• Home
  • L’Olanda chiude in testa al Gruppo A, il Qatar è a mani vuote

L’Olanda chiude in testa al Gruppo A, il Qatar è a mani vuote

0 comments

Senza forzare, martedì l’Olanda ha dominato il Qatar (2-0) nell’ultima giornata del Gruppo A del Mondiale 2022. Gli olandesi giocheranno gli ottavi di finale, mentre i qatarioti lasceranno il Mondiale senza aver segnato punti.

I Paesi Bassi finiscono a t

Gakpo ha colpito ancora in questo Mondiale!

L’Olanda ospiterà gli ottavi di finale del Mondiale 2022. L’olandese ha convalidato la qualificazione martedì grazie a un logico successo contro il Qatar (2-0), sinonimo di primo posto nel girone A. Per la sua ultima partita in Coppa del Mondo, il paese ospitante ha mostrato troppo poco per mettere in difficoltà l’Olanda che non ha forzato il loro talento.

Acciaio, ancora lui

Superiori in gioco e possesso, gli olandesi hanno nettamente dominato il primo atto. Dopo tre fallimenti di Depay, rientrato nell’undici titolare degli Oranje, gli uomini di Louis van Gaal passano logicamente in vantaggio con una superba combinazione conclusa da un tiro dell’immancabile Gakpo all’ingresso dell’area (1-0, 26esimo). Si tratta del terzo gol in tre partite per la pepita del PSV Eindhoven, già marcatore contro Senegal ed Ecuador.

Dopo questo gol, i qatarioti hanno reagito e sono stati un po’ più pericolosi. Ma troppo spesso la squadra di Felix Sanchez ha mancato di applicazione e presenza in area avversaria per impensierire una difesa olandese relativamente serena nei primi 45 minuti. Già eliminato, il Qatar non ha messo abbastanza follia nel proprio gioco per sperare di riportare un buon risultato contro una squadra olandese dominante ma tutt’altro che appariscente.

De Jong si prende la pausa

L’avvio di ripresa non ha permesso al Qatar di svincolarsi visto che gli olandesi hanno subito subito il contropiede grazie a De Jong (2-0, 49′). Dietro, i Bataviani gestiscono tranquillamente il vantaggio in questo parziale e pensano addirittura di segnare il terzo tempo su rete di Berghuis annullata dal VAR per un fallo di mano di Gakpo sull’azione. Verso la fine della partita, Berghuis è stato ancora sfortunato con un tiro a ricciolo che ha colpito la traversa di Barsham. Un tranquillo tardo pomeriggio per i Paesi Bassi.

Punteggio partita: 4/10

Già eliminato prima del fischio d’inizio, il Qatar avrebbe potuto provare a confezionare questa gara per chiudere in bellezza il torneo, offrendo un bello spettacolo ai propri tifosi. Non è stato così… E poiché l’Olanda ha giocato a un ritmo lento, nonostante i suoi due gol, questo incontro non è stato spettacolare.

Gli obiettivi :

‘- Servito da Depay, Gakpo si affida a Klaassen che gli regala palla in corsa. L’attaccante olandese entra in area, in asse pieno, e mette a segno un tiro dalla destra sulla sinistra di Barsham (1-0, 26’).

– Su cross di Klaassen deviato da Khoukhi verso il secondo palo, Depay controlla e arma un tiro deviato dal portiere. Ma De Jong ha seguito bene e ha battuto Miguel per segnare da distanza ravvicinata (2-0, 49esimo).

NOTE DEI GIOCATORI

Maxifoot ha assegnato una nota (su 10) commenti a ciascun giocatore.

Migliore in campo: Cody Gakpo (7/10)

Di questo passo, l’attaccante del PSV Eindhoven diventerà indispensabile nella selezione. Come contro Senegal ed Ecuador, è stato ancora lui ad aprire le marcature. Dopo un bel movimento collettivo trova il fallo con un tiro dal punto giusto tra il portiere e il suo palo. Oltre al gol, è stato bravo in partita e presente nel lavoro difensivo (3 contrasti). Peccato per lui che il suo controllo di mano ha annullato il gol di Berghuis su cui ha fatto un bel passaggio in profondità. Sostituisci l’82esimo con Wout Weghorst (non non).

OLANDA :

Andries Noppert (6): partita molto tranquilla. Con due gol innocui, il portiere olandese ha dato un piccolo contributo nel primo periodo. Nel secondo atto, non aveva molto altro da fare.

Jurrin Timber (7): posizionato a destra della difesa a tre, il giocatore dell’Ajax Amsterdam ha fatto una partita seria. Dominatore nel duello (10 vinte su 14), ha lasciato agli avversari solo le briciole.

Virgil Van Dijk (6,5): affrontando in attacco un avversario timido, il capitano dell’Olanda non ha dovuto forzare il suo talento. Imperiale nei duelli aerei, il difensore del Liverpool ha respinto tutti i palloni nella sua area.

Nathan Ak (6): partita sobria per il difensore. Sulla sinistra della difesa a tre, il giocatore del Manchester City è stato poco in difficoltà ed è stato pulito nella ripresa.

Denzel Dumfries (4): nella sua corsia di destra, il pistone ha offerto una prestazione deludente. L’interista ha giocato con il freno a mano e non ha mai veramente dato l’impressione di mollare i cavalli, se non nel secondo tempo in sequenza.

Marten De Roon (4): titolare per la prima volta in questo Mondiale, il centrale non ha brillato particolarmente. Il giocatore dell’Atalanta ha spesso rallentato il gioco della sua squadra e perso diversi palloni pericolosi su passaggi centrali. Sostituisci l’83esimo con Teun Koopmeiners (non non).

Frenkie De Jong (7): vero direttore d’orchestra della selezione olandese, il centrocampista ha fatto il lavoro. Disponibile e molto corretto nelle sue trasmissioni, il barcellonese non si è nascosto. Viene premiato segnando il secondo gol degli Orange. Sostituisci l’86esimo con Kenneth Taylor (non non).

Daley Blind (5): Messo in una posizione da pistone che non sembra più tagliata per lui, il lato sinistro ha comunque offerto una partita seria. Poco in pericolo difensivamente, ne ha approfittato per supportare le offensive della sua squadra. I suoi cross, però, mancavano di precisione.

Davy Klaassen (6): posizionato a supporto di Depay e Gakpo, il giocatore dell’Ajax Amsterdam è stato interessante nel suo gioco con un tocco di palla. Come la sua doppietta con Gakpo sul primo gol della sua squadra, poi il suo cross che porta il secondo gol olandese. Sostituisci il 66esimo con Steven Berghuis (non-non)che segna un gol annullato dal VAR per fallo di mano, poi trova la traversa su tiro a giro dalla sinistra.

Cody Gakpo (7): leggi il commento sopra.

Memphis Depay (5,5): per la prima volta da titolare in questo Mondiale, l’attaccante ha mostrato buone cose. Molto disponibile, il barcellonese ha spesso cercato di combinarsi con i suoi compagni per creare discrepanze. Tuttavia, non è riuscito nell’ultimo gesto sotto porta, l’immagine del suo tiro respinto dal portiere che ha comunque approfittato di De Jong sulla seconda realizzazione degli Oranje. Sostituisci il 66esimo con Vincent Janssen (non non).

QATAR :

Meshaal Barsham (4): il portiere del Qatar non ha avuto successo in questa partita, l’immagine del suo stop davanti a Depay che finalmente beneficia di De Jong sul secondo gol olandese. Viene battuto dal tiro dal dischetto di Gakpo sul primo. I suoi rilanci mancati non hanno portato molta serenità alle spalle.

Ismaeel Mohammad (4): in un ruolo di pistone destro, la squadra non meritava. Ma ha sofferto in diverse situazioni contro Depay e Blind. Sostituisci l’85esimo con Musab Kheder (non non).

Pedro Miguel (3): partita dimenticata per il difensore qatariota. Era il simbolo dell’inesperienza della sua squadra a questo livello: sul secondo gol dell’olandese, respingeva troppo tardi e si faceva prendere da De Jong.

Boualem Khoukhi (5): partita frustrante per il difensore centrale. Il giocatore di Al-Sadd aveva risposto alla maggior parte dei palloni aerei nella sua area, ma ha mancato il colpo di testa e ha deviato il cuoio verso Depay sul secondo gol olandese.

Abdelkarim Hassan (4): posizionato a sinistra della difesa a tre, ha effettuato diversi buoni scatti per recuperare palla nei piedi avversari. Nonostante il desiderio di supportare le offensive della sua squadra, ha perso troppi palloni per essere efficace in attacco.

Homam Ahmed (4): partita attenuante per il pistone destro. Non era troppo preoccupato difensivamente nella sua corsia, ma non ha portato molto offensivamente.

Hassan Al Haidos (3): partita molto deludente per il capitano del Qatar. Con 39 palloni toccati in più di un’ora di gioco e nessun duello vinto (su 9), il centrocampista non ha pesato sulle discussioni. Sostituisci il 64esimo con Alì Assadalla (non).

Assim Madibo (4): Posizionato davanti alla difesa, il centrocampista ha fatto il possibile per riempire gli spazi e provare a grattare qualche pallone. Sostituisci il 64esimo con Karim Boudiaf (non non).

Abdulaziz Hatem (3): il centrocampista del Qatar è stato abbastanza trasparente su questo incontro. Smette completamente di giocare sulla porta di Berghuis che, per sua fortuna, viene poi annullata. Sostituisci l’85esimo con Ahmed Alaaeldin (non non).

Almoez Ali (3): l’attaccante ha sbagliato come un’anima in pena. Poco trovato dai compagni e dominato nel duello dai difensori avversari, ha chiuso il suo incontro con 20 palloni toccati in poco più di un’ora e nessuna occasione per metterci i denti. Sostituisci il 64esimo con Mohammed Muntari (sconosciuto).

Akram Afif (5): stella di questa squadra del Qatar, l’attaccante si è fatto avanti per aiutare i suoi compagni. Ha fatto molto per organizzare il gioco e consegnare alcuni caviali, ma non era abbastanza ben circondato.

E per te chi sono stati i migliori e i peggiori giocatori della partita? Commenta nella casella “commenti” qui sotto!

PAESI BASSI 2-0 QATAR (mi-tp: 1-0) – CdM 2022 – 1° turno girone A / 3° giornata
Stadio : Al Bayt Stadium, Al Khor – Arbitro : Bakary Papa Gassama, Gambia

Ma : C. Gakpo (26°) F. de Jong (49°) per i PAESI BASSI
Avvertenze : N. E (52e)per PAESI BASSI

OLANDA : Un vicinoJ. legname, V. van Dyke, N.AcM. de Roon (W. Weghorst, 82°), F. de Jong (K. Taylor, 86°)D. Dumpries, D. CiecoD. Klaassen (S. Berghuis, 66°)C. Acciaio (T. Koopmeiners, 82e), M. Depay (V. Janssen, 66e)

QATAR : Meshaal BarshamPietro Michele, B. Houkhi, Abdelkarim HassanIsmael Mohammad (Mosaab Khoder, 85e), Homam AhmedH. Al Haidos (64°), Assim Madibo (M. Muntari, 64e), Abdulaziz Hatem (A. Alaaeldin, 85e)Almoez Ali (Ali Assadalla, 64e), Akram Afif

Gakpo ha segnato il primo gol della partita (1-0, 26esimo)

La gioia del marcatore

De Jong ha segnato il vantaggio per l’Olanda (2-0, 49esimo)

Nell’XI titolare, Depay ci ha provato molto

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}