L’ASM Clermont non può più fare affidamento sul suo buon slancio all’inizio della stagione

“E’ una battuta d’arresto quando abbiamo avuto l’opportunità di finire questo primo boulder con stile”. Yohan Beheregaray ha riassunto abbastanza bene la sensazione di un sabato sera incredibilmente grigio, dopo un’uscita dalla strada (20-25) contro il Bayonne che nessuno aveva davvero visto arrivare, nemmeno i giocatori del Bayonne feat.

Quindi sì, lo staff di Clermont è stato privato di un gran numero di elementi. Se la tabella delle assenze si era oscurata nel corso della settimana, al punto da contare 20 giocatori, l’ASM ha allineato abbastanza argomentazioni per evitare di essere calpestato da una squadra basca, anch’essa molto rielaborata.

Con Falgoux, Beheregaray, Vahaamahina, Jedrasiak e il cardine Bézy – Belleau all’inizio di questo incontro, Clermont si è evoluto con non meno di sei giocatori della sua squadra standard.

“Abbiamo grigliato un burlone”: reazioni dopo la sconfitta dell’ASM contro il Bayonne

Jono Gibbes ha confutato energicamente questa possibile giustificazione. “Non accetto la scusa dei 20 assenti. Se accettiamo e utilizziamo questo argomento, non siamo un club che ha l’ambizione di vincere qualcosa.

E sabato sera il tecnico a forzare la linea su un settore specifico e molto fallito. “Gli assenti non spiegano perché siamo sempre arrivati ​​in ritardo nei rucks. Ogni settimana, durante tutte le sessioni, tutti i giocatori, che giochino nel fine settimana o meno, cercano di esibirsi in questo settore che oggi è fondamentale nel rugby.

Quindi dov’è il problema?? Jono Gibbes ha quindi insistito molto sulla battaglia sul terreno che i suoi giocatori hanno perso in gran parte contro i Bayonnais. Ma che dire di questa difesa fantoccio sui palloni portati da Aviron??
“Ho avuto una sensazione di impotenza, soprattutto in questa fase, ha spiegato Beheregaray sabato sera. Più la partita andava avanti, più soffrivamo. E se c’era un lampo, qua e là, nei contenuti eravamo molto poveri”.

Ricevi la nostra newsletter ASM Match Day via e-mail e trova le informazioni essenziali ed esclusive sul tuo club preferito.

NL {“path”:”mini-registration”,”id”:”MT_Sports_ASM”,”accessCode”:”14212546″,”allowGCS”:”true”,”bodyClass”:”ripo_generic”,”contextLevel”:”KEEP_ALL “,”filterMotsCles”:”1|10|11|14|15|17123″,”gabarit”:”generic”,”hasEssentiel”:”true”,”idArticle”:”4212546″,”idArticlesList”:”4212546 “,”idDepartement”:”282″,”idZone”:”30603″,”motsCles”:”1|10|11|14|15|17123″,”premium”:”false”,”pubs”:”banniere_haute |article|article2|article3″,”site”:”MT”,”sousDomain”:”www”,”tagsArticle”:”#ASMBayonne2022″,”urlTitle”:”l-asm-clermont-ne-peut-plus- build-on-it-good-dynamic-all-inizio-della-stagione”}

Una battuta d’arresto che pesa sul primo bilancio

Questo enorme scarso rendimento, perché quello è uno, naturalmente appanna completamente il bilancio del primo blocco. Cosa trattiene la prostituta dell’ASM?? “A Parigi, il primo giorno, abbiamo perso la battaglia e contro Bayonne abbiamo perso anche la battaglia. Tra le due, le altre otto partite, siamo stati piuttosto bravi.
Mentre la partita vinta contro La Rochelle doveva essere fondante, anche il secondo periodo a Tolone lasciava intravedere delle promesse, anche la sconfitta di Tolosa non ha detto tutti i contenuti interessanti, il Clermont ha fatto un tuffo.

premio Gli alti (e soprattutto) i flop della sconfitta dell’ASM contro il Bayonne

Ed è addirittura sprofondato con ora un triste record di tre partite senza vittorie, di cui due in casa (un pareggio contro il Bordeaux e quindi questo fallimento davanti al Bayonne).
Sabato sera ancora, un’ora dopo la delusione, Jono Gibbes si è rifiutato di analizzare questo primo blocco nel suo insieme. “Preferisco restare in questi 80 minuti contro il Bayonne, con questo gruppo di giocatori che si è assunto la responsabilità di difendere il nostro territorio. È importante staccare dal blocco di questo inizio di stagione, gli 80 minuti che abbiamo appena consegnato, il cui contenuto è ovviamente deludente”.

Ovviamente è solo una partita su 10 giocate, solo una su 26 nella fase regolare. Ma ci sono sconfitte molto più “pungenti” di altre. Quella subita contro il Bayonne è una di queste.

Christophe Buron

Il programma di recupero
Da corsa – ASMdomenica 27 novembre?; ASM – Montpellier, sabato 3 dicembre?; ASM – Stormers, sabato 10 dicembre?; Leicester- ASM, sabato 17 dicembre?; Brive- ASMVenerdì 23 dicembre.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *