MotoGP Test Valencia Pol Espargaró (GASGAS / 17): “m…., adoro questa moto!”

Pol Espargaró ha trovato una RC16 a cui non ha avuto remore a rinunciare due anni fa quando è entrato nei ranghi della Honda per una RC213V che ha poi pensato sarebbe stata lo strumento per portare la sua carriera al top. Il resto lo sappiamo e durante il test di Valencia che ha suggellato la riconciliazione con KTM, la moto austriaca, verniciata in GASGAS, ha dimostrato di non essere risentita. Il 31enne pilota spagnolo gli ha risposto con un radioso buonumore che ha portato sorrisi a tutto il team Tech3, compreso il suo capo Hervé Poncharal. Spero che duri…

Al Espargarò, da Aleix il maggiore a Pol il più giovane, ci distinguiamo per un intero carattere che oscilla tra entusiasmo traboccante e comunicativo e profonda e amara delusione. A Valence, l’8 novembre, è stata la prima versione che Pol Espargarò offerto riprendendo i suoi marchi non solo vicino al personale KTM ma anche di Tech3una squadra che conosceva quando era ancora in evoluzione sotto i colori Yamaha.

Lo spagnolo ha così trovato la moto che gli ha dato più soddisfazioni in MotoGP, dopo due anni molto difficili con lui Honda. Al termine di questo primo test pre-stagionale del 2023, organizzato sul Circuito Ricardo Tormo, il catalano ha completato un totale di 86 giri finendo 16°, sette decimi dietro al pilota di riferimento della classifica, Luca Marini. Il pilota Tech3 GASGAS Factory è tornato a casa con il miglior tempo di 1’30.757, solo due decimi in meno rispetto al giro più veloce fatto registrare sabato scorso nella Q1 della Gran Premio di Valenciadove si è qualificato 22° in griglia con il tempo di 1’30.936 in sella alla sua Honda.

Pol Espargarò: « la moto è cambiata molto, ma il suo DNA è ancora molto simile«

Il pilota di 31 anni ha apprezzato il suo ritorno al manubrio della KTM e su motogp.com ha descritto martedì come “molto positivo”. ” È sempre bello e positivo lavorare di nuovo con vecchi amici e con persone che abbiamo conosciuto in passato ha detto Pol martedì pomeriggio a Valencia. ” Mi sono divertito. È chiaro che siamo lontani da dove vorremmo essere, ma è un buon inizio, Non ho avuto alcun crash o riscontrato grossi problemi.Mi sono trovato molto a mio agio a lavorare con nuove persone ».

Durante i primi giri di Espargaró con la RC16 del team Tech3 GASGAS, lo spagnolo ha compiuto una serie di gesti molto suggestivi che sono stati catturati dalle telecamere di Dorna. Ecco la sua spiegazione: Sono a sangue caldo Ho bisogno di esprimere ciò che provo in ogni momento. Forse l’ho fatto troppo presto. Come ho detto, è come incontrare un vecchio amico “. Al suo primo giro ai box, ha fatto anche questo semplice commento: Accidenti, adoro questa bici! » …

Per quanto riguarda la RC16, la più giovane Espargarò sostiene che la moto cambiato molto rispetto al prototipo lasciato nel 2020, ma allo stesso tempo ha potuto ritrovare lo stesso stile di guida che non è mai riuscito a riprodurre sulla Honda : « è vero che è cambiata molto, ma il suo DNA è ancora molto simile. Sono stato in grado di fare quello che ci facevo una volta, applicare il mio puro stile di guida, ed è molto piacevole ».

Pol e il team ufficiale Tech3 GRAFFIO quindi andate in vacanza di buon umore e con la speranza che il 2023 sia un ottimo anno per il team satellite KTM : « iniziare così dà a tutti noi, alla squadra ea me, molta motivazione per l’inverno. Ho 31 anni, ma con ogni nuovo progetto, la mia energia e le mie speranze sono totalmente nuove.. Questo inverno ho intenzione di lavorare per essere il più in forma possibile, sono sicuro che i meccanici saranno molto motivati ​​per il prossimo anno perché abbiamo obiettivi preziosi da raggiungere “, conclude.

La mattina prima del test nello spogliatoio del GASGAS: il Team Manager Nicolas Goyon, Pol Espargaró, Hubert Trunkenpolz, Hervé Poncharal e Pit Beirer

Test Valence : crono

Valenza

Credito in classifica motogp.com

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *