MotoGP Valencia, furioso Marc Marquez (Honda/AB): “senza problemi avrei potuto vincere, ma quasi ogni weekend qualcosa non va”

È un Marc Marquez con la testa delle brutte giornate che ha chiuso a Valencia questa stagione 2022 di MotoGP. E per una buona ragione: si stava riprendendo da una caduta, lasciando la sua Honda nella ghiaia della via Ricardo Tormo. Si aspettava molto di più da quest’ultima gara dell’anno, e prima di tutto perché è partito da lì secondo sulla griglia di partenza. Tuttavia, la sua RC213V ha subito problemi che hanno reso ancora più impossibile il volo del solito. L’otto volte Campione del Mondo ha comunque cercato di risarcire, fino all’incidente. Furioso all’epoca, ma anche preoccupato per il futuro, è senza indulgenza per il suo datore di lavoro, a mani vuote di vittorie al termine di questa campagna, che ha così fatto il punto sulla sua performance…

Marc Marquez aveva delle parole piuttosto dure per Honda una volta che si è unito alla sua scatola Repsol. La sua pelle ha portato le cicatrici della caduta che è stata la vita quotidiana di tutti i piloti dell’RC213V anche quest’anno. Quest’ultima scadenza a Valencia lo ha dimostrato da allora Pol Espargarò cadde anche come suo fratello Alex Marquez. HRC ha raccolto solo i due punti per il 14° posto in questo ultimo Gran Premio della stagione, grazie a Takaaki Nakagami reduce da un infortunio e aver dovuto affrontare un lungo giro.

« Sabato ho detto che puntavo al podio, ma fin dall’inizio il feeling non è stato dei migliori ” Commenti Marc Marquez. « La moto non aveva la stessa potenza del giorno prima, non accelerava. Volevo il podio e ho rischiato tutto in frenata. Non potevo accelerare sui rettilinei. Ho dovuto recuperare rischiando di frenareperché volevo salire sul podio. E quando ho visto che il podio si stava allontanando, mi sono detto che dovevo provare, tutto o niente. La sensazione del fine settimana era buona… Ho spinto, ma ai box hanno visto che la moto aveva un problema tecnico Aggiunge.

« La gomma media è stata la scelta giusta. Io sono uno di quelli che usa la morbida quando può, ma qui era la media. Ma oggi con il problema che ho avuto non ho potuto fare molto. Nonostante il problema, ho deciso di spingere. Sono arrabbiato perché senza nessun problema avrei potuto vincere. Abbiamo fatto grandi progressi a fine stagione e lavorando anche quest’inverno dobbiamo fare un altro passo » dice ancora.

Una menzione sul 2023 che gli permette di mettere in guardia ancora una volta Honda : « dobbiamo analizzare perché nelle gare siamo sempre condizionati da questi problemi. Dobbiamo capire cosa sta succedendo. Non c’è quasi mai un fine settimana in cui qualcosa va storto. Se vuoi lottare per il mondiale, è molto importante essere coerenti in tutte le aree ».

Moto GP |  Gara Gp Valencia : Marquez, "Non avevo potere, ho rischiato tutto, sono Inca..."

Marc Marquez : ” all’inizio della prossima stagione voglio una moto vincente ma sto ancora aspettando un incontro che mi dia i dettagli del test di martedì«

Ad ascoltarlo, la prima prova della bassa stagione che si svolgerà martedì sullo stesso circuito del Gran Premio di Valencia rischio di essere animato: Non mi aspetto grandi progressi, ma ci saranno miglioramenti per il 2023. Sono curioso di vedere se lo sviluppo sta andando nella giusta direzione. Sinceramente non so ancora quanto sarà diversa dalla precedente la moto che avrò martedì. La moto è stata testata per la prima volta lo scorso fine settimana a Jerez. Penso che avremo anche lo stesso motore di quest’anno, ma penso che ci sia un telaio diverso, forse una diversa distribuzione del peso. Sto ancora aspettando un incontro per darmi i dettagli ».

« L’autunno di domenica è dovuto al fatto che Ho frenato troppo tardi. È importante migliorare notevolmente la capacità di frenata della motocicletta. È una bici molto difficile da fermare “affida Marc Marquez. « Devo frenare troppo nell’ultima parte della frenata. Puoi gestirlo in una certa misura se lo fai da solo. Ma una volta che sei in un gruppo, diventa davvero difficile. Per questo sono caduto io, anche Pol, Alex è caduto troppe volte… ci sono state innumerevoli cadute da parte dei piloti Honda nel corso della stagione. Abbiamo bisogno di una moto su cui abbiamo meno probabilità di essere urtati. Abbiamo anche urgente bisogno di soluzioni per migliorare le prestazioni del motore ».

Che è ancora molto da rivedere. Ma l’otto volte Campione del Mondo si pone ancora questo obiettivo: all’inizio della prossima stagione voglio una moto vincente. Da martedì iniziamo a provare qualcosa, ma in Portogallo per la prima gara della stagione voglio essere al 100%. L’anno prossimo non sono affatto il favorito perché non ho vinto una sola gara. Ecco perché dobbiamo migliorare, ma non dipende solo da me. Siamo gli ultimi nella classifica dei produttori ».

Un’ultima osservazione che ci ricorda che la Honda non ha vinto nulla in MotoGP quest’anno. Era già successo a 2004l’anno della Honda RC211V affidata Alex Barros et Nicky Hayden. Una stagione in cui sono stati convalidati solo pochi podi: quattro per il pilota brasiliano, due per il collega americano. Una situazione che non si è ripetuta in seguito, visto che almeno una vittoria è sempre avvenuta dopo. Fino al 2020, e più precisamente a Jerez. La ferita di Marc Marquez ha segnato l’inizio del declino in Honda. Alex Marquezche stava debuttando da campione della Moto2, aveva in quel momento limitato i danni con un doppio secondo posto.

Nel 2021 il numero 93, nonostante problemi al braccio, è riuscito a conquistare tre vittorie. Ma nel 2022 il primo produttore esce di scena a mani vuote. E senza offesa Alberto Puigche ancora di recente ha proclamato a chiunque volesse ascoltare che alla fine ha vinto sempre un marchio giapponese, ovviamente è su una moto europea Ducati che è stato designato il campione del mondo di questa stagione Pecco Bagnaia. E Marc Marquez prevede: “ complimenti a Bagnaia e Ducati ea tutto il team. Hanno avuto un’ottima seconda parte di stagione. Erano molto forti. Sono stato sorpreso dalla gara in Malesia, dove ha preso molti rischi. Ha fatto quello che doveva fare. Non credo che questo sarà il suo ultimo titolo ».

marquez honda 2022, motogp

MotoGP Valencia: classifica

Valenza

Credito in classifica motogp.com

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *