LIVE – Mondiali: è ufficiale, Pogba si ritira dai Mondiali

È ufficiale, Pogba si ritira dai Mondiali

Era da temere sin dalle recenti rivelazioni della stampa italiana. Ora è ufficiale: Paul Pogba non giocherà i Mondiali in Qatar, ha annunciato lunedì pomeriggio Rafaela Pimenta, il suo avvocato.

“Dopo le visite mediche di ieri (domenica) e di oggi (lunedì), è estremamente doloroso informare che Paul Pogba avrà ancora bisogno di riabilitazione dopo l’operazione (di un ginocchio all’inizio di settembre). Per questo motivo, Paul non lo farà poter entrare (…) nella squadra francese in Qatar”, ha indicato in un comunicato il rappresentante del campione del mondo 2018.

>> Maggiori informazioni qui.

La Federazione ucraina chiederà alla FIFA di vietare la partecipazione dell’Iran

Eliminata sportivamente, l’Ucraina non molla il pezzo sul piano legale. Secondo Kaveh Solhekol, giornalista di Sky Sports, la Federcalcio ucraina chiederà alla FIFA “di prendere in considerazione l’esclusione dell’Iran dai Mondiali in Qatar”. E questo per la partecipazione del Paese agli attacchi terroristici russi contro gli ucraini, attraverso la fornitura di armi alla Russia. Questo principio violerebbe quindi le leggi della FIFA in materia di “diritti umani e discriminazione”.

Konaté dovrebbe tornare alle competizioni martedì

Assente dal 16 ottobre, Ibrahima Konaté dovrebbe tornare in campo questo martedì contro il Napoli in Champions League. “Penso che ci siano buone possibilità che abbia tempo per giocare”, ha detto Jurgen Klopp in una conferenza stampa lunedì.

Fin dall’inizio della stagione, il difensore del Liverpool è stato infastidito da problemi fisici. Infortunato al ginocchio quest’estate, ha fatto il suo ritorno alle competizioni il 9 ottobre contro l’Arsenal, prima di ricadere pochi giorni dopo a causa di un infortunio muscolare.

Benzema e Tchouaméni tornano ad allenarsi

Altre due radure per i Blues. Assente dal campo da dieci giorni e per un infortunio muscolare al quadricipite della coscia sinistra, Karim Benzema ha fatto il suo ritorno durante gli allenamenti individuali, così come Aurélien Tchouaméni, informa il Real Madrid sul suo sito. Il Pallone d’Oro aveva saltato l’incontro del Girona di domenica nel campionato ed era rimasto incerto per la partita di mercoledì contro il Celtic Glasgow in Champions League.

Buone notizie per i Blues, Lucas Hernandez ha ripreso gli allenamenti

Ferito agli adduttori dal 13 settembre, Lucas Hernandez ha ripreso lunedì le sessioni collettive con il Bayern Monaco. Un buon auspicio per il Mondiale in Qatar.

Se non è ancora certo di essere nel girone questo martedì per affrontare l’Inter in Champions League, gli Habs avranno ancora tre occasioni per tornare in campo prima del Mondiale (20 novembre-18 dicembre): contro l’Hertha Berlino ( 5 novembre), Werder Brema (8 novembre) poi Schalke 04 (12 novembre).

Prima del Mondiale, Lukaku ricade con l’Inter

Infortunato per gran parte dell’inizio della stagione, Romelu Lukaku è tornato alle competizioni per due partite con l’Inter. Ma come sostiene Fabrizio Romano, l’attaccante belga è ancora una volta vittima di un infortunio muscolare.

È improbabile che l’ex attaccante del Chelsea si candidi per l’incontro di Champions League di martedì contro il Bayern Monaco. Ora è incerto per i Mondiali anche se il trend è ottimista.

Pique nella pre-lista della Spagna

Grande sorpresa in Spagna. Nonostante si sia ritirato dal servizio internazionale nel 2018, Gérard Piqué fa parte della rosa dei candidati di 55 uomini di La Roja per la Coppa del Mondo 2022, rivela Marca. Luis Enrique ha anche aggiunto il nome di Sergio Ramos in questa lista. I due difensori centrali hanno giocato tre Mondiali insieme (2010, 2014, 2018).

Altri centrali preselezionati includono Aymeric Laporte, Iñigo Martinez, Pau Torres, Eric Garcia, Diego Llorente e Guillamon.

Questa presenza è una piccola sorpresa, soprattutto perché Pique ha visto il suo tempo di gioco ridotto dagli arrivi di Andreas Christensen e Jules Koundé al Barça. Ma i recenti problemi fisici hanno fatto sì che Xavi si fidasse di nuovo del 35enne.

Maggiori informazioni qui.

La After si divise su una possibile convocazione di Terrier nella squadra francese

Autore di una stagione eccezionale con la maglia dello Stade Rennais (11 gol, 4 assist in 18 partite in tutte le competizioni), Martin Terrier può rivendicare un posto nella squadra francese. Tuttavia, i consulenti di l’After Foot sono divisi sulla questione.

Se Stéphane Guy elogia “la straordinaria prestazione” dell’attaccante del Rennes, Daniel Riolo ha un’opinione più sfumata sulla questione. “Prima di inserire un nome in una lista, devi guardare la lista e parlare in modo equilibrato. Devi vedere il numero degli attaccanti. Avrai Mbappé, Benzema, Griezmann, Dembélé. A priori, Coman parte con un vantaggio, può giocare da una parte. Terrier ha troppi svantaggi. Dal momento in cui parti per un’avventura comune di un mese, devi conoscere gli enigmi. Se Terrier non ha affinità con altri ragazzi, non so se Lo prenderò. Se lo prendi dopo i Mondiali per dopo, allora sì. Terrier è qualcuno che ha bisogno di sentirsi bene e di stare con i suoi amici”.

Paul Pogba sarebbe nuovamente infortunato secondo la stampa italiana

A tempo pieno per tornare in campo dopo un infortunio al ginocchio, Paul Pogba sperimenterebbe nuovi problemi fisici. Secondo Gazzetta dello Sport, il nazionale francese soffrirebbe alla coscia. Un infortunio probabilmente causato da sovraccarico dovuto ai lunghi tempi di fermo. La stampa italiana annuncia una nuova assenza di 10 giorni per il centrocampista, che non potrà più giocare fino al 2023 con la Juve. Ovviamente preoccupante quando Didier Deschamps dovrà dare la sua lista il 9 novembre.

>> Maggiori informazioni qui

Ciao

Si avvicina il calcio d’inizio dei Mondiali con il match di apertura tra Qatar ed Ecuador. Nel frattempo, trova tutte le ultime notizie sulla competizione nella nostra diretta sul sito Web rmcsport.fr e sull’app RMC Sport.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *