• Home
  • MotoGP, KTM fa il mea culpa: “abbiamo spinto troppo velocemente i grandi piloti della Moto2 verso la MotoGP”

MotoGP, KTM fa il mea culpa: “abbiamo spinto troppo velocemente i grandi piloti della Moto2 verso la MotoGP”

0 comments

Sono parole pronunciate da Pit Beirer, e quindi da KTM visto che il diretto interessato è il boss della competizione per il trigramma austriaco, che attendevamo da tempo. Perché l’impressione lasciata fino ad allora – e soprattutto dal caso di Remy Gardner, passato in un anno dallo status di Campione del Mondo Moto2 a paria” non abbastanza professionale nella sua stagione da rookie in MotoGP – fu che a Mattighofen trattarono come sacrificabili i piloti che il suo settore aveva rivelato. Le tuniche arancioni ammettono finalmente di aver sovraccaricato le loro pur autentiche speranze fino a svuotarle del loro succo con le conseguenze che conosciamo in termini di immagine. La colpa confessata è mezzo riparata?

È un gradito aggiornamento da Pit Beererpatrono dello sport a KTM che si è aperto il Autosport, sui recenti e successivi fallimenti dell’ascesa in MotoGP dei piloti comunque allenati dal marchio, che è stata sinonimo, in pochi mesi, di una discesa agli inferi. Una precipitazione dannosa che richiederà più discernimento in futuro. Beerer afferma così: se entri nella categoria MotoGP, sei sotto pressione “Comincia prima di riconoscere:” e personalmente, penso che abbiamo spinto troppo in fretta grandi piloti della Moto2 alla MotoGP ».

Aggiunge inoltre: penso che le cose vadano bene un po’ troppo veloce durante la scuola: Rookies Cup, Moto3, Moto2 e questi giovani talenti hanno attraversato queste classi come razzima poi la MotoGP è un altro mondo Il 2023 segnerà quindi un nuovo approccio il cui prodotto pilota sarà Augusto Fernández. Come Remy Gardner che sostituisce nei ranghi di Tecnologia3, crolla con lo status di Campione del Mondo Moto2 acquisito ad Ajo. Ma ha solo un anno di contratto, a fine 2023, mentre i suoi migliori compagni di squadra Brad Binder, Jack Miller et Pol Espargarosono certi del loro futuro fino al 2024. Anno in cui Pedro Costa lasciato alla Ajo KTM è atteso in MotoGP…

Pedro Acosta, Augusto Fernandez, Red Bull KTM Ajo, Gran Premio Motul de la Comunitat Valenciana

Pit Beirer KTM : « la nostra motivazione non è sostituire Augusto Fernandez dopo un anno«

Visto così, temiamo il peggio per Augusto Fernándezpiù Pit Beerer sembra già agli atti…” La nostra motivazione non è quella di sostituire Augusto dopo un anno. Piuttosto, è una motivazione per mantenere Pedro calmo e svilupparlo come futuro talento.. È un futuro diamante in questo paddock, è chiaro. Ma penso che non dovremmo affrettarci a metterlo in MotoGP Egli ha detto. ” Non vogliamo parlare ora di cosa può fare Pedro il prossimo anno e se è pronto per andare in MotoGP ».

Stiamo quindi respingendo un argomento che tuttavia si imporrà abbastanza rapidamente perché lo stesso Pedro Costa ha già rifiutato un’offerta per arrivare in MotoGP nel 2023, fatta da Honda… Chi tornerà sicuramente alla carica. Vedremo poi se KTM rimarrà sul suo nuovo corso, o se la pressione della concorrenza porterà alla stessa situazione di Augusto Fernández, promosso frettolosamente per tenerlo in famiglia. Il resto lo sappiamo: stagione fallita e partenza ugualmente per altri cieli, in questo caso RNF Aprilia. Remy Gardner sarà un pilota Yamaha in WSBK, categoria dove troverà una delusione nel settore austriaco Iker Lecuonaormai ufficiale Honda nella categoria.

Durante questo periodo, KTM ha reclutato piloti di comprovata esperienza che sono Jack Miller et Pol Espargaroquest’ultimo finalmente tornando all’ovile, tutti identificati Brad Binder come ora il vecchio progetto RC16. Il sudafricano mostra anche che il settore KTM può funzionare, come anche dimostrato Miguel Oliveira, la cui gestione durante il calciomercato lo ha però convinto di una partenza per RNF Aprilia. Non è sicuramente facile gestire piloti, esordienti o meno giovani…

Quartararo_Acosta_Fernandez_VAL_2021

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}