dove alternava la posizione di centrocampista a quella di esterno, ha fatto la felicità di Frédéric Reculeau, suo ex allenatore. “Sapevo che aveva delle qualità ma non al punto da poter incatenare tanto. È una giusta ricompensa e una gioia vederlo evolversi oggi, sia in Ligue 1 che in questo Mondiale. ha spiegato quest’ultimo al Fifa.

Un’ascesa fulminea

Impressionante in un campionato che è stato rapidamente troppo piccolo per le sue qualità, Azzedine Ounahi ha convinto rapidamente Angers a farlo scommettere su di lui nell’estate del 2021. Per la sua prima partita contro l’Olympique Lyonnais (3-0), si è distinto anche entrando in partita e partecipando alla vittoria della sua squadra con un gol. Un traguardo che ha dato il via alla sua avventura con la SCO poiché ha gradualmente conquistato il suo posto di titolare indiscusso nella sua squadra. Con 32 partite giocate (2 gol e 2 offerte) per la sua prima stagione in Ligue 1, ha anche conquistato il suo posto nella selezione marocchina, che hanno partecipato a CAN 2021 lo scorso gennaio. Titolare contro Ghana e Gabon nella fase a gironi, è stato interessante prima di finire la competizione come sostituto. Una prima scoperta agli ordini di Vahid Halilhodžić, che gli ha permesso di mimetizzarsi rapidamente nel collettivo Atlas Lions. Al punto da entrare a far parte del nuovo allenatore Walid Regragui per questo Mondiale 2022.

La sua stagione da club non sta andando bene nonostante uno status invariato, dal momento che l’Angers SCO si trova in un pericoloso 20° posto in fondo alla Ligue 1. Un inizio di stagione complicato per il 22enne che ha trovato un contesto favorevole alla sua crescita con i Leoni dell’Atlante. In un tridente con Sofyan Amarabat come sentinella e Selim Amallah al suo fianco, porta il suo alto volume di gioco, la sua qualità tecnica, il suo gioco di passaggio e la sua capacità di proiettarsi. Una grande arma per il Marocco e Walid Regragui che ha iniziato le 4 partite del suo paese in questo Mondiale. Un sogno a occhi aperti mentre si confidava ai media ufficiali della FIFA : “E’ incredibile quello che mi sta succedendo, un anno fa ero in Nazionale e non avrei mai immaginato di essere oggi al Mondiale. Ho fatto progressi, ho lavorato e il fatto di essere arrivato ad Angers mi ha permesso di entrare nella selezione. Una traiettoria impressionante per un giocatore di cui probabilmente si parlerà nelle prossime finestre di mercato…

In occasione dei Mondiali, Parions Sport en Ligne ti offre la tua prima scommessa doppia fino a 100€ e 10€ di scommesse gratuite offerte senza deposito con il codice FMCDM. Crea il tuo account oggi per approfittare di questa offerta esclusiva.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}