• Home
  • Mondiali 2022: questo modello matematico conosce già il vincitore di Francia-Inghilterra, ma…

Mondiali 2022: questo modello matematico conosce già il vincitore di Francia-Inghilterra, ma…

0 comments

Notizie JVTech Mondiali 2022: questo modello matematico conosce già il vincitore di Francia-Inghilterra, ma…

La Coppa del Mondo FIFA è in pieno svolgimento in Qatar, e buone notizie, la Francia è ancora in corsa per ottenere una terza stella. Questo sabato i Blues affronteranno l’Inghilterra per un posto in semifinale, ma un modello matematico ha già rovinato l’incontro.

Madame Irma rilascia ancora una volta la sua sfera di cristallo per i Mondiali del 2022

Quando si svolge un importante evento sportivo, come la Coppa del Mondo, è spesso un’opportunità per i bookmaker e altre intelligenze artificiali di pubblicare le loro migliori quote o le loro migliori previsioni. E questa edizione della Coppa del Mondo che si svolge in Qatar non fa eccezione alla regola. Se le precedenti edizioni fossero state scandite dalle previsioni dei nostri amici animali – Nelly l’elefante, Paul il polpo, Shaheen il dromedario, Achille il gatto o anche Marcus il maiale – quest’anno 2022 è piuttosto quello dell’intelligenza artificiale e dei modelli matematici.

Anche l’Università di Oxford ha condiviso i risultati del suo modello matematico diverse settimane fa. In questo, possiamo renderci conto che era piuttosto buono da alloraè riuscito a prevedere il quarto di finale tra Francia e Inghilterra. E sai cosa, il modello di Joshua Bull prevede a vittoria degli azzurri (55,7% contro 44,3%)! Ma se gli appassionati di calcio danno un’occhiata più da vicino ai risultati complessivi, potrebbero notare che per altri giochi il modello ha quasi tutto sbagliato.

Un modello matematico che ha i suoi limiti

Per farti capire un po’ meglio come il modello arriva a questi risultati, dobbiamo spiegarti come ha proceduto Joshua Bull. L’Università di Oxford spiega in a tweet : “Il modello ha simulato la fase a gironi un milione di volte e ha preso i risultati più comuni. L’algoritmo ha quindi simulato ogni partita a eliminazione diretta 100.000 volte. »

Eppure, anche con tutto questo, il modello non è riuscito a prevedere con precisione i risultati della fase a gironi, distorcendo così gran parte del tavolo finale. Affinché tu possa vedere più chiaramente, confronteremo i risultati reali con quelli del modello Oxford. Spoiler: ci sono molte differenze.

I primi due di ogni gruppo dal modello Oxford e dalla realtà

Gruppo A

  • Classifica attuale: 1. Olanda 2. Senegal
  • Classifica del modello di Oxford: 1. Paesi Bassi 2. Ecuador

Gruppo B

  • Classifica reale: 1. Inghilterra 2. Stati Uniti
  • Classifica dei modelli di Oxford: 1. Inghilterra 2. Iran

Gruppo C

  • Classifica attuale: 1. Argentina 2. Polonia
  • Classifica modello Oxford: 1. Argentina 2. Messico

Gruppo D

  • Classifica attuale: 1. Francia 2. Australia
  • Classifica modello Oxford: 1. Francia 2. Danimarca

Gruppo E

  • Classifica attuale: 1. Giappone 2. Spagna
  • Classifica del modello Oxford: 1. Spagna 2. Germania

Gruppo F

  • Classifica attuale: 1. Marocco 2. Croazia
  • Classifica modello Oxford: 1. Belgio 2. Croazia

Gruppo G

  • Classifica attuale: 1. Brasile 2. Svizzera
  • Classifica modello Oxford: 1. Brasile 2. Svizzera

Gruppo H

  • Classifica attuale: 1. Portogallo 2. Corea del Sud
  • Classifica modello Oxford: 1. Portogallo 2. Uruguay

Come potete vedere, il modello di Oxford è riuscito solo a prevedere che Brasile e Svizzera sarebbero state le due squadre che sarebbero uscite dal Gruppo G. Per il resto dei gruppi, la matematica (faticosamente) è fallita. È quindi difficile fidarsi di Oxford e del suo modello per il resto della competizione. Detto ciò, speriamo ancora che Joshua Bull abbia avuto ragione per i quarti di finale dei Blues.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}