Lega 1 | La classifica FFL dopo la 14a giornata

Questa quattordicesima giornata di Ligue 1 ha ripreso le sue buone vecchie abitudini; cartellino rosso di Pallois, porta inviolata di Benoît Costil, sconfitta di Strasburgo e pali del LOSC. Classico cosa.

Ricordiamo che per questa stagione abbiamo deciso di stabilire una scala semi-obiettivo in modo che ogni club sia ospitato nella stessa barca. Naturalmente, tutto questo può anche essere condito con note arbitrarie sulla testa del cliente. E nessun VAR qui.

Bonus

. Sconfitta: +1pt
. Autogol: +1 pt
. Gol subito nei minuti di recupero: +1 pt
. . . . Penalità nominale: +1 pt
. Sconfitta per 3 gol di scarto o più: +1 pt
. 5 o più goal subiti: +1 pt dal 5° goal
. Serie di 5 sconfitte: +2 pt
. Sconfitta inaspettata: +2 pt

Malo

. Vittoria: -1pt
. Gol segnato nei minuti di recupero: -1 pt
. Vittoria per 3 o più goal: -1 pt
. 5 o più goal segnati: -1 pt dal 5° goal
. 5 vittorie consecutive: -2 punti
. Vittoria inaspettata: -2 pt

Troyes – Auxerre: 1 – 1

Troy: 0

È stato chiaramente lo shock di questa quattordicesima giornata di campionato. Per 86 minuti, Estac ha pensato di aver raggiunto il PERF di questo fine settimana. Ma questo stava seppellendo troppo in fretta l’immenso Gaëtan Perrin.

Ausiliari: 0

Due parate decisive di Benoît Costil nei tempi di recupero. Alcune cose sono cambiate molto in questo mondo.

Ajaccio – Strasburgo: 4 – 2

Aiaccio: -4

Farsi male in casa perdendo 2-0 al 17° minuto, per poi segnare 4 gol in appena un quarto d’ora. Un passo falso che merita un punto di penalità in più.

Strasburgo : +3

Perdere una partita della Liguain non è mai molto glorioso. Ma per prendere 4 pedine di Ajaccio, ci tocchiamo il Graal del perdente.

Rabbia – Obiettivo: 1 – 2

Rabbia: +3

Sesta sconfitta consecutiva per gli uomini di Gérald Baticle. Più che mai la peggior difesa della Ligue 1. E più che mai nei nostri cuori.

Lente : -1

I Sang et Or, invece, hanno appena registrato il quarto successo consecutivo in campionato. A una vittoria dall’intascare un punto di penalità.

Lorient – ​​PSG: 1 – 2

Lorient: +1

Ancora una volta, i Lorientai hanno perso davanti al loro pubblico. Un’abitudine che speriamo prendano d’ora in poi.

PSG: -1

A tre giorni dalla vittoria per 2-1 in casa della Juventus Torino, che gli è valsa uno splendido 2° posto nel suo girone, il PSG vince 2-1 a Moustoir ma questa volta si assicura il 1° posto in campionato. Preferiamo, di gran lunga, mercoledì sera a domenica mezzogiorno.

Tolosa – Monaco: 0 – 2

Tolosa : +1

8 occasioni su 20, 13 tiri su 24, 37 duelli vinti su 53; questa è chiamata in gergo una meritata sconfitta. Il Tolosa non ha rubato questa battuta d’arresto.

Monaco : -1

Il Monaco vince grazie a un bel gol di Golovin che sgombra il lucernario di Maxime Dupé. Le gabbie TFC non sono mai state così pulite.

Clermont – Montpellier : 1 – 1

Clermont: +2

I nostri campioni del fine settimana. Due rigori ottenuti, due fallimenti. Uno provocato, convertito. Possiamo disegnare con più rimpianti di così? Non sono sicuro.

Montpellier : 0

Prima non sconfitta per l’MHSC di Romain Pitau. E se finalmente la maionese iniziasse a solidificare? La risposta avverrà la prossima settimana contro lo Stade de Reims, per uno shock di pancia morbida da non perdere in nessun caso.

Nizza – Brest: 1 – 0

Bello : -1

Come non ammirare questa connessione Diop – Laborde in apertura. I due uomini si ritrovano ad occhi chiusi, e anche quando non lo fanno apposta.

Brest : +1

Lo Stade Brestois continua a arretrare in classifica. Solo Angers per ora riesce a fare meglio dei bretoni. Mentre Rennes e Lorient si sono divertiti a torturarci dall’inizio della stagione, Brest continua a trasmettere i nostri valori in Bretagna.

Reims – Nantes: 1 – 0

Reim: -1

Per 82 minuti, Alban Lafont ha disgustato gli attacchi di Reims. Il portiere francese si è reso colpevole di ben otto parate. C’era solo un rigore che poteva prenderlo con il piede sbagliato. È fatto con il placcaggio a forbice di Dennis Appiah nella sua stessa area.

Nantes: +1

Come evocare la partita delle Canarie senza parlare della prestazione maiuscola di Nicolas Pallois? Un primo cartellino giallo ricevuto per protesta e un secondo per una sfida di judo su Balogun. Un capolavoro in due tempi.

Lille – Rennes: 1 – 1

Lilla : +1

In sei minuti, i Mastiff hanno trovato gli importi tre volte. Ora ha 12 posti per il Lille, è meglio di qualsiasi club europeo in questa stagione. Chi ha detto che il LOSC non avesse il livello per giocare con l’Europa?

Un punto bonus per questa fastidiosa sfortuna.

Rennes: -1

Gli uomini di Bruno Genesio non sanno nemmeno come siano riusciti a strappare un punto al pareggio. Senza Mandanda e i pali, eravamo più vicini alla manita che all’1-1.

Un punto di penalità per questo pareggio inaspettato.

OM – Lione: 1 – 0

A: -1

A cinque giorni dall’aspra eliminazione contro il Tottenham, lo Stade Vélodrome era ancora in un periodo di convalescenza. Ma il recinto è stato in grado di ruggire per l’astuto capriccio di Samuel Gigot.

Lione : +1

A 8 punti dalla Champions League ea 9 dalla retrocessione, gli OL sono in un momento cruciale della loro stagione. I Les Gones non sanno ancora se i loro principali concorrenti saranno OM e Lens o Brest e Angers.

La classifica FFL della Ligue 1

1. Rabbia 20
2. Brest 17
3. Auxerre 9
3. Strasburgo 9
3.Nantes 9
6. Reim 7
7. Montpellier 5
8. Bello 4
8. Tolosa 4
8. Troia 4
11. Ajaccio 3
11. Lilla 3
13. Lione 2
13. Clermont 2
15. Monaco -2
16. Marsiglia -4
17. Lorient -7
18. Obiettivo -11
18. Rennes -11
20. PSG -24

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *