• Home
  • MotoGP: nel 2023 non si riderà più con la pressione delle gomme, ecco le nuove sanzioni e si preannuncia una grande corsa al successo

MotoGP: nel 2023 non si riderà più con la pressione delle gomme, ecco le nuove sanzioni e si preannuncia una grande corsa al successo

0 comments

La pressione degli pneumatici sulla MotoGP è stata un argomento rapidamente discusso durante questa stagione 2022 prima di essere rapidamente evacuato. E non a caso: il tema è delicato e tanto più controverso in quanto gli strumenti per misurare tale pressione non erano allora uniformi. I risultati non potrebbero quindi servire decentemente come base per qualsiasi reclamo. Perché le gomme della MotoGP devono avere una pressione regolamentare che è un vero grattacapo da tenere quando una macchina si trova nelle turbolenze aerodinamiche di quella davanti. Quindi, nelle squadre, partiamo da una base e immaginiamo l’evoluzione della pressione in gara per essere nelle unghie al traguardo… Sapendo che gli europei saranno sempre più audaci dei giapponesi in queste stime. Ma nel 2023 sarà un’altra storia e promette una grande corsa al successo…

Questa è una rivelazione fatta da crash.net su un tema che ha tutti gli ingredienti della grande polemica futura della prossima stagione… Si tratta della ferma intenzione dell’organizzatore di far rispettare ai partecipanti della MotoGP il range di pressione di esercizio degli pneumatici previsto dalla Michelin. I costruttori hanno concordato un livello di tolleranza prima di applicare le penalità che sarà il seguente: in caso di prove e qualifiche, qualsiasi pilota che scenda al di sotto della pressione minima dei pneumatici per un certo tempo perderà questo round.

Per una gara, una violazione sarà determinata contando il numero di giri quando la pressione media dei pneumatici di un pilota è superiore al minimo specificato da Michelin, che è 1,9 bar per la gomma anteriore e 1,7 per la posteriore. Il concetto è calcolare la pressione media su ogni giro, quindi il numero di giri per i quali la pressione media è stata superiore al minimo.

Tuttavia, se i giri delle sessioni di prove libere e di qualificazione sono già stati annullati sul posto per il superamento di una bandiera gialla sventolata o per il superamento dei limiti della pista, ai team saranno concesse tre gare prima che vengano applicate le nuove penalità di pressione. ” C’è il rischio di veder annullati molti round. È quindi già stato concordato che, anche se introdurremo il nuovo sistema dall’inizio della prossima stagione, applicheremo le penalità solo dopo almeno tre gare. ha detto il chief technology officer della MotoGP, Corrado Cecchinelli.

Michelin, Pneumatici, Circuito di Mandalika

« Avremo un sistema unificato in grado di misurare in modo sicuro la pressione in tempo reale«

Ha aggiunto : ” noi siamo molto disponibile a prendersi il tempo necessario affinché tutto funzioni correttamente. Questo è qualcosa che noi, come organizzatori, cerchiamo di fare nell’interesse comune dei costruttori offrire loro condizioni di gara eque ».

Affinché tutto funzioni, ovviamente, avrai bisogno di un dispositivo di misurazione della pressione dei pneumatici unico nel suo genere: “ sarà possibile per le squadre installare l’intero sistema ufficiale di pressione dei pneumatici sulle loro moto durante i test pre-stagionali l’anno prossimo in modo che possano iniziare a capirlo e poi possano ottenere alcuni dati reali del fine settimana di gara nei primi round dice lo stesso Cecchinelli che conclude: il nostro unico interesse è che tutti siano più contenti con il nuovo sistema che senza ».

Ricorda che la pressione dei pneumatici deve essere monitorata poiché operare al di sotto del minimo può fornire vantaggi in termini di prestazioni a scapito della sicurezza. ” Esiste un intervallo di pressione e temperatura dei pneumatici consigliato entro il quale dovresti rimanere e che non cambia. “, evidenziato Cecchinelli. La differenza è che” il prossimo anno avremo un sistema unificato in grado di misurare in modo sicuro la pressione in tempo reale ».

pressione

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}