• Home
  • MotoGP 2022 a Silverstone: venerdì per Quartararo

MotoGP 2022 a Silverstone: venerdì per Quartararo

0 comments

Non si corre nell’ordine logico, in qualifica e per il GP la Moto2 partirà ultima (davanti alle tribune vuote, ci sono abituati). Ma in Mototo3 iniziano i festeggiamenti… Sappiamo che in questo motore la griglia di partenza, a differenza della Moto2 e soprattutto della MotoGP per alcuni piloti, incide minimamente sulla vittoria del GP. Questo permette solo di vedere chi è ben sintonizzato dall’inizio e chi no… Onçu, Masia e Garcia formano il primo terzetto, Foggia quattro, Fellon cinque, Guevara sette. Due dei piloti della Moto3, Fernandez e Munoz dovranno, come Quartararo, fare un giro lungo durante il GP… C’è pochissimo pubblico, il Venerdì, in Inghilterra si usa o per lavorare o per fare la spesa, i negozi spesso chiudono il sabato a mezzogiorno! Beh, speriamo sia per questo…
Ovviamente i tempi sul giro cambiano continuamente a seconda delle impostazioni che trovano i piloti. A un quarto d’ora dalla fine Suzuki (Honda) precede la KTM di Onçu (12 millesimi) e la Gas Gas di Guevara. Negli ultimi cinque minuti tutti masticano le gomme (la pista è fresca, nessun problema!) e mandano pesanti. Il giro è molto lungo, 5,9 km, il che spiega le differenze a volte significative. Gli ultimi due giri non cambiano la classifica, McPhee è il miglior tempo (uno scozzese che guida il GP d’Inghilterra, una sorta di rivincita sulle stragi di Culloden dove la nobiltà delle Highlands fu decimata nel 1746). McPhee (Husqvarna) precede di quattro decimi Guevara e la CF Moto (KTM con i colori cinesi) di Artigas. Dettaglio che è ben lungi dall’essere uno, Fellon è quinto assoluto!
Andiamo in MotoGP, ci sono diciannove gradi (c’è un bel vento) e la pista è a 35… Normalmente quando il tempo è bello questo circuito è una delizia ma in Inghilterra come ovunque in Europa è la siccità e l’erba è giallo come la paglia… Peccato…
Prevalentemente gomme medie, un po’ dure al posteriore (Les Suz’ e Miller). Darryn Bider si schianta contro le recinzioni aeree dal primo minuto. Vinales ci regala un giro migliore! Bene da questo punto della relazione, parleremo in tempi combinati, Zarco e Bagnaia sono ancora sui due tempi migliori… Quartararo sembra in forma, buon attacco, quarto tempo… Poi Aleix Espargaro passa in testa davanti a Vinales, doppietta Aprilia, cambierà ma sembra buono! Zarco ha tre anni, Bagnaia quattro. Quartararo cinque… Sappiamo che non è quello che vuole, prima linea obbligatoria… Tutti ai box 13 minuti dopo il via… Rins esce in doppia soft, tutti gli altri (tranne Quartararo con la sua soft preferita al davanti) in doppio medio. Rins ovviamente è il momento migliore, sappiamo che nel 2021 Quartararo aveva vinto in soft prima… Miller si ubriaca per la seconda volta oggi! Rins ha cambiato guida, M/H! Ecco un ragazzo che osa tutto! Tanta gente allo stand a 12 minuti dalla fine. Richiamato in tribuna anche Quartararo… Rins è tornato in doppia soft. Ho visto una cosa buffa allo stand, Bastianini guida con le pinne posteriori, tipo Fouga Magister empennage per chi di aerei se ne intende un po’, coda a V…
Entriamo nei minuti che contano solo per la prequalifica, le due Suz’ sono in doppia soft e sono in vetta alla classifica (nessun interesse a parte il Q2 diretto), Aleix Espargaro è tre con schiena soft, poi troviamo Marini e Miller entrambi in doppia soft. Quartararo, in doppia soft, fa il miglior tempo!
Nella prima decina, interessanti i tempi di Vinales (3°) di Aleix Espargaro, (quattro) Bezzecchi e Bagnaia (10 e 11), tutto il resto è double soft ma l’importante è che anche con le gomme miracolose, il più veloce di il branco è Fabio! Zarco è quattro, bravo anche lui ma ricorderemo che su un circuito velocissimo, la Yamaha era davanti agli altri!

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}