Piovono omaggi per Marco Lagarde, giovane rugbista scomparso a 18 anni

La Gironda meridionale rende omaggio a Marc-Olivier Lagarde, afferma
Sud-Gironde rende omaggio a Marc-Olivier Lagarde, detto “Marco”, un giovane rugbista scomparso all’età di 18 anni. (©Stade Langonnais Rugby)

La notizia è terribile. Lo shock è immenso. A Langon, Cadillac, Langoiran, Saint-Pardon-de-Conques, La Réole… L’improvvisa scomparsa di Marc-Olivier Lagarde, meglio noto come “Marco”, muove l’intero territorio. A soli 18 anni è morto il giovane, residente a Langoiran in un incidente stradale lunedì 7 novembreintorno alle 2:30

“Giocatore combattivo, condottiero ammirevole, gentile e benevolo”. Queste sono le parole giuste per lo Stade Langonnais Rugby, che sta perdendo uno dei suoi figli.

Comberlin gli renderà omaggio

Al Comberlin “era soprattutto un amico leale e generoso con i suoi compagni di squadra”. Questa domenica, alle 15:15 prima della partita, riuniremo allenatori, educatori, juniores per rendere omaggio a Marco. Abbiamo avuto un minuto di applausi e magliette con sopra scritto il suo numero di maglia; numero 8”, annuncia il co-presidente del Rouge et Blanc, Julien Perrot.

Oggi tutta la grande famiglia del rugby della Gironda meridionale è in lutto. Per gli junior, questa settimana, non ci saranno allenamenti né partite. Quando ci troviamo di fronte a situazioni come queste, nessuno è preparato. Faremo il possibile per sostenere i suoi amici che stanno perdendo un amico, un capitano che sapeva federarsi.

Julien PerrotCo-presidente dello Stade Langonnais Rugby.
Marc-Olivier, con i compagni, con i colori dello Stade Langonnais.
Marc-Olivier, con i compagni, con i colori dello Stade Langonnais. (©Stade Langonnais Rugby)

Formatosi al rugby club di Cadillac, Marc-Olivier era entrato a far parte del polo giovanile dell’accordo all’età di 14 anni dove giocava nella terza posizione di linea centrale. Oltre a questa posizione, assunse con orgoglio il ruolo di capitano.

“È venuto a sostenere Cadillac domenica”

Marco aveva lasciato il club Cadillac quando aveva 14 anni per passare a Langon. Un percorso normale tra i due club che sono d’accordo per il polo juniores.

“Non giocava in Cadillac da qualche anno, ma molti educatori lo seguivano, confida Micka, uno degli allenatori Cadillac. Questa è una notizia davvero triste. Lo abbiamo visto poche ore prima della tragedia… Domenica era venuto a sostenere la Cadillac, a bordo campo. Come al solito ha salutato tutti. Era molto contento della nostra vittoria, inoltre, è stato il primo della stagione. »

Marco, sesto da destra, con la sua squadra lo scorso anno a Langon.
Marco, sesto dall’alto da destra, con la sua squadra lo scorso anno a Langon. (©Stade Langonnais Rugby)

Ma quello che ne parlerà meglio è ovviamente il presidente del club, Pasquale Lorenzo. Per lui è difficile trovare le parole giuste.

Video: attualmente su Actu

E’ un ragazzino arrivato giovanissimo nel club, è sempre gentile e sorridente, si arrende con tante emozioni al presidente. Era rimasto al club Cadillac fino alla sua partenza per Langon.

Pasquale LorenzoPresidente del club di rugby della Cadillac.

Sempre presente per il suo club

Un fedele tra i fedeli. Sia in campo che da spettatore. “A tutti gli allenamenti oa tutte le partite, ogni sabato, arrivava in anticipo. Era sempre presente con la nonna che è venuto a incoraggiarlo a bordo campo. Si prendeva sempre un po’ di tempo per calciare il pallone prima che gli amici arrivassero al club. Marco era un vero fanatico del rugby. »

“Abbiamo visto Marco crescere nel golf”

Per l’intero club Cadillac, è straziante. “Tutti gli educatori lo conoscono molto bene”, continua Pascal Laurent. Per alcuni addirittura, è la famiglia. Conosciamo molto bene i suoi genitori e il suo entourage. Per noi perdiamo un figlio del club. Gli educatori Cadillac hanno sempre seguito la sua evoluzione, anche dopo che aveva 14 anni quando è entrato in Langon, fino ad oggi. »

Anche la squadra di golf Graves e Sauternes, a Saint-Pardon-de-Conques, piange Marco. Fin da piccolo, il giocatore di rugby è venuto a giocare a golf con il padre, da anni membro del club.

Era un giovane pieno di vita, di un’educazione esemplare. Sapeva come raggiungerti, berretto in mano, per baciarti con naturalezza. Marco ci mancherà. Anche il suo sorriso e la sua gentilezza. La strada si ferma per lui dietro una curva, ma lo portiamo nel cuore per sempre. Abbiamo visto Marco crescere nel golf. Era un giocatore molto bravo, molto promettente.

Il golf club Graves e Sauternesa Saint Pardon de Conques.

Dall’annuncio della sua morte, molti golfisti sono venuti a “svuotare la testa” perché, qui, era conosciuto e apprezzato da tutti.

Alla famiglia e ai cari di Marc-Olivier Lagarde, il team di Repubblicano della Gironda meridionale porge le sue più sincere condoglianze.

Questo articolo ti è stato utile? Sappi che puoi seguire Le Républicain Sud-Gironde nello spazio Le mie notizie . In un click, dopo la registrazione, troverai tutte le novità delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *