Ricco fin dall’infanzia, svela l’enorme fortuna del neo-pensionato Gerard Piqué

contro ogni previsione, Gerard Pique (35 anni, 623 partite con il Barça, 51 gol) ha annunciato in un video, la fine della sua carriera calcistica. “25 anni fa sono arrivato al Barça, sono partito e sono tornato. Il calcio mi ha dato tutto. E ora che i sogni di questo bambino si sono avverati, voglio dirti che ho deciso che è giunto il momento di concludere questo viaggio”. possiamo leggere nel messaggio ufficiale.

Il difensore spagnolo ha giocato anche l’ultima partita sabato al Camp Nou e ha colto l’occasione per salutare i tifosi blaugrana. Dopo questo ritiro, sappiamo qualcosa in più sulla fortuna del campione del mondo 2010.

Gerard Pique era ricco ancor prima di diventare un calciatore. L’ormai ex difensore blaugrana è nato in una famiglia benestante in Spagna e ha persino studiato in uno dei migliori licei del paese. Firmando professionista, è ovvio che Pique aumenterebbe la sua fortuna. Passato dal Manchester United, il Real Zaragoza, è stato nella sua squadra di allenamento che si è soffermato. In totale, Pique ha trascorso 14 anni all’FC Barcelona e ha ottenuto tutti i grandi successi del Barça con contratti abbastanza redditizi.

Secondo il registro delle imprese spagnolo, Gerard Pique detiene 14 incarichi di amministratore in 11 società diverse. Il neo pensionato blaugrana è stato determinante nel far diventare Rakuten lo sponsor della maglia dell’FC Barcelona nel 2017. Il rapporto amichevole di Pique con il fondatore e CEO di Rakuten Hiroshi Mikitani è servito a riunire i due gruppi in quel momento.

Nel 2018, Gerard Piqué ha acquistato l’FC Andorra, attualmente nono nella seconda divisione spagnola. Possiede il 99% delle azioni del club e, finora, la sua influenza ha dato i suoi frutti, sia in termini di investimenti che di rilancio del club.

La fortuna di “Piquenbauer” stimata in 80 milioni di dollari…

Secondo Celebrity Net Worth, Pique ha un patrimonio netto stimato di $ 80 milioni. Inoltre, il suo reddito annuo è stimato in $ 10 milioni, anche se di recente ha subito diversi tagli allo stipendio per aiutare finanziariamente l’FC Barcelona.

Alcuni anni fa, il campione del mondo 2010 ha acquistato un edificio nel centro di Barcellona per 15 milioni di dollari. Altre due proprietà che possiede, le ha acquistate con la sua ex moglie Shakira, una situata a Esplugues de Llobregat, del valore di 4.800.000 di dollari. L’altro che hanno acquisito nel 2015, vicino a Camp Nou, ha un valore di 5,3 milioni di dollari. Possiede anche un appartamento, stimato in 5 milioni di dollari.

Nel novembre 2017, il calciatore spagnolo ha creato il marchio Kosmos Global Holding SL, una società che racchiude tre business unit: tennis, studios e calcio. Un anno dopo, la società acquisì i diritti della Coppa Davis per i successivi 25 anni per 2,451 milioni di dollari.

Di recente, sono trapelate registrazioni audio Picco e il presidente della Federcalcio spagnola Luis Rubiales sulle trattative di Kosmos per la Supercoppa spagnola, che è stata trasferita all’Arabia Saudita con una quota di 24 milioni di euro (25,9 milioni di dollari).

Di conseguenza, la Procura anticorruzione ha aperto un’indagine dopo aver ricevuto una denuncia che accusava Pique di conflitto di interessi e corruzione. Tuttavia, non è la prima volta che Pique si trova nel mezzo di una controversia sul denaro.

Nel 2019 è stato condannato al pagamento di 2,1 milioni di euro all’erario dopo il rigetto di un ricorso presentato dalla sua difesa ed è stato accusato di evasione fiscale. Il motivo è che apparentemente ha finto di rinunciare ai suoi diritti di immagine per pagare meno tasse tra il 2008 e il 2010.

Pubblicità

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *