• Home
  • Nazionale. Cognac/Saint-Jean d’Angély costretto al forfait contro Valence-Romans

Nazionale. Cognac/Saint-Jean d’Angély costretto al forfait contro Valence-Romans

0 comments

Cognac Saint-Jean-d'Angély ha perso contro Valence-Romans all'andata (20-23) il 4 settembre.
Cognac Saint-Jean-d’Angély ha perso contro Valence-Romans all’andata (20-23) il 4 settembre. (©UCS)

Niente sta andando bene dalla parte di Cognac/Saint-Jean d’Angely. Tra la perdita del pilastro destro Mickaël Hygonnet, vittima di a crisi epilettica durante una sessione di formazione il 4 dicembre, e il rovescio feroce subito ad Albi (76-15) nella giornata precedente di NazionaleSabato 10 dicembre l’UCS ha annunciato cattive notizie.

Attraverso un comunicato stampa, il club della Charente ha dichiarato, mercoledì 14 dicembre 2022, di essere “costretto a rinunciare alla partita di venerdì contro Valenza-Romani“. Una delusione tutt’altro che sorprendente viste le tante difficoltà incontrate dal team gestito da Yannick Vignettaquelle ultime settimane.

Cognac/St-Jean d’Angély ha troppi infortuni

Durante l’incontro contro il Tarnais di questo fine settimana, la lanterna rossa della Nazionale ha subito molte rotture. In totale, 7 giocatori sono fuori per infortunio. L’infermeria del club Charente è ora ben fornita con non meno di 20 elementi. Troppi per sperare di fare il viaggio a Valenza-Romani.

“L’UCS deplora un gran numero di infortuni e principalmente giocatori che giocano in posizioni di prima linea”, afferma la dichiarazione. Una constatazione confermata dal capitano e dalla seconda linea Clemente Praud. “Se non avremo uno o due giocatori in prima linea oltre a un primo gol, sarà sicuramente complicato”.

Se in un primo momento, l’idea di inviare gli Speranze è stata sollevata internamente, alla fine non è stato il caso di “ragioni di integrità fisica”, perché l’UCS non vuole correre “alcun rischio che possa mettere in pericolo i giovani rugbisti del club”.

Uno degli allenatori ha giocato contro Suresnes

Tanto più che questa montagna di feriti va avanti da tempo a Cognac Saint-Jean-d’Angély. In occasione del ricevimento di Suresnes (sconfitta 18-24), il 4 dicembre, Yannick Vignette e il suo staff hanno dovuto comporre senza più elementi ed effettuare numerose riorganizzazioni. “Questa domenica, contro il Suresnes, il nostro primo titolare è stato il nostro allenatore dei tre quarti (Jordan Crémoux, ndr) che non giocava a rugby da 3 anni…”, ha detto seccato Clément Praud.

Video: attualmente su Actu

“Per non parlare del fatto che non avevamo una linea frontale completa. Il nostro pilone sinistro Kevin Tougne, che ha subito un intervento chirurgico al collo 3 mesi fa, ha dovuto giocare 80 minuti per la sua rivincita, quindi il nostro secondo destro Giorgi Sharashidze si è rotto la caviglia durante la partita… È una merda, ma non molliamo, questo è chiaro!

Clemente PraudCapitano dell’UCS

14 sconfitte in 14 partite

Ma questo pacco, il presidente del club del cognac Lilian Tessandier aveva già annunciato il colore. Dopo l’umiliazione ricevuta ad Albi, sabato scorso, aveva fatto un’osservazione di condanna sullo stato delle truppe. “Non siamo sicuri di poter schierare una squadra domenica prossima! “, ha confidato.

Con questo pacchetto (sconfitta automatica 25-0), i partner di Clément Praud registrano quindi una media di 14e sconfitta in altrettante uscite. Un cattivo presagio per il club della Charente nella sua operazione di manutenzione. Ricordiamo che questa è a 14 punti da Hyères-Carqueiranne-La Crau, la prima a non retrocedere.

Questo articolo ti è stato utile? Sappi che puoi seguire Actu Rugby nello spazio Le mie notizie . In un click, dopo la registrazione, troverai tutte le news delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}