• Home
  • MotoGP, Stefan Pierer, KTM: “Ho chiarito a Carmelo Ezpeleta che come costruttore volevamo avere un massimo di 18 Gran Premi” ed Ezpeleta risponde

MotoGP, Stefan Pierer, KTM: “Ho chiarito a Carmelo Ezpeleta che come costruttore volevamo avere un massimo di 18 Gran Premi” ed Ezpeleta risponde

0 comments

Si discute del nuovo calendario della MotoGP con 21 Gran Premi, ovvero 42 gare con gli eventi sprint che incorporano un nuovo format, e la sua già promessa tendenza a caricare fino a 22 appuntamenti nel breve periodo. E non solo tra piloti. Un costruttore, attraverso i suoi vertici, si ribella contro questa inflazione, che comunque non è una sorpresa, poiché riportata in un accordo siglato tra le parti del paddock. In calce a questo documento si nota, tra l’altro, la sigla KTM che esprime comunque la propria preoccupazione, definendo addirittura la sua unica tolleranza, ben al di sotto di quanto si sta preparando…

La stagione del Gran Premio 2023 sarà la più lunga di sempre nella storia della categoria, con 21 incontri annunciati. Ma questo è solo un passo verso 22 appuntamento che il promotore Dorna desidera, e ha fatto accettare dal suo paddock in un accordo più generale firmato e valido fino al 2026. Eppure, se la sorpresa non può essere degnamente messa su una campagna sempre più carica, nulla impedisce di discutere. Ed è quello che KTM fare.

Continuiamo così a leggere Settimana veloce che vogliono solo i capi di Pierer Mobility 18 corsi par an, 20 al massimo. Ma 21 Sono previsti grandi premi. ” Ho chiarito al capo della Dorna Carmelo Ezpeleta durante il Gran Premio di Valencia che come produttori volevamo avere un massimo di 18 Gran Premi “, ha spiegato Stefano PiererCEO di Pierer Mobility AG con i marchi KTM, GASGAS e Husqvarna.

Hubert TrunkenpoltzIl CEO di Pierer Mobility AG e KTM AG, sviluppa addirittura come per far eco a un’insoddisfazione: ” non abbiamo bisogno di tre Gran Premi in Spagna e lo pensiamo anche noi i quattro eventi in Asia sono esagerati. Fondamentalmente, dovrebbe esserci un solo evento MotoGP per paese, nemmeno due in Italia. Preferiremmo tre Gran Premi in Sud America perché poi le gare in Europa verrebbero trasmesse in prima serata la sera ». Trunkenpoltz continua: ” 18 gare del Mondiale sarebbero l’ideale, 20 è il massimo assoluto. Il Kazakistan è un’assurdità assoluta per noi. L’India, d’altra parte, è il più grande mercato di motociclette, quindi vale almeno la pena considerarlo. ».

Carmelo Ezpeleta_CEO Dorna Sport

Carmelo Ezpeleta risponde a KTM: “ dobbiamo estendere e prolungare la stagione MotoGP et perdiamo soldi quando facciamo acquisti in Europae »

carmelo ezpelettaboss del promoter Dorna, non poteva lasciare preoccupazioni così come sono, provenendo da uno degli ormai cinque, e non più sei dal ritiro di Suzuki, costruttori impegnati nel suo massimo campionato. Sulla distribuzione nell’anno solare delle gare, spiega: ” la situazione è quella competiamo con altri sport e dobbiamo scendere a compromessi durante la creazione del programma GP. Le gare in più ci costringono ad iniziare la stagione prima e terminarla più tardi rispetto a prima del Covid quando avevamo 19 gare ».

Sul caso di Kazakistan chi ha sorpreso KTMlo spagnolo precisa che doveva rispondere ad un imperativo che è questo: ci è stato chiesto perché stessimo andando in Kazakistan. La spiegazione è che c’è nessun altro organizzatore che ha accettato una data GP a luglio. Se avessimo fatto a meno del circuito di Sokol, ci sarebbe stata una pausa estiva di cinque settimane come nel 2022 quando fu cancellato il GP di Finlandia. Non possiamo permetterci di stare fuori dal mondo del motorsport per così tanto tempo. ».

carmelo ezpeletta dice anche: perdiamo soldi quando corriamo in Europa. Questo deve essere chiarito ai team e alle fabbriche. Personalmente, potrei vivere bene con 15 gare. Ma dobbiamo estendere e prolungare la stagione. Perché l’interesse per la MotoGP è aumentato notevolmente. Anche l’Arabia Saudita vuole un GP in moto ».

Tutto è detto: devi esistere all’ombra di a Formula 1 che dobbiamo banchettare con le briciole lasciate e che saranno ridotte al minimo indispensabile quando questa categoria passerà come annunciato a 24 scadenze. Il calendario 2023 comprenderà sette eventi in Asia, Australia e Medio Oriente tra il 24 settembre e il 19 novembre, una tendenza che aumenterà man mano che l’Europa diventerà una terra sempre più ostile per gli sport motoristici.

Poi carmelo ezpeletta deve riferire anche ad un azionista. Ricorderemo così le parole assunte da Carlo Pernat : « So che Bridgpoint, che controlla la MotoGP, ha perso 100 milioni di euro in 3 anni… Se Carmelo Ezpeleta non fa nulla, diranno: ‘Mr. Carmelo ha bisogno di guadagnare qualche soldo o gli togliamo il 12% delle quote e lo mandiamo a fare una passeggiata’ Infine, le fabbriche e i team della MotoGP hanno concordato di aumentare il numero massimo di Gran Premi da 20 a 22 nel loro accordo quinquennale fino alla fine del 2026. E con più gare, Dorna paga anche più soldi a squadre e fabbriche.

Carmelo Ezpeleta, conferenza stampa, CryptoDATA Motorcycle Grand Prix of Austria

Il calendario MotoGP 2023

26 marzo : Portimão/Portogallo

02 aprile : Termas de Río Hondo/Argentina (F1 Australie)

16 aprile : Circuito delle Americhe/Texas

30 aprile : Jerez/Spagna (F1 Azerbaigian)

14 maggio : Le Mans/Francia

11 giugno : Mugello/ Italia

18 giugno : Sachsenring/Allemagne (F1 Canada)

25 giugno : Assen/Paesi Bassi

09 luglio : Sokol Circuit/Kazakhstan** (F1 Gran Bretagna)

06 agosto : Silverstone/GB

20 agosto : Red Bull Ring/Autriche

03 settembre : Catalogna/ Spagna (F1 Italia)

10 settembre : Misano/Italia

24 settembre : Buddh Circuit/India** (F1 Giappone)

01 ottobre : Motegi/Giappone

15 ottobre : Mandalika/Indonesia

22 ottobre : Phillip Island/Australia (F1 Austin)

29 ottobre : Buriram/Thailandia (F1 Messico)

12 novembre : Sepang/Malesia

19 novembre : Circuito di Losail/Qatar* (18/11 F1 Las Vegas)

26 novembre : Valencia/Spagna (F1 Abu Dhabi)

* = corsa notturna illuminata

** = pista non ancora omologata

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}