MotoGP, Moto2, Moto3: Franco Uncini si dimette da responsabile della sicurezza del Gran Premio FIM

Alla fine della stagione 2022, la leggenda della MotoGP™ Franco Uncini lascerà il suo ruolo di responsabile della sicurezza del Gran Premio FIM. Incredibile sostenitore della sicurezza dei conducenti da quasi quattro decenni, l’impatto di Uncini sullo sport non può essere sopravvalutato.

Uncini ha iniziato la sua carriera su pista nel Campionato del Mondo 250 nel 1976, ottenendo i suoi primi podi e vittorie, ed è stato secondo nella stagione successiva. È passato alla classe regina nel 1979, salendo sul podio da rookie e vincendone altri tre l’anno successivo. Nel 1982 Uncini vince il campionato 500 con sette podi, di cui cinque vittorie, iscrivendo il suo nome nei libri di storia dello sport.

Dopo il ritiro dalle corse, il ruolo di Uncini nel paddock è cambiato in quello di difensore. In qualità di rappresentante dei motociclisti, dalla metà degli anni ’80 ha contribuito a migliorare le condizioni di sicurezza. È stato poi scelto dai piloti del Gran Premio per rappresentarli come delegato alla sicurezza dal 1993.

Da allora, la presenza di Uncini è cresciuta e l’italiano è stato nominato FIM Grand Prix Safety Officer nel 2013, consolidando ulteriormente il suo impatto sullo sport. Dopo la sua decima stagione come responsabile della sicurezza, ora si dimetterà e lascerà un’eredità difficile da eguagliare, avendo dedicato la sua carriera a migliorare la sicurezza degli altri piloti e delle Leggende del MotoGP™ per quasi quattro decenni.

Il nuovo FIM Grand Prix Safety Officer è stato nominato in una speciale conferenza stampa a Valencia: Bartolomé Alfonso, la cui carriera è iniziata come commissario di pista a Jarama prima di passare a un nuovo ruolo nel Campionato del Mondo FIM MotoGP™ come Timing Coordinator e successivamente Direttore Eventi presso Dorna Sport. Il capitolo successivo ha visto Alfonso passare a Direttore Generale del Circuito Internazionale di Lusail a Doha, prima di essere nominato Direttore Generale di MotorLand Aragón nel 2008.

Nel 2018 Alfonso diventa poi Amministratore Delegato di Racing Loop, sviluppando circuiti e progetti di sport motoristici in diverse parti del mondo, collaborando con i promotori locali e gli organismi sanzionatori FIM e FIA. Alfonso è membro della FIM Road Racing Commission dal 2012.

Al momento del suo ritiro, FIM, IRTA e Dorna Sports ringraziano Franco Uncini per i suoi decenni di duro lavoro e dedizione e gli augurano il meglio mentre si allontana dal suo ruolo diretto nello sport. – sapendo che la sua eredità sarà duratura e la sua presenza sempre gradita nel paddock. Grazie, Franco.

Jorge Viegas, Presidente FIM: “Penso che questo sia un annuncio speciale per tutti noi. Come tutti sapete, Franco ha deciso più o meno un anno fa di dimettersi dal suo ruolo di FIM Grand Prix Safety Officer, dopo circa 30 anni. Dopo un’incredibile carriera agonistica, è diventato la persona più importante per la sicurezza dei suoi colleghi. È uno dei compiti più importanti nel nostro mondo. Ho cercato di convincerlo a non andare! Sono sicuro che Franco, dopo pochi giorni o settimane, si chiederà perché l’ha deciso! Ma ha una famiglia che beneficerà della sua presenza in casa. Voglio dire che Franco è sempre il benvenuto in MotoGP durante le gare.

“Abbiamo pensato molto, con Dorna, per trovare qualcuno che sappia farsi carico di questa enorme responsabilità con noi. Abbiamo pensato molto a chi poteva fare questo lavoro come ha fatto Franco. Tomé ha lavorato a lungo sulla progettazione dei circuiti, sulla sicurezza dei circuiti e ora lavorerà solo per la FIM. Farà del suo meglio per rendere tutti i circuiti il ​​più sicuri possibile”.

Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna Sports: “Franco non lo sa, ma è stato molto importante per lo sviluppo del Campionato. È stato il primo ad accompagnarmi da tifoso della MotoGP, e ricordo quando era Campione del Mondo, poi quando ho avuto la possibilità di unirmi alla Dorna, una delle più grandi esperienze che ho vissuto è il legame personale con Franco, e dal inizio della nostra personale amicizia. Come ha detto il presidente, ha deciso che aveva bisogno di più tempo con la sua famiglia, ma come gli ho detto l’altro giorno, ha due famiglie. E non deve dimenticare questa famiglia! Spero che ci stia vicino. La sua esperienza è molto importante. Il suo rapporto con Tome è stato molto importante in passato e lo sarà anche in futuro. L’unica cosa che posso dire a Franco e alla sua famiglia è grazie per tutto lo sforzo che ha fatto in tutti questi anni. Tutto è successo molto velocemente! Quando vedo le nostre foto all’inizio della nostra partecipazione al mondiale, sembra vicino, ma in realtà sono state 31 stagioni. Abbiamo lavorato a stretto contatto con lui per tutto questo tempo, ha iniziato come rappresentante dei piloti e la sua esperienza è stata davvero fantastica. L’unica cosa che posso dire ancora è, grazie mille”.

Franco Uncini “Sono qui per annunciare il mio ritiro e ho una lunga lista di persone da ringraziare. Carmelo Ezpeleta è sicuramente il primo, è il nostro capo! E una persona fantastica. Mike Trimby, e il presidente dell’IRTA Hervé Poncharal, e i Past Presidenti. FIM Il presidente Jorge Viegas e i suoi predecessori. Poi la commissione per la sicurezza della MotoGP. Carlos Ezpeleta! E Loris Capirossi, con cui ho passato gli ultimi dieci anni! Grazie, non a tutti ma quasi, ai circuiti su cui ho lavorato. Tutte le persone di IRTA, Dorna e FIM. Mi fermo qui, altrimenti mi ci vorrebbero ore. Lo amo e amo questo sport. È stato il centro della mia vita da sempre. Grazie a FIM, IRTA, Dorna e al commissione sicurezza, abbiamo fatto un lavoro straordinario per la sicurezza, ho passato tante notti insonni, ma sono felice e soddisfatto di quello che abbiamo realizzato, faccio questo lavoro da 30 anni, 20 con IRTA e 10 con FIM. sono il nonno di due bambini, ho due figlie e mia moglie che è stata al mio fianco si nce 1981 e chi mi supporta ancora! Grazie e grazie alle mie figlie. Ho bisogno di rallentare e lasciare il posto ai giovani. Sento che Tomé può continuare questo eccellente lavoro e, come ha detto il Presidente, anche Tomé è stata una mia scelta. È la persona che credo possa continuare questo lavoro. Grazie mille a tutti. »

Ho preso Alfonso “Penso che nessun altro abbia fatto quello che ha fatto Franco per la sicurezza, e se lo guardiamo dal punto di vista del circuito, questo lavoro ha aiutato non solo la MotoGP ma tutti i circuiti per 365 giorni all’anno. Voglio ringraziare lui per tutto, e farò del mio meglio per continuare il suo incredibile lavoro. »

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *