MotoGP Valencia FP1 LIVE: Fabio Quartararo fa il lavoro!

Il vincitore del Motomondiale 2022 sarà quindi scelto durante l’ultimo weekend della stagione tra Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team) e attuale titolare Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP™), e per il pubblico che osserva, rende l’equazione abbastanza facile: la prima condizione, necessaria ma non sufficiente, per Fabio Quartararo rinnova il suo titolo, è quello di vincere la gara di Valencia. Se non lo fa, Francesco Bagnaia non avrà nemmeno bisogno di tagliare il traguardo, dato che il suo vantaggio di 23 punti è ottimo. E questo è solo un primo passo, già molto difficile, della missione quasi impossibile del francese in Spagna…

Nell’angolo rosso, Francesco Bagnaia ha ottenuto sette vittorie e ha recuperato da uno svantaggio di 91 punti per prendere un vantaggio di 23 punti. Ha battuto più di un record e potrebbe diventare il primo pilota Ducati a vincere la corona in 15 anni, cosa che vedrebbe anche la casa bolognese completare la tripla corona per costruttori, team e piloti. Ha vinto a Valencia l’anno scorso, in una giornata storica per la Ducati che si è assicurata l’intero podio Giorgio Martino et Jack Millere il circuito Ricardo Tormo quindi gioca anche a favore della Ducati per il confronto finale: se non altro Fabio Quartararo vincere la gara, Francesco Bagnaia sarà incoronato!

Nell’angolo blu, l’anno di Fabio Quartararo era un bell’esempio di coerenza. Pochi errori, alcune vittorie impressionanti e, fino a tardi, l’unica Yamaha a segnare punti costruttore ogni fine settimana testimoniano il successo di questa stagione nonostante una macchina rimasta sostanzialmente invariata rispetto allo scorso anno. Valencia potrebbe non essere il posto preferito Fabio Quartararo :
– Il 2019 è stata la sua prima gara MotoGP™ a Valencia e ha conquistato la pole per la sesta volta nella sua stagione da rookie. Ha condotto i primi sette giri prima di essere superato Marc Marquezfinendo secondo per conquistare il titolo di Top Independent Team Driver.
– Al GP d’Europa 2020 si è qualificato in 11° posizione. È caduto alla curva 8 al primo giro ed è risalito finendo 14°.
– Al GP di Valencia 2020, si è qualificato 11° dopo aver superato la Q1. Si è allargato alla curva 2 prima di abbandonare alla curva 6 al 9° giro.
– Nel 2021 si è qualificato in ottava posizione e ha concluso la gara in quinta posizione.

Ma Valencia è un posto che ha avuto 8 vittorie Yamaha, con Regis Laconi (1999), Garry McCoy (2000), Valentino Rossi (2004), Jorge Lorenzo (2010, 2013, 2015 e 2016) e Franco Morbidelli (2020/2)… Quindi, senza pressioni, ora che il peso delle aspettative si è spostato sull’avversario, riuscirà il francese a tirare fuori tutti i freni?

Aleix Espargarò non è più in lizza per il titolo e dovrà anche lottare contro Enea Bastianini per il 3° gradino del podio, ma si consolerà con l’elmo decorato dal figlio: bello!

Salutiamo con rammarico anche l’ultima gara delle Suzuki così come i piloti che avrebbero meritato un’altra possibilità, Darryn Raccoglitore et Remy Gardner.

Il tempo dovrebbe essere perfetto per tutto il fine settimana, il che eviterà i rischi di uno scontro in condizioni fluttuanti.

Scarica qui il programma ufficiale

È in questo contesto che inizieremo questo fine settimana il Gran Premio della Comunità Valenciana la cui corsa si svolgerà su 27 giri del percorso di 4 chilometri, di cui Jorge Lorenzo detiene ancora il record sul giro dal 2016!

Scopriamo di più, mentre i 24 piloti si preparano per questa prima sessione di 45 minuti di prove libere sotto un cielo azzurro incontaminato con temperature di 19° in aria e 36° a terra:

MotoGP™ Valenza

2021

2022

1PQ

1’40.569 Iker Lecuona (Vedere qui)

1’31.399 Fabio Quartararo (Vedere qui)
PQ2

1’30.927 Jack Miller (Vedere qui)

3PQ

1’30.529 Aleix Espargarò (Vedere qui)

4PQ

1’31.208 Takaaki Nakagami (Vedere qui)

Q1

1’30.673 Alex Rins (Vedere qui)

Q2

1’29.96 Jorge Martin (Vedere qui)

Riscaldamento

1’31.082 Joan Mir (Vedere qui)

Corso

Bagnaia, Martin, Miller (Vedere qui)

Disco

1’29.401 Jorge Lorenzo (2016)

Quando le luci rosse si spengono… Marc Marquez è il primo a partire con la sua Honda dotata di pinne da sella, Raul Fernandez l’ultimo dietro Fabio Quartararo.

A livello di pneumatici, è unanime: anteriore morbido / posteriore medio, tranne Remy Gardner chi usa un duro sulla schiena.

Dopo il primo giro volante, Fabio Quartararo si rivela il più veloce con 1’33.459 di vantaggio Aleix Espargarò, poi 1’31.866 al passaggio successivo.

Marc Marquez poi ha fatto segnare 1’31.805, ma il duello è continuato tra lo spagnolo e il francese che hanno fatto segnare 1’31.689 prima che il pilota Honda arrivasse a 1’31.434.

Verso la fine del primo quarto d’ora, Jack Miller si frappone tra i due uomini.

Il pilota francese ha comunque riguadagnato il suo secondo posto e, al termine della prima manche, ci siamo ritrovati Marc Marquez un decimo avanti Fabio Quartararo, Jack Miller, Johann Zarco, Franco Morbidelli, Miguel Oliveira, Maverick Vinales, Jorge Martin, Alex Márquez, Enea Bastianini, Pol Espargaro, Joan Mir, Aleix Espargaro, Alex Rins, Luca Marini, Cal Crutchlow, Francesco Bagnaia, Marco Bezzecchi , Fabio Di Giannantonio, Takaaki Nakagami, Brad Binder, Raul Fernandez, Remy Gardner e Darryn Binder.

Al recupero, Aleix Espargarò sale in 5a posizione mentre Marc Marquez caduta minore alla curva #2.

Darryn Raccoglitore anche fatto un piccolo errore pochi istanti dopo, mentre Fabio Quartararo ora prova la gomma anteriore media.

Questo sembra gli si addice dato che al suo primo giro secco il francese realizza 1’31.399 e mette il suo nome in cima alla classifica.

Mentre ci avviciniamo agli ultimi 10 minuti, la top 10 ora è composta da Fabio Quartararo35/1000 davanti Marc Marquezpoi Jack Miller, Johann Zarco, Miguel Oliveira, Aleix Espargaro, Joan Mir, Franco Morbidelli, Enea Bastianini e Alex Rinsmentre Francesco Bagnaia è salito al 13° posto.

Mentre molti piloti sono passati alle gomme anteriori medie, nessuno sta passando alle gomme posteriori morbide e gli attacchi sul giro negli ultimi minuti sono piuttosto limitati. Francesco Bagnaia, ad esempio, resta al 16° posto.

Alex Rins sale, però, alla quarta posizione, quindi Brad Legantecon gomme nuove balzo al terzo posto!

Per adesso, Fabio Quartararo, Marc Marquez, Brad Binder, Jack Miller, Alex Rins, Johann Zarco, Jorge Martin, Miguel Oliveira, Aleix Espargaro e Joan Mir sono prequalificati per la Q2…

Ci vediamo alle 14:10 per le FP2!

Risultati Grand Prix FP1 MotoGP della Comunità Valenciana sul circuito Ricardo Tormo:

Credito in classifica: MotoGP.com

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *