• Home
  • Perché i giornalisti delle consegne temono questa Francia-Polonia

Perché i giornalisti delle consegne temono questa Francia-Polonia

0 comments

Il gestore della comunità di AS Saint Etienne è stato lieto, nell’agosto 2018, di annunciare tramite un video su Twitter l’ingaggio del difensore Timothée Kolodziejczak, “un difensore che guadagna punti”… a Scrabble. Ovvero almeno 59, molti di più rispetto alle sue quattro stagioni al Forez, punteggiate a maggio dalla retrocessione in Ligue 2. Soprannominato subito “Kolo” da tifosi e giornalisti, il difensore tricolore di origini polacche ha costituito un bel teaser, nel nostro campionato , al pericoloso esercizio che attende molti giornalisti, domenica (ore 16). Saper interpretare la partita Francia-Polonia mostrando velocità e rigore ortografico.

Basti dire che da mercoledì sera tutti incrociano le dita perché Matty Cash venga stabilito come terzino destro. Non perché Kylian Mbappé sia ​​destinato a martirizzarlo, ma perché ne farà un tizio sicuro in una formazione che non manca di elementi puzzle. Esaminando la selezione con noi, Walid Kachour, che consegnerà questo round di 16 di Coppa del Mondo des Bleus, domenica sul sito del Mondostoppate sul numero 3, entrato in gioco contro l’argentino, un certo Artur Jedrzejczyk.

“La Polonia mi spinge a fare più lavoro a monte”

“Lui, ho tutti i problemi del mondo a ricordare l’ortografia del suo nome”, dice. Non mentirò: per alcuni giocatori come questo, è sempre Control C-Control V per me dal sito del Fifa. Altrimenti, cerco di trovare piccoli trucchi. “Come inserire il numero o semplicemente la posizione del giocatore per evitare di perdere tempo, e rischiare di sbagliare, ripetendo spesso il suo nome. “È certo che una diretta dalla Polonia mi spinge a lavorare più prima della partita che tanti incontri, sottolinea Walid Kachour. E ancora, a Mondo, non siamo tenuti ad utilizzare gli accenti propri della lingua polacca, come la “ę” di Szczęsny. Ma oltre ai pochi nomi complessi, ci sono giocatori di cui non conosco bene il background, come il numero 14 Kiwior. »

Bene finalmente Walid, Jakub Kiwior, il 22enne difensore centrale dello Spezia (Serie A), che si era palesato allo Železiarne Podbrezová in Slovacchia (come fanno gli accenti a tradire il nostro ingannevole copia-incolla?). Più di Jakub Kiwior, e persino della stella del Barça Robert Lewandowski, i liberatori sanno che dovranno scrivere il nome di Wojciech Szczesny in tutte le salse, visto lo stile sgargiante (no) della selezione polacca. Bastava nominare il portiere della Juventus per fare chafouin al nostro collega Nicola Camusdestinato a farvi vivere questa domenica franco-polacca 20 minuti. “Sono già stato in grado di consegnare la partita della Polonia contro l’Arabia Saudita (2-0), dice. Non importa quanto mi sforzi di scomporre il suo nome, mi confondo quasi ogni volta sull’ortografia di Szczesny, è orribile. »

Eroe della sua selezione e incubo dei liberatori francesi: questa è la vita di Wojciech Szczesny durante questo Mondiale in Qatar.
Eroe della sua selezione e incubo dei liberatori francesi: questa è la vita di Wojciech Szczesny durante questo Mondiale in Qatar. – Andre Ricardo/Enquadrar/SPP/Chiuso

Le dilemme Czeslaw Michniewicz

Florent Le Marquis, che gestirà la partita in diretta sul sito di Il gruppo, è un po’ più fiducioso di lui: “L’ordine SZCZ comincia a entrarmi in testa”. Come fan diArsenale (ex club del portiere polacco), Walid Kachour pensa addirittura di “padroneggiare la scrittura del suo nome al punto da riuscire rapidamente a disegnarlo dal vivo”. Teme di più il tecnico polacco, “con la simpaticissima combinazione di consonanti”. Perché sì, Czesław Michniewicz è l’anti-Robert Page (Galles) in questa Coppa del Mondo. “Il vantaggio è che in una partita con la Francia si parla soprattutto dei Blues, di cosa fanno bene, meno bene e meno dell’avversario”, sorride Nicolas Camus.

Ammette che preparerà un documento Word contenente i nomi più difficili della parte polacca, e che anche lui cederà alla strategia di Control C-Control V. A Il gruppoFlorent Le Marquis avrà la vita semplificata da un back office più prezioso che mai: “Devo solo cliccare sul nome di un giocatore nella formazione della squadra e lo attacca immediatamente dove voglio nella mia vita “Ma è ancora più veloce scrivere i nomi a mano quando li conosci. A differenza di altri fattorini, mi piace anche mettere i nomi dei giocatori. “Basti dire che avremo una profonda ammirazione per Florent e il suo brio se vedere passare Krzysztof Piatek e Arkadiusz Milik nella sua diretta di domenica.

Tutt’altro che una Cina-Sudafrica al femminile

Au Mondo, Walid Kachour si prepara a essere rigoroso domenica: “Non esiste un piccolo giocatore o una piccola selezione, ricorda. Rispettare l’ortografia di tutti è una regola imprescindibile nella nostra scrittura, e quindi comporta sempre piccoli accorgimenti. Se le azioni scottanti sono collegate, inizialmente metterò “Lewy” piuttosto che Lewandowski, per risparmiare tempo”. Questo Francia-Polonia, programmato su una solita slot tisana-Scarabeo da nostra nonna, può essere finalmente l’incontro più temuto nella vita di un fattorino?

“No, non sarà la mia partita più complicata al fegato, decide spontaneamente Florent Le Marquis. Ricordo di aver coperto una Cina-Sud Africa durante il Mondiali femminili 2019 in Francia, per il quale non conoscevo assolutamente nessun giocatore. “Vista così, anche una combinazione tra Wojciech Szczesny, Bartosz Bereszynski e Artur Jedrzejczyk, che porta Czesław Michniewicz esultante in panchina, si racconta serenamente.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}