Le Mag – Le Net: “Non vedo l’ora di vedere fin dove può arrivare il ciclismo femminile”

Di tanto in tanto la premiazione organizzata dalla Lega Nazionale Ciclismo (LNC), venerdì sera, premiando i vincitori del Coppa di Francia 2022, Notizie sul ciclismo ha colto l’occasione per interrogare Maria Le Net (22 anni), vincitrice della categoria femminile. “Non era davvero il mio obiettivo quest’anno, ma sono davvero felice di aver vinto questo trofeo. Questo dimostra il collettivo che abbiamo avuto per tutta la stagione all’interno del team FDJ-Suez-Futuroscope, senza dimenticare la costanza mostrata dalle ragazze. Significa molto per me aver vinto la prima edizione della Coppa di Francia femminile. Ma non è solo una ricompensa individuale, premia l’intera squadra“, insiste colui che ha preso il 3° posto nella Kreiz Breizh Elites Femminile 2022.

Video – Le Mag – Marie Le Net al microfono di Cyclism’Actu!

“L’ho visto prima, quando ho detto che andavo in bicicletta…”

Dopo una buona stagione 2022, il residente di FDJ-Suez-Futuroscope progetti per il prossimo anno:Ho fatto un’intera stagione su strada nel 2022 e mi ha reso davvero felice scoprire così tante gare [elle a notamment participé à la première édition du Tour de France Femmes avec Zwift, NdlR]. non ho un solo desiderio: tornare al Tour. Ero vicino a vincere una tappa nel 2022, cercheremo di fare meglio il prossimo anno se selezionati. Una vittoria di tappa rimane possibile, anche se è un obiettivo alquanto ambizioso. Dovrò andare ad allenarmi (ride)…Maria Le Net ha colto l’occasione per fare il punto sull’evoluzione del ciclismo femminile.

Ho potuto vedere che prima, quando ho detto che stavo andando in bicicletta, non sono stato preso sul serio. Il Women’s Tour de France ha giovato al ciclismo femminile perché ho notato un’evoluzione in termini di notorietà e soprattutto mediatica. Il ciclismo femminile sta progredendo e non vedo l’ora di vedere fin dove può arrivare. Ma per una volta ho quasi la sensazione che siamo allo stesso livello dei ragazzi. […] Non era il mio sogno essere un corridore professionista perché nessuno mi ha detto ‘Vai avanti, fallo… puoi farne il tuo lavoro’. Ma ora le cose sono cambiate. Puoi dire a una bambina “puoi vivere della bici”“, dichiara il nativo di Pontivy che non ha “ancora da fissare i suoi obiettivi per la stagione 2023“anche se lei spera di raggiungere”un bellissimo Tour de France“.

Marie Le Net farà parte del team FDJ-SUEZ-Futuroscope nel 2023!

Saranno quindici a vestire la maglia del FDJ-SUEZ-Futuroscope nel 2023! Completato da poche settimane, l’organico per la prossima stagione è stato annunciato ufficialmente questo venerdì mattina sull’account Cinguettio Formazione francese gestita da Stefano Delcourt. Gli headliner che sono i francesi Evita la musica et Chiara Copponiil danese Cecilia Uttrup Ludwigl’italiano Marta Cavalli e l’australiano Grazia Marrone sarà accompagnato in particolare dalle uniche due reclute della bassa stagione, ovvero gli olandesi Luigi Adegest (IBCT) e i francesi Gladys Verhulst (Il Col-Wahoo). Si è registrata una sola partenza, quella dell’australiano Brodie Chapmann al Trek-Segafredoci sarà quindi un corridore in più in organico rispetto al 2022.

La forza lavoro FDJ-SUEZ-Futuroscope per la stagione 2023:

Loes Adegeest (NED / 26 anni)

Stine Borgli (NOR/32)

Grace Brown (AUS / 30 anni)

Marta Cavalli (ITA / 24 anni)

Clara Copponi (FRA / 23 anni)

Eugenie Duval (FRA / 29 anni)

Emilia Fahlin (SUE / 34 anni)

Maëlle Grossetête (FRA / 24 anni)

Vittoria Guazzini (ITA / 21 anni)

Victorie Guilman (FRA / 26 anni)

Marie Le Net (FRA / 22 anni)

Evita Muzic (FRA / 23 anni)

Cecilie Uttrup Ludwig (DAN / 27 anni)

Gladys Verhulst (FRA / 25 anni)

Ruota di Giada (FRA/22 ans)

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *