• Home
  • Nazionale. “L’arbitro ha scelto il suo campo…”: Reazioni e debriefing della 12a giornata

Nazionale. “L’arbitro ha scelto il suo campo…”: Reazioni e debriefing della 12a giornata

0 comments

I Berjalliens di Quentin Lefort si scagliano contro l'arbitrato, dopo la sconfitta a Blagnac.
I Berjalliens di Quentin Lefort si scagliano contro l’arbitrato, dopo la sconfitta a Blagnac. (©Christophe Joigneau/CSBJ)

Alla fine di 12e giorno di Nazionale, penultima scadenza della gara di andata, è rimasta una sola capolista in testa al campionato. è Daxvincitore del derby a Tarbes (9-13), e che prende le distanze Valenza-Romanibattuto all’82e minuto a Bourg-en-Bresse (11-10) su rigore del terzino Pierre Bérard. Abbastanza raro da segnalare: tutti gli incontri durante il fine settimana si sono conclusi con un punto bonus difensivola prova che questa divisione di National è di a grande omogeneità.

Così, oltre al VRDR, altre due squadre hanno perso per un punto molto piccolo in casa: Camera sconfitto da candeggina (13-14) e la promossa Hyères/Carqueiranne/La Crau battuto da Narbona (15-16). Alla fine, l’altro Rennes promosso è caduto contro Bello (9-13), Blagnac ha mantenuto il record di imbattibilità casalinga contro Bourgoin Jallieu (18-12) e la lanterna rossa Cognac/Saint-Jean-d’Angely concesso un 12e sconfitta in 12 partite contro Suresnes (18-24).

La buona mossa: Dax

Il capo della Nazionale è ilDax statunitense. I Landais hanno siglato un duro colpo vincendo il derby sul prato del Tarbes (9-13), questo sabato 3 dicembre. Nonostante una rosa leggermente cambiata, i giocatori di Jeff Dubois e Marc Dal Maso hanno forzato la decisione a 5 minuti dalla fine partita, grazie a una meta dal centro Hugo Quattroquet (20 anni), arrivato la scorsa estate da Bayonne Hopes e che simboleggia tutta la gioventù talentuosa dell’USD.

Questa 4° vittoria consecutiva permette loro di cogliere, da soli, gli ordini del campionato, con 3 unità di vantaggio su Valence-Romans e 4 su Bourg-en-Bresse. Ad un giorno dalla fine della gara di andata, i biancorossi sono perfettamente sulla buona strada per ottenere il loro biglietto per la fase finale, con 15 punti di vantaggio su Suresnes (7e), prima non qualificato.

Delusione: Chambery

Ospite a sorpresa delle Dighe Nazionali ultima stagione, Camera non è a una festa del genere quest’anno, dal momento che il SOC punta a uno scomodo 11e posto della nazionale dopo 12 giorni. Tanto più che i savoiardi hanno perso per la seconda volta consecutiva in casa, questa domenica 4 dicembre, contro una diretta concorrente nelle qualificazioni, candeggina (13-14). Una battuta d’arresto che segue quella subita contro Bourgoin-Jallieu (19-26).

Al termine di una partita relativamente noiosa e movimentata (0-3 all’intervallo), i giocatori di Cyril Villain hanno ceduto negli ultimi momenti della partita (73e) subendo una meta dal nazionale spagnolo di terza linea dell’Albi, Lucas Guillaume. Per sperare di tornare ai chiodi della qualificazione, i gialloneri del SOC dovranno imperativamente imporsi fuori dalle proprie basi, come hanno già fatto a Nizza (6-12), nel corso della 9a giornata.

Nazionali: risultati della 12a giornata

Bourg-en-Bresse – Valenza/Romani: 11-10
Blagnac-Bourgoin-Jallieu: 18-12
Tarbes-Dax: 9-13
Rennes-Nizza: 9-13
Cognac/Saint-Jean-d’Angély – Suresnes: 18-24
Chambery-Albi: 13-14
Hyères/Carqueiranne/La Crau – Narbonne: 15-16

Rumori negli spogliatoi…

Abbiamo fatto un ottimo primo tempo, ma abbiamo concesso una meta molto discutibile al 40′ di gioco. Purtroppo i ragazzi non sono riusciti a premiarsi per i loro sforzi e lo scenario è difficile da accettare. Devi mantenere questo stato d’animo, alla fine ti ripagherà.

Gregorio Le CorvecDirettore sportivo di Hyères/Carqueiranne/La Crau

Siamo molto delusi. I giocatori avrebbero meritato una vittoria, visto il loro investimento, e anche se avessimo commesso ancora troppi errori e imprecisioni. Narbonne ha saputo sfruttare le sue opportunità. Possiamo rammaricarci di alcune decisioni arbitrali. Ho la sensazione che siamo catalogati come una squadra che fatica e commette inevitabilmente più errori degli avversari, e certe decisioni incidono in modo significativo sull’esito della partita. Purtroppo questo parametro non cambierà e dovremo fare i conti con esso, o almeno contro di esso, fino alla fine.

Patrick PezeryCapo allenatore di Hyères/Carqueiranne/La Crau

Abbiamo lasciato passare le partite che dovevamo vincere e ora è complicato contro le grandi.

Alain BrenguierPresidente di Hyères/Carqueiranne/La Crau

È la prima vittoria in trasferta per un gruppo affiatato e fa davvero bene alla testa. Dobbiamo continuare così.

Thibalt ClauzadeTerza linea di Narbonne

Ci siamo rassicurati con questa vittoria. Vincere in casa, rimanere imbattuti in casa è molto importante per il nostro obiettivo. Sono davvero molto contento della vittoria e dei miei giocatori, perché mi sento davvero bene dopo le prime due partite del blocco. Di fronte, c’era un avversario molto forte. Avevo molta paura di questa squadra di Bourgoin, ma siamo riusciti a metterli sotto pressione e metterli all’angolo nel loro campo. Abbiamo avuto l’opportunità di uccidere la partita nel primo tempo, con i rigori. Solo che a questo livello, quando ci sono opportunità, bisogna saperle segnare. Questa è una delle nostre aree di miglioramento. Fortunatamente, abbiamo mostrato grande disciplina per mantenere il punteggio.

Eric EscribanoBlagnac attaccante allenatore

I giocatori hanno avuto una partita solida contro una buona squadra di Bourgoin-Jallieu. Era importante vincere dopo il pareggio subito contro il Narbonne per mantenere la massima fiducia prima di due pericolose trasferte. Finiamo l’andata imbattuti in casa, che è stato un gol. Potremo concentrarci sulla trasferta verso Suresnes dove non è mai facile andare.

Romain FuertesAllenatore di tre quarti del Blagnac

Abbiamo commesso troppi errori per sperare di vincere. Dall’inizio della partita abbiamo dato una brutta immagine all’arbitro, quindi ha scelto il suo campo e tornare dopo è stato complicato. Abbiamo perso 3 punti in questa partita, perché potevamo e dovevamo vincere.

Quentin LefortEsterno del Bourgoin-Jallieu

Riportiamo un bonus difensivo da questa trasferta, ma siamo delusi dalla nostra prestazione.

Henri-Guillaume GueydanPresidente di Bourgoin-Jallieu

Ci sono state 2 mete annullate contro di noi nel primo tempo, 2 pali sui rigori e, ancora, una meta di Suresnes a pochi minuti dalla fine. Gli dei del rugby sicuramente non sono con noi in questa stagione… Ma c’è di più serio. Pensiamo molto al nostro amico e compagno di squadra Mika che da martedì ha avuto grossi problemi di salute. Questa è la cosa più importante.

Clemente PraudSeconda linea e capitano di Cognac/Saint-Jean-d’Angély

Siamo coerenti nella sconfitta… Niente da aggiungere, sulla nostra squadra è già stato detto tutto.

Lilian TessandierCopresidente di Cognac/Saint-Jean-d’Angély

È stata una partita complicata, dove la vittoria sarebbe potuta andare dall’altra parte. Dovremo mostrare tutt’altra faccia, sabato prossimo, durante l’accoglienza del Blagnac per sperare di vincere. Congratulazioni a Cognac / Saint-Jean-d’Angély che non hanno mai mollato il gioco.

Olivier PoulignyCo-presidente di Suresnes

Abbiamo vinto una partita trap. Questa vittoria è stata fondamentale per restare in corsa per la qualificazione. Certo, non abbiamo prodotto una partita di qualità, sia in mischia che in touch e abbiamo commesso troppi errori con 2 cartellini gialli che sono arrivati ​​a sanzionare la squadra. Manteniamo solo il risultato. Adesso abbiamo una buona settimana di lavoro per prepararci alla ricezione del Blagnac.

Laurent PiepszownikCo-presidente di Suresnes

Abbiamo la nostra prima vittoria in trasferta, che è una pietra miliare in una stagione. Nell’evoluzione del gruppo, è una buona cosa.

Artù CastantAlbi Hooker

È stata una partita lenta, ma abbiamo risposto davvero in difesa. Abbiamo avuto pochissimi possessi importanti, anche se abbiamo concluso un’azione chiave. Dobbiamo continuare a edificarci nell’umiltà. Congratulazioni al Rennes che è una squadra eccezionale.

Alban ConduchéCentro di Nizza

È una vittoria importante in questo ultimo blocco dell’andata. Tuttavia, dobbiamo già concentrare le nostre energie sulla prossima partita che si preannuncia molto solida per correggere alcuni punti dove eravamo dominati e dove mancava la precisione nella realizzazione.

Hervé MoniBel dirigente sportivo

Potete immaginare la delusione dei ragazzi negli spogliatoi. Data la loro condizione fisica, hanno dato tutto senza risparmiarsi… Finché si daranno così, saremo sempre fieri di loro. In partite ad alta intensità come questa, abbiamo avuto molta mancanza di controllo sui momenti salienti. Questo ha permesso a Dax, con molte occasioni, di prendere il punteggio nel momento peggiore della partita. C’era questo rigore che non abbiamo tentato contro l’andamento della partita che ci avrebbe permesso di fare un leggero break, oltre a un rigore contro 1 dei nostri giocatori che si arrampica su una palla quando è in fuorigioco (3 punti gratuiti) oppure il cartellino giallo per mancanza di lucidità causato da un eccesso di generosità (di cui non daremo mai la colpa ai nostri giocatori), oppure un attaccante sui nostri 40 metri su palla senza troppa pressione che avrà permesso a Dax di ambientarsi nel nostro campo e prendere il punteggio. Questi sono fatti di gioco che ci sono costati la partita senza, ovviamente, togliere nulla a questa squadra di Dax, che anche ruotando molti giocatori sarà stata davvero complicata da giocare. Abbiamo colpito un muro e in attacco, su ogni pallone, erano minacciosi. Il nostro stato d’animo è stato notevole. Fare una meta al 77′, ritrovarsi in svantaggio nel punteggio e avere le risorse per ottenere un match point… È fantastico. Purtroppo in questa partita non avrà dato i suoi frutti, ma mantenendo questo stato d’animo riusciremo a creare tanta gioia.

Terra RomanaAllenatore attaccanti del Tarbes

Il programma del 13e giorno (9 e 10 dicembre 2022)

  • Valence/Romans – Chambéry: venerdì 9 dicembre 2022 alle 19:00
  • Albi – Cognac/Saint-Jean-d’Angély: sabato 10 dicembre 2022 alle 18:00
  • Suresnes – Blagnac: sabato 10 dicembre 2022 alle 18:00
  • Nizza – Hyères/Carqueiranne/La Crau: sabato 10 dicembre 2022 alle 18:00
  • Bourgoin-Jallieu – Rennes: sabato 10 dicembre 2022 ore 18:30
  • Tarbes – Bourg-en-Bresse: sabato 10 dicembre 2022 alle 19:00
  • Dax – Narbonne: sabato 10 dicembre 2022 alle 19:00

Questo articolo ti è stato utile? Sappi che puoi seguire Actu Rugby nello spazio Le mie notizie . In un click, dopo la registrazione, troverai tutte le news delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}