Raphaël Varane incerto, i guai si accumulano per i Blues

Raphaël Varane in lacrime dopo essere stato ferito durante la partita della Premier League tra Chelsea e Manchester United a Londra, 22 ottobre 2022.

Uscendo in lacrime dal prato di Stamford Bridge, sabato 22 ottobre, durante la partita della sua squadra, il Manchester United, contro il Chelsea, Raphaël Varane ha subito capito che la sua presenza ai Mondiali in Qatar (20 novembre-18 dicembre) rischiava di essere compromessa .

Infortunato ai muscoli posteriori della coscia, il difensore centrale della Francia (87 presenze) è incerto per i Mondiali, che cominceranno per la Francia con la sfida contro l’Australia il 22 novembre. “Non sarà disponibile fino al Mondiale e non giocherà con il Manchester United fino ad allora”ha annunciato Erik ten Hag, allenatore del Manchester United, dando notizia del suo difensore, mercoledì 26 ottobre.

Dopo N’Golo Kanté, il cui pacchetto per la Coppa del Mondo è stato formalizzato martedì 18 ottobre del Chelsea – anche per un infortunio al tendine del ginocchio – sarebbe un duro colpo per i Blues se un altro campione del mondo 2018 non facesse la trasferta. Sarebbe anche una pessima notizia per Didier Deschamps. Il tecnico della Francia non ha mai navigato così tanto a vista a poche settimane dalla scelta dei suoi giocatori per una grande competizione internazionale.

Nessun gioco nelle gambe, nessun Mondiale

Già privato di una cornice dalla selezione iridata in Russia nel 2018 con Kanté, l’allenatore dei Blues ha anche appreso, venerdì 21 ottobre, che la presenza del suo portiere numero due, Mike Maignan, è incerta per un infortunio al polpaccio. . A centrocampo persiste il dubbio intorno a Paul Pogba, anche se le ultime notizie dal giocatore della Juventus, invischiato in affari extrasportivisono rassicuranti.

“Pogba sta bene, il suo programma sta andando bene. L’importante soprattutto è che sia guarito, e penso che lo sarà, e questo è già un bene.ha anticipato Didier Deschamps durante la cerimonia del Pallone d’Oro, al Théâtre du Châtelet, a Parigi, il 18 ottobre. Ma svelando l’elenco dei giocatori selezionati per il rally di settembre, durante il quale aveva già dovuto fare a meno di un dozzina di Tricolore infortunati, l’allenatore aveva chiarito le cose.

Leggi anche: Mondiali di calcio in Qatar: molto incerta la partecipazione di Mike Maignan nella squadra francese

Che si tratti di Pogba o Varane, considerati dirigenti della Francia, o di un sostituto portato a giocare pochi minuti ai Mondiali, non ci sarà il pass gratuito. “Non partirò, come non sono mai partito, per l’esperienza accumulata, con un giocatore, chiunque sia, che non è fisicamente in forma per la prima partita”ha annunciato Didier Deschamps il 15 settembre.

Per comparire nella lista da ventitre a ventisei giocatori per il Mondiale, che il tecnico svelerà ufficialmente mercoledì 9 novembre sul set TF1, i potenziali selezionabili dovranno essere pronti, con ritmo, quindi partite in gambe . Raphaël Varane, che dunque non avrà giocato entro il 14 novembre, data della lista ufficiale inviata da Deschamps alla FIFA, potrebbe rivivere il trauma di Euro 2016: infortunato ad inizio competizione, sarebbe stato disponibile solo dal terzo partita della fase a gironi. Deschamps aveva preferito farne a meno.

Benzema momentaneamente sulla fascia

L’allenatore è all’oscuro di diversi altri giocatori, in pessime condizioni o che non giocano da diverse settimane. È il caso di Lucas Hernandez, altro campione del mondo 2018, che dovrebbe tornare in tempo per il Mondiale, ma che non gioca dal 13 settembre con il Bayern Monaco.

Lucas Digne, che parte ancora più in classifica, è assente dal campo dal 16 settembre, mentre Ibrahima Konaté, che potrebbe approfittare dell’assenza di Varane in difesa per ottenere un posto in graduatoria, ha avuto una ricaduta di recente al rientro dall’infortunio.

Leggi anche: Articolo riservato ai nostri iscritti Karim Benzema, percorso di un Pallone d’Oro

In attacco, Didier Deschamps ha sicuramente accolto con entusiasmo le ultime notizie su Karim Benzema. Il vincitore del Pallone d’Oro 2022, assente al rally internazionale di settembre, soffre di affaticamento muscolare e non ha giocato nelle ultime due partite del Real Madrid contro Sevilla FC e RB Leipzig. La sua presenza ai Mondiali, però, non è in discussione.

I pacchetti incombenti, con la possibile assenza di Raphaël Varane, mettono in dubbio anche il sistema a tre difensori che Didier Deschamps vorrebbe utilizzare durante il Mondiale. Titolare e capitano contro l’Austria (2-0) il 22 settembre Varane era stato molto bravo e aveva rassicurato l’intera retroguardia francese per ottenere la prima vittoria per i Blues in cinque partite.

Senza Varane, una difesa vulnerabile

Prima ancora, il difensore del Manchester United si era infortunato il 3 giugno con i Blues, durante la partita contro la Danimarca, allo Stade de France (Seine-Saint-Denis). Dopo l’uscita di Varane all’ora, la Francia è crollata a cedere la sua prima sconfitta nel 2022 (1-2). Contro questa stessa squadra danese, che i Blues affronteranno nella loro seconda partita di Coppa del Mondo, anche l’inesperto difesa francese privata del suo vice-capitano era precipitata 26 settembre (0-2).

In assenza di Raphaël Varane, tornato ad un ottimo livello con il Manchester, il cardine a tre difensori centrali di Deschamps sarebbe gravemente privo di un boss. Il difensore francese conserva ancora speranze: Didier Deschamps ha spiegato all’AFP martedì 25 ottobre che “la porta resta aperta” per lui e Maignan, se la loro situazione si evolverà positivamente. L’allenatore potrebbe quindi dover deviare dalle proprie regole per garantire la presenza di Varane in un organico a volte privo di esperienza.

Nel frattempo l’infermeria potrebbe ancora riempirsi sui prati dei campionati maggiori e in Coppa dei Campioni. Nel peggiore dei casi, alcuni Blues hanno ancora sei partite di club da giocare fino al rally di Clairefontaine del 14 novembre. Un’eternità in questo contesto per la Francia e il suo allenatore.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *