MotoGP, Gubellini-Quartararo: analisi della stagione del vicecampione del mondo

Fabio Quartararo è vice-campione MotoGP 2022 ed ecco l’analisi di una stagione difficile stilata dal suo ingegnere capo Diego Gubellini.

Par Luigi Ciamburro di Bici da corsa

Fabio Quartararo torna a casa come secondo classificato nella classe MotoGP, di buonumore per aver perso il titolo Pecco Bagnaia. La Yamaha sta cercando di rianimarlo regalandogli la M1 2021 con cui ha vinto il titolo mondiale, prima presentata ad Eicma e poi sarà spedita ad Andorra. Questo non basterà a consolare il tricolore, tra l’altro deluso dalle prestazioni del motore durante i test di Valencia. Ingegnere capo Diego Gubellini fa il punto sul finale di stagione, analizzando i pro ei contro di un anno a due facce.

Fino alla pausa estiva, Fabio Quartararo sembrava aver già piegato il mondiale, ma la rivale di Ducati è stato in grado di recuperare 91 punti e scalare la classifica. La casa di Iwata ha ammesso alcuni errori in fase di sviluppo, costretta a riprendere le specifiche del motore 2021 alla vigilia del campionato, a causa dell’inaffidabilità della versione 2022. Abbiamo migliorato diversi aspetti ma probabilmente non è stato sufficiente – Spiegare Gubellini dopo il Mondiale MotoGP. ” Conosciamo i limiti e i punti di forza della moto, cerchiamo di fare del nostro meglio per ottenere il massimo da essa. La M1 è migliorata in curva, Valence non era una delle nostre piste preferite, ma non c’è più traccia che non ci metta in difficoltà ».

In realtà Fabio non ha perso il titolo a Cheste, ma è stato un percorso lungo ma inarrestabile che ha avuto inizio Astequando ha preso il suo primo autunno del 2022. Da Pietra d’argentoha cercato di gestire il suo conteggio punti, ma al Motorland, è arrivata la seconda battuta d’arresto. Al primo giro, si è schiantato contro la Honda di Marc Marquez. Un evento chiave per il destino del fuoriclasse di Nizza. ” Il momento in cui ho sofferto di più è stato ad Aragon “, ricordare Diego Gubellini. « Ma è caduto dopo alcune curve non per colpa sua. Per alcune gare avevamo gestito il distacco perché stava diventando difficile contrastare Pecco, avevamo messo in atto una strategia per ridurre al minimo le perdite. Quando fai uno zero come a MotorLand, il mondo ti cade addosso ».

Gubellini: « quando è diventato difficile contrastare Pecco, abbiamo implementato una strategia per ridurre al minimo le perdite«

Versare Fabio Quartararoci furono due colpi mortali tra i Tailandia e ilAustraliaun doppio zero che consentisse Pecco Bagnaia per prendere per la prima volta il comando del Motomondiale. L’ultimo podio era a SepangMa era troppo tardi…” In Malesia è stato difficile perché il weekend non è andato molto bene, la caduta gli ha causato la rottura di un dito. Poi è entrato in qualifica in un momento difficile per Pecco, ma senza poterlo sfruttare. Ci siamo incontrati la sera e ci siamo chiesti ‘Vogliamo vincere questo campionato o no?’. Domenica siamo rimasti dietro a Pecco – conclude l’ingegnere italiano – ma ha fatto una bella corsa “. Per Valenzaormai era impossibile pensare a una svolta…

Fabio torna ad Andorra con la consapevolezza di aver rinunciato allo scettro senza esserne stato indegno, e ogni responsabilità va additata al fallimento dello sviluppo della Yamaha YZR-M1 2022. Ai vertici dell’azienda c’è solo da fare la sua culpa, ma sarà fondamentale non commettere altri errori. ” Sapevamo fin dall’inizio che quest’anno sarebbe stato piuttosto difficile. Abbiamo fatto 20 gare in tutti i tipi di condizioni – evidenziato Lin Jarvis. « Fabio ha fatto un ottimo lavoro contro una forte concorrenza e ha ottenuto il massimo dalla moto… La Yamaha sta preparando la moto per la stagione 2023 in modo da poter competere di nuovo per il campionato. Personalmente, Vorrei esprimere la mia gratitudine a Fabio per il suo lavoro instancabile, per la sua passione, il suo spirito di squadra positivo e la gioia che porta ai fan della MotoGP di tutto il mondo ».

MotoGP, Fabio Quartararo

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *