Rassegna stampa PSG: Kimpembe, Soler, sanzione, Hamraoui…

Visto e letto sul PSG nel stampa esagonale questo venerdì, 28 ottobre 2022. Un periodo intenso a venire per Presnel Kimpembe, caso disciplinare aperto dalla UEFA dopo la partita contro il Maccabi Haifa, incentrato sull’adattamento di Carlos Soler ai Rouge & Bleu e sulla complessa gestione di Kheira Hamraoui.

Nell’edizione odierna, Il gruppo ripercorre il periodo intenso che attende Presnel Kimpembe tra problemi sportivi con il PSG e i Blues e il suo prolungamento del contratto. Dopo un’assenza di oltre un mese a causa di un infortunio al tendine del ginocchio, il numero 3 dei Rouge & Bleu è tornato in campo martedì contro Maccabi Haifa (7-2). Dopo aver attraversato il centro medico diIn attesa a fine settembre, il nazionale francese si è prefissato un obiettivo: “di giocare un ruolo importante nell’avventura del Qatar tra tre settimane. » Dubbi sulla condizione fisica di Luca Hernandez (Bayern Monaco) gli offre un’ulteriore opportunità di comparire negli undici di Didier Deschamps al Coppa del Mondo au Qatar (20 novembre – 18 dicembre).

In club, il passaggio in difesa a quattro rafforza la concorrenza in cardine centrale. “E non è scappato Kimpembe che cosa Sergio Ramos ha finalmente incatenato le partite e che ha avuto un’influenza crescente nello spogliatoio parigino”preciso IL. Ma il Titti del PSG può contare sul suo buon rapporto con Christophe Galtier. Non appena il nuovo allenatore parigino è arrivato quest’estate, i due uomini hanno stretto una solida relazione. Dopo aver messo in dubbio il suo futuro lo scorso giugno al rally con La squadra francese, Presnel Kimpembe ha parlato rapidamente con l’ex allenatore del Nizza a Campo della Loggia. et “Nella mente del tecnico non c’erano dubbi: il mancino doveva essere uno degli uomini base del suo sistema. » Inizialmente non soddisfatto del comunicato stampa del giocatore sul suo futuro, Luigi Campi si era spiegato al preside interessato e gli aveva aperto la porta per partire in caso di offerta interessante. Ma poiché, “Le relazioni si sono normalizzate” tra il consigliere sportivo e il difensore 27enne.

Ancora sotto contratto fino al 2024, Presnel Kimpembe aveva assistito alle trattative per l’estensione del contratto in stand-by dopo l’infortunio al tendine del ginocchio. Ma i colloqui sono ripresi. “Se sono meno avanzati che in altri casi (marchesi, Verratti…), avanzano le trattative per la proroga del contratto di locazione »rapporti Il gruppo. Tuttavia, è difficile prevedere una finalizzazione di questo fascicolo prima del Coppa del Mondo 2022.

Il quotidiano sportivo evidenzia anche un’imminente sanzione di l’UEFA verso il PSG. L’organismo europeo ha aperto un procedimento disciplinare contro i Rouge & Bleu a seguito di incidenti avvenuti durante l’accoglienza del Maccabi Haifa lo scorso martedì. È particolarmente accusato del club parigino “uso di fuochi d’artificio” et “messaggi provocatori di natura offensiva. » Il caso di PSG deve essere esaminato a fine novembre entro il Commissione Disciplinare UEFA. I campioni di Francia in carica rischiano almeno una multa molto grossa per il comportamento dei loro tifosi. Da parte sua, il Maccabi Haifa è anche sanzionato per “uso di fuochi d’artificio” nello stand del visitatore.

Dalla sua parte, Il parigino Si concentra su Carlos Soler. Dopo settimane difficili con tempi di gioco bassi e adattamento al suo nuovo ambiente, lo spagnolo “Piano a poco trova il suo equilibrio nella capitale. » Entrato durante la partita contro il Maccabi Haifa in Champions Leaguel’ex capitano della FC Valenza ha segnato il suo primo gol con la maglia parigina, quasi due mesi dopo il suo arrivo. In Spagnaquesta partenza al termine della finestra di mercato per i Rouge & Bleu continua a sollevare interrogativi. “Perché lasciare il suo bozzolo e questo status di dirigente? Perché venire per un posto sostitutivo? Perché rischiare il suo posto con la selezione spagnola? » Da parte sua, il 25enne non si pente della sua scelta e nelle ultime settimane ha iniziato ad accaparrarsi più tempo per giocare. Fine settembre, Carlos Soler menzionato questo rischio in un’intervista con Superdeportato : “Certo che ci pensi. Ma ho fiducia in me stesso e nelle mie possibilità di avere minuti al PSG. Ho parlato con il direttore sportivo e l’allenatore e mi hanno spiegato il progetto, che volevano che completassi la rosa. »

A meno che la situazione non cambi Carlos Soler dovrebbe essere nell’elenco Luis Enrico per il Coppa del Mondo au Qatar. Una convocazione che smentirebbe le idee ricevute dai suoi ex sostenitori e dalla sua stessa famiglia. In effetti, i membri del clan Solerpartner di FC Valenza per diverse generazioni, preoccupato per questa partenza. Soprattutto in queste condizioni, dopo un anno e mezzo di intense trattative per il prolungamento del contratto, al termine della finestra di mercato e senza un possibile addio al pubblico. » Dopo le prime settimane difficili Parigi, Carlos Soler ha potuto contare su un forte contingente spagnolo all’interno del club, e in particolare sulla presenza di Juan Bernat et Fabiano Ruiz, uno dei suoi migliori amici. La lingua spagnola è spesso usata negli spogliatoi parigini, il che rende ancora più facile l’adattamento del giocatore. il dopo Coppa del Mondo sarà esaminato dal giocatore e dai suoi parenti. Ma lo spagnolo “Non ha firmato un contratto quinquennale da cedere in prestito dopo pochi mesi. »

Infine, Il parigino si concentra sulla gestione dei casi delicati Cheira Hamraoui nel gruppo di PSG femminile. Mentre il suo caso di aggressione ha visto molti colpi di scena ultimamente, il centrocampista è tornato in competizione contro il Real Madrid (0-0) questa settimana dopo diversi mesi di assenza dal gruppo professionistico. Questo feedback lo consente Gerard Precheur avere una soluzione sportiva aggiuntiva a centrocampo, in particolare con l’assenza per diverse settimane di Laurina fai. In effetti, la francese può portare la sua esperienza UEFA Champions League femminile in un settore “dove ci sono solo giovani francesi o straniere senza esperienza a questo livello di competizione. » In campionato, dove i gironi sono composti solo da 18 elementi, le possibilità di vedere l’ex barcellonese stanno diminuendo. Ma la sua presenza dentro UWCL è senza dubbio con la possibilità di convocare un gruppo più ampio di 23 giocatori.

Ma al di là del lato sportivo, la dirigenza parigina esaminerà attentamente la gestione umana. L’aggressione subita da Cheira Hamraoui così come l’inchiesta ha diviso lo spogliatoio del PSG. “E la minima scintilla potrebbe nuovamente causare le tensioni che sono sorte durante la passata stagione. » In tal modo, Gerard Precheur (allenatore) e Angelo Castellazzi (direttore sportivo) sono stati particolarmente attenti ai giocatori dopo la partita contro il Real Madrid. Questa gestione umana sarà fondamentale per raggiungere gli obiettivi della stagione per il PSG femminile.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *