Lo Strasburgo strappa solo il pareggio – DBrief e NOTE dei giocatori (RCSA 1-1 FCL)

Nell’ambito della 15a giornata di Ligue 1, lo Strasburgo ha potuto strappare un pareggio contro il Lorient (1-1) solo questa domenica. Un risultato insufficiente per dare aria in fondo alla classifica.

Strasburgo strappa solo un pareggio - D

Jean-Ricner Bellagarde è stato molto attivo sul lato destro.

In grande difficoltà dall’inizio della stagione, lo Strasburgo non si è proprio rassicurato prima della tregua dei Mondiali.

In occasione della 15° giornata di Ligue 1, la squadra allenata da Julien Stphan ha solo strappato il pareggio contro il Lorient (1-1). In mancanza di fiducia, lo Strasburgo non ha fatto nulla per rassicurarsi all’inizio della partita.

Moffi da solo al 5° minuto…

Tutti sanno quanto sia efficiente Moffi. Ma su corner, gli alsaziani trovano il modo di dimenticarlo sul secondo palo, lasciando che l’attaccante del Lorient apra le marcature tranquillamente (0-1, 5°)!

Le corse, tuttavia, hanno iniziato il gioco in modo incoraggiante. Le occasioni di Aholou e Ajorque sono timide ma lo Strasburgo riesce ad ambientarsi nella metà campo avversaria. Da notare che Lorient ha mancato il break point alla fine del primo periodo, quando Moffi, solo davanti a Sels dopo un errore di Djiku, non ha azzeccato il suo tentativo!

Diallo salva Racing

Bene il residente di La Meinau che torna con maggiore determinazione nel secondo periodo. Senza le soste di Mannone davanti a Bellegarde e Pierre-Gabriel, Lorient non sarebbe durato molto. Un momento clou di breve durata per Strasburgo, che si avvicinava sempre meno alla gabbia di Lorient.

Abbiamo dovuto aspettare fino alla fine della partita per vedere l’arrivo di Diallo (1-1, 87°) strappare il pareggio! Lo Strasburgo, con il pubblico in fiamme, ha spinto a vincere sul filo, invano. Almeno Racing evita la sconfitta e mantiene questa mentalità mostrata negli ultimi minuti.

Punteggio partita: 3/10

Nonostante il sostegno di Meinau, Strasburgo non ha mai entusiasmato l’incontro. Le occasioni chiare erano piuttosto rare da entrambe le parti. Qualcuno forse aveva fretta di andare in vacanza…

Gli obiettivi :

– Su corner in uscita di Le Fe, Le Bris allunga la palla sul secondo palo con un colpo di testa. Totalmente dimenticato, Moffi riprende tranquillamente con il piatto del destro (0-1, 5°).

– Lanciato in area sulla destra, Bellegarde prende Talbi in velocità e crossa. La sua palla arriva a Diallo che ruba ancora (1-1, 87°).

NOTE dei giocatori

Maxifoot ha assegnato un punteggio (su 10) commenti a ciascun giocatore.

Man of the match: Jean-Ricner Bellegarde (7.5/10)

A differenza di molti dei suoi compagni di squadra, il centrocampista è stato alla pari per tutta la partita. Questa posizione di destra probabilmente non è la sua posizione preferita. Ma le sue accelerazioni e i suoi scambi con Pierre-Gabriel hanno fatto molto danno nella difesa degli Hakes! Avrebbe potuto essere premiato con un gol se non fosse stato per la parata di Mannone. Ma chiude con un passaggio decisivo per Diallo.

STRASBURGO :

Matz Sels (5): alla fine al portiere alsaziano è stato chiesto poco. È molto contento di vedere Moffi sbagliare il bersaglio nel loro duello alla fine del primo periodo.

Ronael Pierre-Gabriel (7): non a caso lo Strasburgo ha attaccato solo sulla destra nel primo periodo. Con Bellegarde davanti a lui, la squadra ha fatto la differenza nelle percussioni. Nonostante Gameiro stesse aspettando il suo passaggio, il suo tiro ha costretto Mannone a rilassarsi. Inoltre non ha dimenticato di contenere gli assalti di Le Bris, oltre al suo salvataggio davanti a Ponceau! Sostituisci il 72° con Karol Fila (non no)coinvolto nel gol di Diallo.

Gerzino Nyamsi (6): capace di difendere alto e di avanzare, il difensore centrale ha permesso alla sua squadra di insediarsi nella metà campo avversaria. Probabilmente non era scontento di vedere Moffi abbandonare gli studi così spesso.

Alexander Djiku (4): possiamo dire che l’ex Caennais sta facendo molto bene. La sua palla vagante crea l’occasione dello 0-2 per Moffi, che sbaglia la porta. Quindi la sua spinta violenta su Ouattara non è stata sanzionata. Ancora autore di buoni interventi sull’esterno del Lorient.

Maxime Le Marchand (3): visto il suo profilo, il difensore centrale allenato non è chiaramente a suo agio su questa fascia sinistra. Mancava di spontaneità nel recupero e non faceva nulla a livello offensivo. Fortunatamente per lui, Ouattara non stava passando una bella giornata. Non sorprendentemente sostituito a metà tempo da Thomas Delaine (6,5)che ha immediatamente portato ciò che Le Marchand non poteva fare, ovvero salite brusche e animazione sulla sua corsia.

Jean-Ricner Bellegarde (7.5): vedi commenti sopra.

Jean-Eudes Aholou (3): su corner fatale, l’ex mongasco avrebbe dovuto coprire l’area dell’attaccante Moffi. La sua partita sarebbe potuta finire molto velocemente dato che non è andato lontano dal cartellino rosso dopo un grave fallo su Ponceau! Sostituisci il 64° con Habib Diallo (non no)marcatore alla fine della partita.

Dimitri Linard (4): discreto nel primo periodo, il capitano del Racing ha preso in mano le cose al rientro dagli spogliatoi. L’ingresso di Delaine ha spinto lo Strasburgo a giocare a sinistra, permettendo al centrocampista di toccare più palloni. Tuttavia ha mostrato goffaggine nei suoi tiri in porta. Sostituisci l’83° con Sanjin Prcic (non no).

Adrien Thomasson (4): schierato sulla fascia sinistra, il trequartista ha avuto grosse difficoltà a esistere nel primo periodo. C’è da dire che il gioco alsaziano è nettamente inclinato. L’ingresso di Delaine in pausa gli ha permesso di partecipare finalmente alla costruzione delle azioni, senza essere decisivo. Sostituisci il 72° con Lebo Mothiba – Il meglio di Lebo Mothibache ha totalmente perso il suo recupero su un’apertura di Gameiro.

Ludovic Ajorque (6): pur potente, il centravanti ha vinto numerosi duelli aerei. Ha rappresentato un ottimo punto di appoggio per i compagni che non hanno esitato a chiamarlo. Probabilmente gli sarebbe piaciuto ricevere più palloni vicino alla porta. Su uno di loro, non è riuscito a inquadrare la testa.

Kevin Gameiro (5,5): sempre così generoso nelle sue gare, l’ex parigino ha offerto tante soluzioni tra le righe o in profondità. Ha provato a combinarsi più volte con Ajorque ma non è stato sempre servito nelle sue chiamate, da qui la sua rabbia contro Pierre-Gabriel! Sarebbe potuto diventare un passante decisivo se Mothiba non avesse sbagliato il suo recupero.

LORIEN :

Vito Mannone (7): al fianco di Yvon Mvogo infortunato, l’italiano ha fatto il suo dovere. Dopo la sua autorevole uscita davanti a Gameiro, ha realizzato due belle parate sulle reti di Bellegarde e Pierre-Gabriel.

Gdon Kalulu (6): mai preoccupato nel primo periodo, la destra ne approfitta per sostenere appena possibile Ouattara. È anche autore di buone croci. Meno intraprendente e più scosso nel secondo periodo dopo l’ingresso di Delaine.

Julien Laporte (6,5): difficile contenere Ajorque per 90 minuti. L’uomo di Lorient ha affrontato la sfida abbastanza bene senza mai lasciare troppo spazio all’avversario. Pochi centimetri li separano ma è riuscito ad ostacolare l’attaccante.

Montassar Talbi (7): contrario anche ad Ajorque, risponde perfettamente presente il difensore centrale. L’attaccante alsaziano ha ovviamente vinto alcuni duelli aerei. Ma il nazionale tunisino non lo ha mai lasciato a suo agio. E soprattutto è autore di diversi interventi in extremis su situazioni molto calde. Rimpiangerà lo stesso la mancanza di vivacità sul decisivo passante alsaziano Bellegarde.

Vincent Le Goff (4): a parte un bel lancio in profondità per Ponceau, la sinistra si è raramente mostrata sul piano offensivo. C’è da dire che Pierre-Gabriel e Bellegarde lo hanno messo in difficoltà.

Bonke Innocent (4,5): il suo contrasto goffo su Gameiro simboleggia le sue difficoltà di recupero. Il centrocampista ha corso molto nel vuoto. Tuttavia è stato interessante nell’uso della palla nonostante la pressione avversaria.

Dango Ouattara (4): è la delusione dell’incontro. Poco in vista nel primo periodo, l’esterno degli Hakes ha preso molte più iniziative dopo il rientro dagli spogliatoi. Ma i suoi dribbling e tentativi di sciopero sono stati sistematicamente controllati. Ha anche subito una grande rimonta da Djiku mentre stava per colpire.

Julien Ponceau (6): per la sua qualità tecnica e il suo posizionamento tra le linee, il trequartista è stato prezioso nelle uscite di palla. Fu anche disciplinato nel suo ritiro difensivo. Senza dubbio stanco, nel secondo periodo ha moltiplicato i falli. Sostituisci il 75° con Chrislain Matsima (non-non).

Enzo Le Fe (6,5): grande spavento per il centrocampista. Non appena la partita è iniziata, è crollato e sembrava aver lasciato il campo per sempre. Più paura che danno per Bleuet, altrettanto prezioso nelle transizioni offensive. Ha portato verticalità e fluidità alle azioni della sua squadra.

Tho Le Bris (4): partita difficile per l’esterno sinistro. Questa domenica si è imbattuto in un Pierre-Gabriel in ottima forma e che lo ha lasciato senza nulla. Nonostante le sue piccole dimensioni, per Moffi è comunque un decisivo passante di testa.

Terem Moffi (7): altra ottima prestazione per l’attaccante. Lui stesso ha dovuto chiedersi come i cittadini di Strasburgo abbiano potuto dimenticarlo all’angolo decisivo. Comunque, non ha perso l’occasione di segnare. Era anche irreprensibile nel suo lavoro difensivo e nel suo gioco di ritorno alla porta per dare il cambio alla sua squadra. L’unico aspetto negativo, e non meno importante, è questo duello fallito contro il portiere Sels alla fine del primo periodo. Quello che avrebbe potuto proteggere Lorient.

+ Trova i risultati e la classifica della Ligue 1 su Maxifoot

E per te, chi sono stati i migliori e i peggiori giocatori della partita? Commenta nella casella “commenti” qui sotto!

STRASBURGO 1-1 LORIENT (mi-punti: 0-1) – FRANCIA – Ligue 1 / 15a giornata
Stadio: Stade de la Meinau, Strasburgo – Arbitro: Pierre Gaillouste, Francia

Ma : H. Diallo (87°) per STRASBURGO – T. Moffi (5°) per LORIENT
Avvertenze : J. Aholou (22°), A. Thomasson (42°), J.Bellegarde (85°), D. Linard (89e)per STRASBURGO – B. Innocente (26e)per LORIENT

STRASBURGO : M. SelsG. Nyamsi, A. DjikuR. Pierre-Gabriel (K. Fila, 72e), M. Le Marchand (T. Delaine, 46e)J.Bellegarde, J. Aholou (H. Diallo, 64e), D. Linard (S. Prcic, 82e), A. Thomasson (L. Mothiba, 72e)L.Ajorque, K. Gameiro

LORIEN : V.MannoneJ.Laporte, M.TalbiG. Kalulu, V. Le GoffB. InnocenteD.Ouattara, J. Ponceau (C. Matsima, 76°), E. E Fe, T. Le BrisT. Moffi

Marcatore di Moffi al 5′ (0-1)

Bellegarde molto prominente sulla navata destra

Diallo per alzare l’galizzazione (1-1) la 87e minuto

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *