Rugby. La squadra francese dimenticata dell’anno: sistemiamola con il vero tipo XV del 2022

Ardie Savea, Damian Penaud ed Eben Etzebeth fanno parte del XV tipo del 2022 dalla stesura di Actu Rugby.
Ardie Savea, Damian Penaud ed Eben Etzebeth fanno parte del XV tipo del 2022 dalla stesura di Actu Rugby. (©Icona Sport)

Storica la stagione 2022 del XV di Francia: con 10 vittorie in altrettante partite, è imbattuta nell’anno solare per la prima volta nella sua storia. Fabien Galthielui, manifesto un record bilan come allenatore dei Blues.

Tuttavia, durante Premi mondiali di rugby organizzato a Monaco il 20 novembre, la Francia è stata in gran parte dimenticata. Nessun trofeo vinto, e soprattutto da solo due giocatori presenti nel XV tipo dell’anno (Antoine Dupont e Grégory Alldritt). Sorprendente per l’unica squadra che non ha morso la polvere. Sul web ha suscitato scalpore la selezione operata dalla giuria, con in particolare molta incomprensione per l’assenza dei francesi.

World Rugby Awards 2022: il XV maschile dell’anno

Il XV dell’anno: Steward (Inghilterra); Jordan (Nuova Zelanda), Am (Sud Africa), De Allende (Sud Africa), Koroibete (Australia); (o) Sexton (Irlanda), (m) Dupont (Francia); Van der Flier (Irlanda), Alldritt (Francia), Matera (Argentina); Whitelock (Nuova Zelanda), Beirne (Irlanda); Furlong (Irlanda), Marx (Sud Africa), Genge (Inghilterra).

Il XV tipo dell’anno 2022 di Actu Rugby

All’interno della redazioneAl tempo del Rugby, abbiamo deciso di sviluppare il nostro XV tipo dell’anno 2022. Dopo aver tenuto conto delle prestazioni collettive e individuali, il risultato è una formazione con alcune differenze rispetto a quella eletta ai World Rugby Awards. Ci poniamo in particolare 5 francese. Sciovinismo? Un po’, forse, ma anche una discreta dose di obiettività.

XV tipo dell’anno 2022 di Actu Rugby

Il XV dell’anno: Steward (Inghilterra); Penaud (Francia), Am (Sud Africa), De Allende (Sud Africa), Van der Merwe (Scozia); (o) Sexton (Irlanda), (m) Dupont (Francia); Van der Flier (Irlanda), Alldritt (Francia), Savea (Nuova Zelanda); Etzebeth (Sud Africa), Beirne (Irlanda); Furlong (Irlanda), Marchand (Francia), Baille (Francia).

La XV-tipo 2022 di Actu Rugby: le spiegazioni

All’interno della linea d’attacco, abbiamo deciso di rivedere le posizioni delle ali. Come non mettere Damiano Penaud ? Con 8 successi, è uno dei migliori marcatori dell’anno. Il Clermontois è stato decisivo soprattutto con i Blues, vero X factor, come in occasione della sua impresa contro l’Australia allo Stade de France. A sinistra si è discusso. Marika Koroibete? Sono 2 mete in una formazione che ha chiaramente deluso. Giordania? OK, abbiamo un debole per il suo talento, ma abbiamo preferito l’opzione Duhan Van der Merwemolto costante, forte nei duelli e autore di 5 prove.

Nel 3e linea, sappiamo che la nostra scelta farà reagire le persone. Sì, Ardie Savea non è un numero 6, ma in questa stagione ha tenuto a debita distanza gli All Blacks. La sua squadra ha spesso deluso, anche se ha vinto il campionato di rugby, ma lui è sempre stato un colosso. Forte nei duelli, formidabile scratcher, tecnicamente molto bravo, ha segnato 5 mete in 11 partite. E come Alldritt, vincitore del Grande Slam e della Coppa dei Campioni è inesorabile…

Nella seconda riga, Solo Ezebeth era molto al sicuro, molto più dell’anziano Sam Whitelock i cui anni cominciano a pesare. In prima linea, c’è stato un dibattito tra Cirillo Baille ed Ellis Genge. In contrasto, Julien Marchand apparso come ovvio. La prostituta dei Blues ha ormai le dimensioni di un boss, ammettendo di essere regolarissima, affidabile nella conquista ed esperta nel gioco a terra. E poi corona anche un’annata eccezionale per la Francia.

E tu, che squadra avresti formato? Lascialo come commento su nostra pagina facebook.

Video: attualmente su Actu

CM, con la redazione di Actu Rugby

Questo articolo ti è stato utile? Sappi che puoi seguire Actu Rugby nello spazio Le mie notizie . In un click, dopo la registrazione, troverai tutte le news delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *