Route du Rhum: cosa ricordare dal quinto giorno – Route du Rhum



Route du Rhum – Destinazione Guadalupa

Il fatto del giorno: Jean-Pierre Dick salva Brieuc Maisonneuve

Brieuc-Maisonneuve si è capovolto con il suo catamarano questa domenica mattina, a circa 400 miglia al largo di Capo Finisterre, quando era tra i primi tre della flotta Rhum Multi. Jean-Pierre Dickallora leader della categoria Rhum Mono, fu dirottato dalla direzione di gara per salvare Brieuc Maisonneuve. [Notre article]


Ultimate: continua il duello Caudrelier/Gabart, Coville in agguato

I tre leader della Route du Rhum stanno cercando di catturare prima gli alisei, a sud dell’arcipelago delle Azzorre. Carlo Caudrelier è ancora in testa ma Francois Gabart lo segue molto da vicino. Thomas Coville mantiene il divario con i due capitani di testa e rimane in agguato. molto indietro, Armel Le Cleach’h ha superato Romain Pilliard poco dopo l’ora legale a Cape Finisterre.

Il punteggio (17:03): 1. Charles Caudrelier (Edmond de Rothschild) a 1660.8 nm dal traguardo; 2. F. Gabart (SVR-Lazartigue) 10.3 nm dal leader; 3. T. Coville (Sodebo) a 83,9 nm; 4. F. Joyon (Idec Sport) a 446,2 nm; 5. Y. Le Blevec (Attuale) a 459,1 nm; 6. A. Le Vaillant (Meglio) a 645,4 nm; 7. A. Le Cléac’h (Banque Populaire XI) a 1.255,1 miglia nautiche; 8. R. Pilliard (Use it Again di Extia) a 1285,5 nm.


Imoca: Charlie Dalin attraversa le Azzorre da sud

Charlie Dalin è ancora in testa tra gli Imoca. Lo skipper di Apivia è il primo della flotta a passare l’arcipelago delle Azzorre, scegliendo l’opzione sud. Una strategia scelta anche dai suoi concorrenti. Jérémie Beyou e Thomas Ruyant guidano il gruppo di inseguitori.

Il punteggio (17:03): 1. Charlie Dalin (Apivia) a 2.346,9 m dal traguardo; 2. J. Beyou (Charal) 67,5 nm dal primo; 3. T. Ruyant (LinkedOut) a 73,6 nm; 4. P. Meilhat (Biotherm) a 91 nm; 5. K. Escoffier (Holcim – PRB) a 95,7 nm; 6. M. Sorel (V e B – Monbana – Mayenne) a 110,5 nm; 7. J. Mettraux (Teamwork.net) a 124,3 nm; 8. B. Dutreux (ambiente Guyot – Water Family) a 161,2 nm; 9. Y. Bestaven (Maitre Coq) a 165,4 nm; 10. N. Troussel (CORUM Savings) a 169,6 nm…


Ocean Fifty: Quentin Vlamynck s’accroche

Quentin Vlamynck è sempre in testa Oceano Cinquanta da il capovolgimento di Thibaut Vauchel-Camus, Sabato sera. Lo skipper di Arkema ha un miglio di vantaggio su Sébastien Rogues, che ha scelto una rotta più a sud. In generale, la flotta decise di passare le Azzorre da sud.

Il punteggio (17:03): 1. Quentin Vlamynck (Arkema) a 2.320 nm dal traguardo; 2. S. Rogues (Primonial) 45,3 nm dalla prima; 3. E. Le Roux (Koesio) a 51,4 nm; 4. A. Tripon (Les P’tits Doudous) a 68 nm; 5. E. Péron (Komilfo) a 141,3 nm; 6. G. Lamiré (GCA Group – 1001 sorrisi) a 236,9 nm.


Classe 40: l’ascesa di Yoann Richomme

Yoann Richomme impressionato! Dopo la sua penalità di quattro ore ricevuta all’inizio della gara per aver rubato la partenzail titolare del titolo in Classe40 continuava a rimanere indietro. Al punteggio delle 17, lo skipper del Paprec Arkéa ha persino preso il comando della flotta. Tuttavia, resta tutto da decidere in questo campo ultra stretto, il divario tra i primi tre è di sole 1,5 miglia.

Il punteggio (17:03): 1. Yoann Richomme (Paprec Arkéa) a 2.664,5 miglia dal traguardo; 2. Xavier Macaire (Gruppo SNEF) 0,5 nm dal leader; 3. C. Douguet (Queguiner – Innoveo) a 1,5 nm; 4. Sig. Perraut (Inter Invest) a 10,6 nm; 5. A. Beccaria (Allagrande Pirelli) a 16,8 nm; 6. S. Koster (Banque du Léman) a 17,6 miglia nautiche; 7. L. Berry (Lamotte – Creation Module) a 19,7 nm; 8. I. Lipinski (Crédit Mutuel) alle 20.4; 9. A. Bona (IBSA) a 20,9 nm; 10. A. Tréhin (Progetto Rescue Ocean) a 31 nm…


Rhum Multi e Rhum Mono: problemi di tag

Gilles Buekenhout, che era il leader in Rhum Multi, e Catherine Chabaud, nelle prime posizioni in Rhum Mono, appaiono come “non localizzati” sulla mappa, a causa di un problema con il faro. Il punteggio è quindi direttamente influenzato.

Il punteggio (18:03).

Rum Multi: 1. Roland Jourdain (We Explore) a 2.694,7 nm dal traguardo; 2. M. Guillemot (Metarom) 16,7 nm dalla prima; 3. L. Escoffier (Lodigroup) a 20,2 nm; 4. H. Mabire (GDD) a 91,2 nm; 5. G. Chapalain (Guyader – Savéol) a 116,1 nm; 6. F. Payen (Ille-et-Vilaine Cap verso l’inclusione) a 179 nm; 7. T. Lurton (Moxie – Armor Frame) a 257,5 nm; 8. C. Bogrand (Château du Launay) a 309,4 miglia nautiche; 9. L. Etheimer (Felice) a 314,6 nm; 10. E. Thibouméry (Interazione) a 321,3 nm.

Rum Mono: 1. Jean-Pierre Dick (Notre Méditerranée – Ville de Nice) a 2.746,9 nm dal traguardo; 2. W. Bissainte (Tradysion Gwadloup) a 80,9 nm; 3. W. Clerton (Location Cap au Cap) a 99 nm; 4. O. Nemsguern (Elora) a 218 nm; 5. D. Ecalard (SOS Pare Brise +) a 272 nm; 6. A. Pennarun (Pen Duick III per i figli di Robert Debré) a 296,9 nm; 7. G. Colubi (Kornog 2) a 312,6 nm; 8. F. Gennari (Bella Donna – Race for Pure Ocean) a 321,7 nm; 9. G. Pronier (Terranimo) a 346,6 nm; 10. R. Gerin (Faiaoahe) a 348,9 nm…


Citazione del giorno: “La rottura fa parte del gioco ma è sempre un po’ difficile da accettare”

“Non faceva parte della sceneggiatura”, ha detto Damian Seguin al suo arrivo al pontile di Lorient, questa domenica alle 13:45, dopo aver dovuto abbandonare in seguito alla disalberamento della sua Imoca “Groupe Apicil”. “Comunque non in questo modo ed è una grande delusione per me personalmente ma anche per tutta la squadra. È pur sempre uno sport meccanico. La rottura fa parte del gioco ma è sempre un po’ difficile da sopportare. Bisogna vedere il lato positivo. Lì ho riportato la barca a babordo. Non mi sono fatto male nemmeno io”, ha aggiunto lo skipper prima di fornire maggiori dettagli sul danno: “Il foil di dritta è completamente delaminato. Sarà una piccola lima a prenderlo fuori dalla barca! L’albero è ovviamente rotto. Ho anche perso alcune vele e poi lo scafo ha delle piccole ammaccature ma niente di drammatico. Questa è piuttosto una buona notizia. Ci sono degli urti in plancia ma niente di irreparabile e troppo dannoso. Il l’importante sarà trovare un albero e il resto si aprirà”.

Damien Seguin è arrivato a Lorient questa domenica alle 13:45
Damien Seguin è arrivato a Lorient questa domenica alle 13:45 (Foto Théophile Wannebroucq)
Damien Seguin al suo arrivo al pontile di Lorient.
Damien Seguin al suo arrivo al pontile di Lorient. (Foto Théophile Wannebroucq)

Tutte le ultime notizie dalla Route du Rhum

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *