MotoGP Valencia Yamaha, Fabio Quartararo realistico: “vincere il campionato adesso sarà molto difficile”

L’ufficiale Yamaha Fabio Quartararo è realista, ma non fatalista nel presentarsi alle porte di una pista di Ricardo Tormo dove giocherà la sua ultima possibilità di mantenere il titolo questo fine settimana. Per questo, non solo dovrà vincere con una Yamaha con il motore dell’anno scorso, ma sperare anche che Pecco Bagnaia faccia peggio del 14° posto. Ci saranno però otto Ducati in pista e, l’anno scorso, erano tre sul podio… Ma il francese, nonostante il suo deficit tecnico, sarà battuto qualunque cosa accada fino all’ultimo round. …

Fabio Quartararo ha un compito pesante davanti a sé. Deve colmare una lacuna di 23 punti per prendere il primo posto nella classifica piloti, il che significa che può vincere il campionato solo se arriva primo e il suo principale avversario non ottiene punti o non più di uno. Tuttavia, il francese è determinato a continuare a esprimere il 100% del suo potenziale per raggiungere l’impossibile, poiché è risaputo che l’impossibile non è francese… Il campione del mondo MotoGP Il 2021 ha già conquistato il secondo posto a Valencia nel 2019, che è il suo miglior risultato finora, e spera di fare meglio di un posto questo fine settimana… Dopotutto, un Yamaha può farlo da quando, nel 2020, il suo attuale compagno di squadra Franco Morbidelli si era concretizzato in quella che è la seconda corsa a causa della crisi sanitaria.

« Abbiamo fatto una bella gara in Malesia, mi sono divertito molto ed è stato bello tornare sul podio ” Commenti Fabio Quartararo in questa veglia d’armi. ” Vincere il campionato adesso sarà molto difficile. Certo, darò il mio 100% come sempre, ma Non insisterò troppo sul titolo di campione. È l’ultimo Gran Premio della stagione e voglio godermela e finirla con un buon risultato. Aggiunge.

Yamaha: « non perderemo la speranza fino a quando la bandiera a scacchi non sarà abbassata ! »

Il suo caposquadra Massimo Meregalli dice da parte sua: dopo due lunghe tappe all’estero, siamo di nuovo in Europa. È già l’ultima gara della stagione! Abbiamo iniziato il 2022 pensando che 20 GP sarebbero stati lunghi, ma è successo tutto in modo incredibilmente veloce. Sappiamo che ottenere il titolo sarà difficile. L’unico modo sarebbe vincere Fabio e il nostro avversario non segnare punti. Non è un compito facile, ovviamente, ma non perderemo la speranza fino a quando la bandiera a scacchi non sarà abbassata! ».

« Il nostro spirito combattivo rimane alto e faremo del nostro meglio questo fine settimana. Mi aspetto anche che Franky inizi questo Gran Premio allo stesso livello del precedente. In Malesia ha fatto un grande passo avanti: il suo passo gara era buono, ma il suo risultato in gara è stato compromesso dalla doppia penalizzazione sul giro lungo. Non vedo l’ora di vederlo combattere più avanti questo fine settimana aggiunge l’italiano.

L’ultima parola va dunque all’italo-brasiliano: ” abbiamo trascorso un buon fine settimana nel complesso in Malesia. Peccato che le penalità sul giro lungo mi abbiano riportato indietro, perché il mio passo era buono. Ha dato a me e alla mia squadra una spinta in più per questo weekend a Valencia. Non è una pista facile però, anzi, completamente diversa da Sepang. Ma faremo del nostro meglio per farlo mantenere la traiettoria positiva e chiudere la stagione con una nota positiva ».

Immagine

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *