• Home
  • Portogallo, Brasile, Belgio… Queste nazioni cercano un allenatore

Portogallo, Brasile, Belgio… Queste nazioni cercano un allenatore

0 comments

La fine dei Mondiali, domenica scorsa, ha naturalmente segnato la fine di un mese di gare, ricco di colpi di scena, partite spettacolari e storie da raccontare. Segna anche, come di consueto, la fine di un ciclo per gli allenatori il cui mandato si estende spesso da un Mondiale all’altro.

Secondo i risultati della Coppa del Mondo, diverse selezioni hanno annunciato il rinnovo del contratto del proprio tecnico mentre altre hanno licenziato il proprio. Alcuni si trovano per il momento senza allenatore.

Portogallo: Mourinho in pole position

Fernando Santos era il volto della Seleçao dal 2014. L’ex ct del Portogallo, in carica da più di otto anni, ha disputato tre Mondiali, senza riuscire a vincerli. Se la sua migliore prestazione si è avuta quest’anno, raggiungendo i quarti di finale, il Portogallo ha sempre irrimediabilmente toccato un tetto di cristallo situato a livello delle maggiori scadenze. Sotto il suo mandato avrà comunque vinto due titoli: Euro 2016 e Società delle Nazioni 2019. L’impresa non è da poco: sono gli unici due titoli nella storia del Portogallo.

Esonerato dopo la sconfitta contro il Marocco in Qatar (1-0), il suo posto è ora vacante. José Mourinho, lo “Special One”, è in pole position per subentrare. Ma i legami del tecnico della Roma con il club della lupa sono solidi e la federazione portoghese dovrà farne a meno per permettersi Mourinho.

Lo “Special One”, nel mirino della federazione portoghese, è però molto impegnato nel progetto AS Roma.  (E. Garnier/La squadra)

Lo “Special One”, nel mirino della federazione portoghese, è però molto impegnato nel progetto AS Roma. (E. Garnier/La squadra)

Belgio: citati Henry e Renard

Il Belgio, si sapeva prima della competizione, stava sicuramente giocando il suo ultimo Mondiale in Qatar con la sua generazione d’oro (Hazard, De Bruyne, Witsel, Mertens, Vertonghen, Alderweireld, Courtois, Meunier), almeno al completo. Invecchiando, i Red Devils, 3° nel 2018, sono stati eliminati al primo turno. Roberto Martinez si era dimesso al termine del match contro la Croazia (0-0), simbolo dell’eliminazione. Alla guida del Belgio dall’agosto 2016, lo spagnolo ha un record statistico molto positivo (56 vittorie, 13 pareggi, 10 sconfitte) ma non è riuscito ad alzare alcun trofeo nonostante due Mondiali, un Europeo e diversi campionati disputati.

Thierry Henry è già ben radicato sulla panchina del Belgio, come assistente.  (A. Réau/La squadra)

Thierry Henry è già ben radicato sulla panchina del Belgio, come assistente. (A. Réau/La squadra)

Per trovare il suo successore, la federazione belga ha deciso di procedere in maniera piuttosto sorprendente e divertente, stile “offerte di lavoro”: “Il nostro nuovo allenatore federale è decisamente ambizioso e ha la necessaria esperienza internazionale ai massimi livelli mondiali, conoscenze e idee tattiche oltre alle adeguate capacità personali. Stiamo cercando un vincitore seriale con esperienza nella gestione dei migliori giocatori del mondo “, spiega nel suo comunicato stampa. La campagna di reclutamento si concluderà il 10 gennaio 2023, termine ultimo per l’invio della candidatura (tramite email). Ma già circolano nomi come quelli di Thierry Henry, Hervé Renard o Vincent Kompany.

Brasile: esce Tite

Il tecnico dell’Auriverde ha confermato dopo la sconfitta del Brasile contro la Croazia che non rinnoverà il suo contratto, in scadenza il 31 dicembre. Nominato a giugno 2016, Tite è stato vincitore della Copa América nel 2019 e poi finalista nel 2021. Ma ha avuto anche due eliminazioni in un fila nei quarti di finale della Coppa del Mondo (contro il Belgio nel 2018).

Per sostituirlo, la selezione non manca di tracce. Ronaldo ha ammesso che diversi nomi come Jorge Sampaoli, Jorge Jesus, Dorival, Renato Gaucho o anche Cuca erano tra i nomi presi in considerazione. Ma non ha mancato di rivelare la sua scelta personale. “Fernando Diniz sarebbe una buona scelta. È uno che ama il bel gioco, che mette in scena uno spettacolo. » Diniz è l’attuale allenatore del Fluminense, terzo nell’ultimo campionato brasiliano, il cui gioco di possesso e movimento è stato elogiato.

La Corea del Sud aspetterà fino a febbraio

Se la trasferta della Corea del Sud agli ottavi di finale del Mondiale del Qatar è stata una buona prestazione, il suo allenatore, Paulo Bento, ha comunque deciso di non rinnovare il suo contratto, scaduto al termine del percorso della Corea del Sud. La FA coreana prevede di nominare il successore di Bento entro febbraio 2023.

Un elenco preliminare dei candidati sarà presentato entro la fine di dicembre. La lista verrà ridotta a gennaio e le trattative con gli ultimi candidati si svolgeranno a febbraio.

Paulo Bento si è dimesso da capo della Corea del Sud.  (A. Réau/La squadra)

Paulo Bento si è dimesso da capo della Corea del Sud. (A. Réau/La squadra)

Il Ghana, che ha perso anche l’allenatore Otto Addo dopo l’eliminazione dalla fase a gironi, deve ancora annunciare un successore. Sul suo sito web, il presidente del comitato di gestione dei Black Stars, Mark Addo, ha semplicemente suggerito che la Federcalcio del Ghana avesse una media di “piano per il successore di Otto Addo” che si dimetterà da allenatore dei Black Stars alla fine di questo mese.

Otto Addo si è dimesso dopo la Coppa del Mondo in Ghana.  (N. Luttiau/La squadra)

Otto Addo si è dimesso dopo la Coppa del Mondo in Ghana. (N. Luttiau/La squadra)

In Polonia siamo pazienti

La notizia è appena caduta: Czeslaw Michniewicz, il Ct della Polonia eliminato dalla Francia (3-1) negli ottavi di finale dell’ultimo Mondiale, è stato esonerato giovedì. La PZPN (Federcalcio polacca) ha dichiarato che inizierà la ricerca del suo successore non appena si prepareranno per le qualificazioni agli Europei che inizieranno a marzo. La Polonia è stata sorteggiata con Albania, Isole Faroe, Moldavia e Repubblica Ceca nel Gruppo E.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}