Pascal Garibian (direttore tecnico arbitrale): “François Letexier è fondamentalmente onesto! »

Lunedì, sul canale L’Équipe, Antoine Kombouaré, allenatore del Nantes, ha confidato che il suo “la rabbia non si era placata” sull’arbitrato, domenica a Nizza (1-1), di François Letexier, che non ha fischiato un rigore a favore dell’FCN nonostante una doppia mano di Mattia Viti (21°), prima di concederne uno proprio all’Aiglons proprio alla fine della il match (trasformato da Nicolas Pépé, 90°+7), per una mano di Jean-Charles Castelletto, mentre Dante avrebbe potuto essere sanzionato per aver alzato il difensore del Nantes.

L’allenatore delle Canarie ha poi dichiarato in particolare, in programma La squadra della sera : « Abbiamo parlato di arbitraggio, VAR, ma domenica ho visto soprattutto persone disoneste. E confermo. Errare è umano, commetto errori ogni giorno nel mio lavoro, è umano. D’altra parte, potendo mentire per giustificare una decisione, non posso accettarla. »

E ha confidato di aver scambiato lunedì con Pascal Garibian, direttore tecnico dell’arbitrato, specificando: “ Gli arbitri sono ermetici a qualsiasi discussione. Il signor Garibian dice “non parlare di barare”, ma quando hai una persona disonesta di fronte a te (in questo caso il quarto arbitro, Robin Chapapria, che gli avrebbe detto, sulla doppia mano di Viti: “Signor Kombouaré, non si muova, stiamo controllando le immagini”poi : ” Non fischiamo un rigore perché la palla colpisce prima il corpo”), che dici? Era disonesto, quindi ha barato, ecco tutto. Non accetto la decisione presa ieri. Su questa azione solo . »

“Non possiamo accettare che un allenatore metta in dubbio l’onestà di un arbitro”

Pascal Garibian, direttore tecnico arbitrale

Raggiunto questo martedì mattina, Pascal Garibian ha risposto con fermezza: “ Non possiamo accettare che un allenatore metta in discussione l’onestà e l’integrità di un arbitro in generale, non è possibile. François Letexier e in generale tutti gli arbitri sono onesti e onesti. Possono commettere errori, ma la loro onestà non dovrebbe essere messa in discussione. Ho proposto ad Antoine Kombouaré una discussione sulle situazioni di questa partita, in modo che comprenda appieno il lavoro svolto dalla squadra arbitrale su queste situazioni sempre complesse che rappresentano le mani punibili o meno e gli strumenti che abbiamo per affettare. »

E il DTA contesta fortemente l’impressione di Kombouaré “Gli arbitri sono ermetici a qualsiasi discussione” : « Abbiamo già discusso con gli allenatori. Antoine Kombouaré era presente all’incontro al Replay Center (dove è accentrato il VAR, fine settembre) e apprezzava questo scambio, dove vedeva quanto fossero difficili da interpretare certe situazioni. Così ho offerto ad Antoine Kombouaré uno scambio sulle situazioni di domenica. Ma non posso suggerire che gli arbitri siano disonesti. Sembra che parli di una comunicazione con il quarto arbitro, ma non voglio polemizzare. François Letexier è fondamentalmente onesto e non mente! »

Garibian: “Il tempo dell’analisi tecnica non è il momento dell’analisi dei media”

“La DTA e lo stesso François Letexier sono pronti per andare a Nantes per discutere. La DTA è aperta al dialogo, anche se il tempo dell’analisi tecnica non è necessariamente quello dell’analisi dei media. C’è un potenziale malinteso, ma ripeto, non possiamo mettere in discussione l’onestà degli arbitri. Attualmente siamo nel bel mezzo delle “giornate nazionali dell’arbitrato”, che promuovono gli arbitri e l’arbitrato, con il reclutamento e il mantenimento dei nostri arbitri dilettanti. Quando attacchiamo la persona, sono anche gli arbitri dilettanti a subire le conseguenze di comportamenti che non trovano spazio nel calcio professionistico. »

Quanto a una possibile sanzione disciplinare nei confronti di Kombouaré, di cui quest’ultimo ha affermato: ” Se mi sanzionano, significa che stanno coprendo l’arbitro che era un bugiardo sul dischetto. Quindi fanno le loro cose l’uno con l’altro, si proteggono a vicenda. Non possiamo farlo. “Pascal Garibian ha semplicemente ricordato:” Ci sono organi disciplinari (la Commissione Disciplinare LFP) e non è responsabilità del DTA… »

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *