• Home
  • Nazionale: i fantastici quattro del Racing Club Narbonnais hanno più di 1.000 minuti di gioco in questa stagione

Nazionale: i fantastici quattro del Racing Club Narbonnais hanno più di 1.000 minuti di gioco in questa stagione

0 comments

Dopo una grande vittoria contro il Bourgoin-Jallieu (36-20), il Racing Club Narbonnais si prepara a tornare nella capitale per affrontare il Suresnes (sabato alle 18:30). E dall’inizio del campionato i “neroarancioni” si sono avvalsi in particolare di 4 giocatori che hanno giocato più di 1.000 minuti sui 1.200 possibili.

Paul Belzons (1 064 minuti)

In assenza di Louis-Benoit Madaule e Flavien Nouhaillaguet, Paul Belzons indossa la fascia di capitano. Assente una sola volta dall’inizio del campionato, il 24 settembre per la delicata trasferta di Albi (sconfitta per 41-15), la terza linea aveva poi curato un persistente mal di schiena. Il 28enne si comporta bene con le qualità che conosciamo di lui. È autore di 109 contrasti dall’inizio del campionato.

Leggi anche:
Nazionale: i quattro punti cardine del Racing Club Narbonnais per puntare alla Top 6

Tackler, scratcher, runner, si è distinto anche grazie al suo gioco di calci. Tutti ricordano il suo magnifico passaggio millimetrico per Sébastien Giorgis durante l’apertura della stagione contro il Nizza. Era allora il primo test narbonnese della stagione e lui era sull’iniziativa. Indiscutibile nella sua posizione, leader importante, lo staff ne ha fatto il giocatore più utilizzato al momento. 1.064 minuti giocati, sostituiti solo tre volte, 11 volte 80 minuti. Questo dimostra quanto la sua presenza sia importante in questa forza lavoro.

Pierre-Hugo Ducom (1 059 minuti)

X Factor. Giocatore imprevedibile. Sicuramente uno dei migliori del campionato. Pierre-Hugo Ducom non smette mai di realizzare spettacoli XXL. Lui che ha saltato un solo incontro in questa stagione, è stato per la vittoria del Racing a Hyères-Carqueiranne (15-16) – a causa di fastidio alla cresta iliaca – ha subito un posto evidente nel XV tipico della sua squadra, e così è stato per diverse stagioni. 1.059 minuti giocati, 14 presenze in 14 partite giocate. Autore di 3 mete – a Bourgoin, contro Bourg-en-Bresse ea Nizza -, il 28enne è decisivo tanto in attacco quanto in difesa. Capace di inviare un enorme caramello – 56 contrasti per un’ala – oltre a un gancio devastante.

Il fratello maggiore dei due Ducom vive la sua quarta stagione nell’Aude e non smette mai di fiorire. Lo staff dell’RCN ne ha fatto uno dei suoi pezzi forti.

Leggi anche:
Nazionale: Luke Nakobukobua accende il Racing Club Narbonnais e lo Sports Park

Valentin Sese (1 042 minuti)

Che dire della dimensione assunta da Valentin Sese in questa stagione. Arretrata la scorsa stagione – 23 partite di cui 14 da titolare -, la seconda linea ha 1.042 minuti giocati in questa stagione con 13 presenze in 15 giornate di campionato. Sostituito una sola volta ad Albi e assente nella trasferta di Dax, il 25enne gode di piena fiducia da parte dello staff del Racing. Il trio Seron-Mach-Logerot lo ha spinto come uno dei leader di questa squadra. Nonostante non sia tipo da esprimersi a parole nello spogliatoio o in campo, Valentin Sese è un esempio infallibile e la stagione che sta vivendo dimostra che questo nuovo status gli ha permesso di lasciarsi andare.

Capitano di linea, decisivo nella lotta, è sempre più onnipresente in partita e in difesa partita dopo partita – 77 contrasti in totale -. Per la sua quarta stagione, è diventato anche due volte capocannoniere – una contro il Cognac-St-Jean-d’Angély (vittoria per 50-13) e una volta a Nizza (vittoria per 26-33) – .

Pierre Nueno (1 020 minuti)

Determinante con il numero 13 nella parte posteriore, Pierre Nueno consente all’RCN di avere un paio di centri complementari con José Lima. Il 27enne sta disputando un’ottima stagione con 2 mete segnate, al Blagnac (12-12) e contro il Bourgoin-Jallieu (36-20). Spesso è decisivo grazie alle sue corse in difesa, al suo gioco senza palla e alla sua importanza sulla trequarti. È lui che spesso libera spazi per i suoi partner. Assente per le trasferte di Chambéry (sconfitta per 30-22) e Dax (sconfitta per 45-6), ha giocato 1.020 minuti nelle 13 giornate di campionato in cui ha giocato. Il nativo di Béarn sta giocando la sua terza stagione in Aude ed è ancora altrettanto prezioso per gli “arancioni e neri”.

Se il successo del Racing Club Narbonnais arriva grazie a una forza lavoro che lavora bene, questi quattro fantastici sono i grandi artigiani.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}