• Home
  • Ligue 1: Il Monaco vince ad Auxerre grazie alla focosa prima di Eliesse Ben Seghir

Ligue 1: Il Monaco vince ad Auxerre grazie alla focosa prima di Eliesse Ben Seghir

0 comments

La partita: 2-3

Battuto dall’OM dopo una partita folle prima della pausa dei Mondiali (2-3, 13 novembre), l’AS Monaco si è rimesso in carreggiata mercoledì, imponendosi all’Auxerre (3-2). I monegaschi non hanno fatto tutto bene ad Abbé-Deschamps, e devono il loro successo all’emergere di Eliesse Ben Seghir (17), autore di una doppietta alla sua prima in Campionato. L’ASM torna temporaneamente a sfidare l’OM, ​​quarto, prima di ospitare il Brest domenica (15:00).

Il Monaco è stato molto triste da vedere nel primo periodo e l’Auxerre ha approfittato degli spazi per far male. Dopo un pericoloso colpo di Akim Zedadka (25°), Eliot Matazo ha offerto un rigore all’Auxerrois (vedi sotto), e M’Baye Niang lo ha trasformato colpendo l’asse completo (27°). La reazione monegasca è stata timida ma sufficiente per pareggiare prima dell’intervallo, su altro rigore. Gideon Mensah ha infatti agganciato il piede di Takumi Minamino all’ingresso in superficie, e lo specialista Wissam Ben Yedder ha aperto il piede alla perfezione, per il suo settimo traguardo stagionale (45° + 3).

Nonostante questo pareggio, il tecnico monegasco Philippe Clement, inevitabilmente scontento della prestazione collettiva, ha effettuato un triplo cambio nell’intervallo, lanciando Alexandre Golovine, Youssouf Fofana e il giovane Eliesse Ben Seghir, al posto di Minamino, Matazo e Ben Yedder. Il volto monegasco è subito più attraente, con più fluidità. Impressionante per il suo primo (vedi sotto), Ben Seghir ha dato il vantaggio all’ASM (58esimo) per convalidare l’allenamento di Clement. Sotto pressione, però, l’AJA è riuscita a rimontare, quando il vicecampione del mondo Youssouf Fofana ha segnato contro la sua sinistra (68esimo), su corner dopo un bel tentativo di Hamza Sakhi. Ma il talento di Ben Seghir ha dato un vantaggio decisivo al Monaco (85°), che ha segnato tre volte, in tre tiri in porta.

Il giocatore: la schiusa di Eliesse Ben Seghir

Lanciato da professionista contro la Stella Rossa Belgrado il 3 novembre, in Europa League, Eliesse Ben Seghir ha avuto un battesimo sgargiante in Ligue 1 mercoledì. Già brillante durante la preparazione, il ragazzo di 17 anni, che festeggerà la maggiore età a metà febbraio, ha cambiato il volto dell’ASM, entrando all’intervallo. Dopo i primi tocchi di palla pieni di classe, il nativo di Saint-Tropez ha impiegato 13 minuti per segnare il suo primo gol in elite, segnando di sinistro su pallone infilato da Golovine (58°). Mentre il suo passaggio da esterno a Gelson Martins ha quasi colpito nel segno (76°) ed è stato poi contrastato da Jubal su un tiro (79°), il crack si è finalmente offerto una doppietta dopo una sequenza incredibile. Trovato sul lato sinistro, ha effettuato passaggi di gamba prima di piazzare un magnifico tiro di curling con il piede destro (85 °).

A 17 anni e 315 giorni, è diventato il giocatore più giovane a segnare una doppietta per il Monaco in Ligue 1, dopo Thierry Henry contro il Lens nel 1995 (17 anni e 255 giorni).

Il fatto: Matazo delude ancora, Fofana scontento

Presentato come una grande promessa al suo arrivo al centro di formazione del Monaco nel 2018, Eliot Matazo tarda a mostrare il suo potenziale, anche se ha superato il traguardo delle cinquanta partite con i professionisti dell’ASM. Mentre Philippe Clement ha preferito lasciare Youssouf Fofana in panchina al calcio d’inizio, dieci giorni dopo la finale della Coppa del Mondo, il 20enne centrocampista è sceso in acqua accanto a Mohamed Camara. Troppo leggero nei duelli (solo uno vinto su cinque), il nazionale belga Espoirs ha commesso un fallo in area ampiamente evitabile sbilanciando Lassine Sinayoko (27esimo) per offrire il vantaggio all’AJA. Esce all’intervallo, sostituito da Fofana. Anche se più solido in partita, il vicecampione del mondo non è stato più fortunato, visto che ha segnato contro la sua squadra con un’ala di piccione (68°).

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}