• Home
  • MotoGP, Fabio Quartararo resta fermo sul caso Yamaha: “la cosa più importante per il momento è avere più potenza, punto”

MotoGP, Fabio Quartararo resta fermo sul caso Yamaha: “la cosa più importante per il momento è avere più potenza, punto”

0 comments

L’analisi di Fabio Quartararo su cosa serve per poter riconquistare il titolo su una Yamaha è stata chiara sin dall’inizio della stagione 2022, ora alla fine: sulla M1 serve un motore più potente. Rimane solo il pilota collaudatore Cal Crutchlow come ha inviato un altro messaggio ricordando che storicamente il marchio di Iwata era sempre uscito grazie alla manovrabilità e al buon comportamento del suo telaio. Una cultura che si perderebbe secondo gli inglesi che vorrebbero tornare alle sue basi. Il francese quindi vuole muscoli e il pilota collaudatore loda piuttosto lo scheletro. Ma il primo citato ricorda chi sta facendo la stagione e cosa gli era stato promesso per fargli firmare un nuovo contratto di locazione biennale…

In un’intervista su Settimana veloce, Fabio Quartararo ha ribadito le sue affermazioni tecniche che passano attraverso un motore più potente sul suo Yamaha. Un meccanismo che purtroppo non si è presentato durante il primo test della bassa stagione 2023 al Valenza, lasciando una pessima impressione sia sulla squadra ufficiale che sulla sua punta di diamante. Il Campione del Mondo 2021 ricorda: “ dobbiamo fare questo passo e rendere nuovamente competitivo il nostro motore, ma dobbiamo anche tornare alla moto che era molto buona tre anni fa. Questo ci permetterà di lottare ancora per il mondiale. Altrimenti, nessuna possibilità ».

Aggiunge : ” dobbiamo capire cosa è successo al nuovo motore durante i test di Valencia. È fondamentale. Abbiamo provato il motore a Barcellona e Misano e dopo entrambi i test ero molto contento, il feeling era positivo. La Yamaha ha reso il motore ancora più veloce. Crutchlow lo ha testato su tre diverse piste ed era chiaro che questo secondo stadio del nuovo motore era ancora migliore. Nei test di Valencia, invece, siamo stati alla pari con due giorni prima in gara con il vecchio motore. Bisognerà quindi analizzare con molta attenzione quanto accaduto, perché il prossimo anno sarà molto importante, soprattutto per me.. E dobbiamo tornare in cima ».

Fabio Quartararo ai test di Valencia

Fabio Quartararo: « se qualcosa funziona, vogliamo averlo subito e non dopo un mese«

« Scommetto sulla Yamaha. Hanno fatto cambiamenti molto importanti per migliorare la competitività della moto, hanno portato nuovi ingegneri e cercano di rendere la mentalità più italiana… Se qualcosa funziona, vogliamo averlo subito e non dopo un po’. ‘un mese specifica ulteriormente il tricolore. ” È la mentalità, mi è stato assicurato, vogliono seguire quella strada. Ecco perché ho prolungato il mio contratto con la Yamaha. Entro due anni devono dimostrarmi che questi cambiamenti avverranno “. Altrimenti, capiamo che ci sarà uno scisma.

Data la posta in gioco, non si tratta di disperdersi a Iwata. Fatto, Fabio Quartararo avverte che il tema dell’evoluzione aerodinamica non è al momento prioritario: ” Non ho mai provato in una galleria del vento in Giappone. Dobbiamo testare molto in termini di aerodinamica, sì, ma se non abbiamo un motore che spinge forte, non dovremmo nemmeno pensare di usare carico aerodinamico come la Ducati, per esempio. Se non abbiamo abbastanza potenza, peggioreremo solo se mettiamo delle pinne sulla nostra moto ».

E così spinge il punto a casa concludendo: avere potenza ti permette di fare un sacco di cose, come usare quelle tre pinne giganti. Su piste come Le Mans o Jerez, dove acceleri in uscita dalle curve lente, aiuta molto, ma la cosa più importante in questo momento è avere più potenza, punto “. Il ritorno a Sepang a febbraio sarà già il momento della verità per la coppia TrimestraleYamaha.

Fabio Quartararo (23)

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}