• Home
  • Rugby à XV – USAP: “A volte sono pazzo, ma lì…”, David Marty parla della battaglia per restare nella Top 14

Rugby à XV – USAP: “A volte sono pazzo, ma lì…”, David Marty parla della battaglia per restare nella Top 14

0 comments

Questo sabato (17:00) contro La Rochelle, David Marty vuole vedere una reazione dei suoi giocatori dopo la brutta partita consegnata a Montpellier (38-10). L’head coach dell’USAP affronta anche il tema della manutenzione e del duello con Brive.

Per l’ultima partita dell’anno, hai un grosso cliente in arrivo all’Aimé-Giral…

È una sfida enorme. Semplice: è il campione d’Europa che ha appena perso in casa. Sono alle due sconfitte di fila in campionato (a Parigi, 27-14; contro il Bordeaux, 8-12, ndr). Hanno perso anche in casa contro il Pau poche settimane fa (21-38). Hanno l’obbligo di produrre un risultato. Questa è la presentazione della squadra avversaria. Ora tocca a noi. Veniamo da una brutta partita in cui siamo stati dominati a Montpellier (sconfitta 38-10). Ci siamo scossi e vogliamo reagire. Dobbiamo concentrarci su noi stessi ed essere il più efficienti possibile. Devi fare una grande esibizione sabato.

Questa partita di Montpellier è stata una delle peggiori in termini di contenuto. Come l’hai analizzato?

Siamo stati dominati nella lotta. In effetti, individualmente, ho avuto la sensazione che ci mandassimo l’un l’altro. Ma, collettivamente, non ci siamo riusciti. Ha reso questa partita non buona. Questo è ciò che dobbiamo trovare contro La Rochelle. Questa forza collettiva e questo stato d’animo.

Leggi anche:
Rugby Union – Top 14: per sostituire Tristan Tedder, lo staff USAP scommetterà su Boris Goutard contro La Rochelle

Inoltre, rispetto all’MHR, affronti una squadra con un’alta densità fisica…

Dovremo essere un po’ più dinamici di La Rochelle, rispetto a quello che eravamo a Montpellier. Un po’ più costante nel gioco, un po’ più di qualità nel nostro gioco di calci. Queste sono cose di cui abbiamo parlato questa settimana. Dovremo fare una grande partita ed essere al 200%. Ma ci siamo abituati. Voglio che sabato mostriamo i nostri veri colori. Sii bravo nella sfida, nel gioco, nello stato d’animo… E poi faremo i conti. Se sono migliori di noi, diremo loro bravo. Ma voglio che mostriamo cosa sappiamo fare.

Giocare il 31 dicembre cambia qualcosa?

L’unica cosa è che c’erano tre giorni di riposo obbligatori dopo la partita del Montpellier. Si tratta più di prepararsi per la partita che di giocarne 31. L’anno scorso abbiamo giocato 1è a Parigi. Abbiamo passato il capodanno in hotel. Finalmente niente vigilia di Natale… Quindi è meglio quest’anno.

Leggi anche:
Rugby Union – Top 14: cinque giocatori importanti forfait per la ricezione di La Rochelle, scopri il gruppo USAP

Lo scorso fine settimana, grazie al successo contro il Clermont, il Brive è risalito a 1 punto. Questo ti mette ulteriore pressione?

Prima di tutto, sappiamo che ora la battaglia è solo con loro. Come l’anno scorso con il Biarritz. Ci andremo il 4 febbraio. Nel frattempo riceviamo due volte, La Rochelle e lo Stade Français. Ricevono una volta (Tolone, NdR). Ovviamente c’è pressione, ma sta a noi fare il lavoro. Vedremo al momento di questa partita che sarà molto importante a Brive. Ma prima di questa partita, voglio che la gente parli di noi, ancora una volta. Abbiamo sette ricevimenti in fase di ritorno, loro ne hanno sei, noi compresi. Qui. Il calcolo è semplice.

Per te è chiaramente impossibile tornare al 12e posto ?

No. A volte sono pazzo, ma ora… voglio essere realista. A parte uno stallo, penso che sia risolto su quello. Abbiamo un blocco molto complicato lì, e ne avremo un altro molto complicato che sarà decisivo. Non devi nasconderlo. Riceviamo lo Stade Français, andiamo a Brive, riceviamo Pau, Bayonne… Ma, per il momento, la cosa più importante è sabato. E devi giocare una grande partita. Non ci sono altre opzioni.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}