• Home
  • Monaco da solo in testa alla Betclic Elite, Asvel vicino alla Leaders Cup

Monaco da solo in testa alla Betclic Elite, Asvel vicino alla Leaders Cup

0 comments

C’è un solo leader al vertice del Betclic Elite dopo la quindicesima giornata, prima della pausa ed è abbastanza logicamente il Monaco, vincitore in modalità rullo compressore, martedì a Fos-sur-Mer (53-97). Gli uomini di Sasa Obradovic, dopo la delusione di venerdì in Eurolega a Milano (71-79), si sono fatti prendere dai nervi sugli azzurrini. Cinque giocatori hanno totalizzato 10 o più punti, inclusi quattro francesi: Strazel 15, Ouattara 14, Makoundou 13 e 10 per un Adrien Moerman che ha trovato un po’ di colore.

Alla seconda classificata Boulogne-Levallois (11-4), sconfitta lunedì sera contro lo Strasburgo (81-84), si affianca lo Cholet, che prosegue il suo canonico inizio di stagione dominando un Limoges sminuito dietro ai 17 punti di Enzo Goudou-Sinha (81-74).

L’altra squadra impegnata in Eurolega, l’Asvel, sconfitta in settimana a Madrid (92-73), ha confermato il suo buon momento in Campionato conquistando, contro un decimato Nanterre (88-73), il terzo successo consecutivo. che gli permette di salire al quinto posto, a pari merito con Bourg. Con 9 vittorie per 6 sconfitte, gli uomini di TJ Parker, guidati da Nando De Colo (17 punti, 3/5 a 3 punti, 6 assist) e Alex Tyus (15 punti, 7 rimbalzi), hanno un piede e mezzo in Coppa dei Capi. L’assenza del tre volte campione in carica durante il torneo di metà stagione (17-19 febbraio a Saint-Chamond) sarebbe sembrata un incidente sul lavoro.

Terry Tarpey sveglia Le Mans

Solo due vittorie separano il 7° Limoges (8-6) dal 14° Gravelines (6-9), gli ultimi due sesami probabilmente conosceranno il loro destinatario solo alla fine della gara di andata, durante la 17a giornata (15 e 16 gennaio). ). Le Mans ha comunque fatto un grande passo confermando il suo risveglio (8-7, 8°), dopo sei sconfitte di fila, contro la promossa Nancy, superata ad Antarès (96-82). Un secondo successo consecutivo che deve ancora molto al vicecampione d’Europa Terry Tarpey (6 punti, 6 rimbalzi, ma il miglior “+/-” dei suoi con +20).

Ronald March indossa Roanne durante gli straordinari

In agguato lo Strasburgo (7-8, 9°), così come il Roanne (6-8 nel finale), che ha fatto la differenza ai supplementari (102-100) dalla parte del Bourg-en-Bresse. James Palmer (18 punti) pensava di aver fatto la parte più difficile vincendo il tempo supplementare da 3 punti alla sirena. Ma Maxime Roos (17 punti) e soprattutto Ronald March, autore di 20 dei suoi 26 punti (10/18, 7 rimbalzi, 6 falli causati) nella ripresa e nei supplementari, hanno permesso alla Chorale di vincere i timpani.

In fondo alla classifica, Le Portel, dopo i successi su Cholet e Monaco, ha confermato la sua ripresa dominando (88-74) un Blois in caduta libera (10 sconfitte nelle ultime 11 partite). Un successo che permette al club del nord di uscire momentaneamente dalla zona rossa nonostante un record identico al suo vittima serale (5-10).

Parigi liberata, Pau cade Dijon

Paris e Pau dal canto loro si sono tirate fuori da questa zona pericolosa (6-9, 11° a pari merito con Nanterre e BCM) vincendo rispettivamente contro Gravelines (98-96) e Dijon (78-66). Con un focoso Matthieu Gauzin e Justin Robinson (15 e 13 punti) nel money-time, i nordisti forse pensavano di aver fatto la parte più difficile (79-74, 35esimo) nella capitale. Sono affondati, vedendo Paris raccogliere un tiro da 3 punti di Kyle Allman a 13 secondi dal gong (96-96). Quindi, rimescolando il match point, il BCM ha visto Axel Toupane scappare e offrire la vittoria al suo popolo.

Il Pau, nonostante le sue preoccupazioni finanziarie e una squadra molto piccola in questa stagione, da parte sua ha disputato una partita piena di controllo e ha limitato l’attacco ancora prolifico del Dijon. Dietro un Vitalis Chikoko in verve (20 punti, 8 rimbalzi) e Michael Stockton (15 punti), Elan Béarnais è riuscito a contenere David Holston (rarissimo 0 punto per il capolista borgognone).

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}