• Home
  • Scrabble vieta le parole ritenute offensive, i giocatori chiedono il divieto

Scrabble vieta le parole ritenute offensive, i giocatori chiedono il divieto

0 comments

Controlla la tua copia. I giocatori di Scrabble non potranno più utilizzare 400 parole discriminatorie in lingua francese, a seguito di una decisione del produttore americano della famosa scatola da gioco. Mentre i più veementi evocano le conseguenze del wokismo, nelle Alpi Marittime, noi interroghiamo.

“Le parole spariranno in Scrabble? Insegnami tu!” Una scena che si ripete questa mattina quando contattiamo uno dei club del famoso gioco delle Alpi Marittime. Altri giocatori, il più delle volte pensionati, ne sono consapevoli.

Ogni quattro anni, il dizionario che funge da bibbia per chi si dedica alla competizione, dà il la, per così dire, alle parole consentite durante i giochi. Un funzionario che ha una vetrina da allora sostenuta dall’ultima edizione del dizionario Larousse che ha accompagnato tante generazioni di scolari.

Solo che questa volta non si tratta di questo. Infatti, l’azienda americana Mattel, che distribuisce il gioco in tutto il mondo, ha annunciato di voler rimuovere centinaia di parole dal gioco. Per i paesi di lingua francese, questo rappresenta ben 400 parole.

Il presidente del comitato della Costa Azzurra, Patrick Mériaux non nasconde la sua perplessità, ma si tempera un po’. “Abbiamo l’opera di riferimento, lo Scarabeo ufficiale che deve contenere già 80.000 parole. Poi si aggiungono le flessioni e le forme coniugate. Dobbiamo poi arrivare a 300.000”.

Quella che si dovrebbe definire una polemica riguarderebbe principalmente, secondo lui, la versione consumer del gioco. Aggiunge: “su uno smartphone, è lì che alcune parole potrebbero semplicemente scomparire.”

Secondo le nostre informazioni, il dispositivo volto a vietare le 400 parole in questione sarebbe integrato, sotto forma di regola, negli avvisi delle nuove scatole di gioco.

Ma che parole sono queste? Bene di parole giudicate per connotazione razzista o omofobo. Citazione tarlouze o puffasse. C’è anche bambù, bicot o youpin o chintok.

Ovviamente, possiamo seriamente porci la questione di includere tali parole. Alcuni, sono rari, hanno tuttavia un doppio significato. In tal modo fare la bambùlasi dice in modo colloquiale, far festa, far festa.

“Il problema è che il Larousse”spiega Patrick Mériaux, “al passo con i tempi. Ogni anno nuove parole entrano nel dizionario, alcune molto colloquiali o Franglais, mentre altre scompaiono.

Non ci interessa davvero il significato delle parole!

Patrick Meriaux, presidente del comitato Scrabble Côte d’Azur

La questione forse è più lì. “Macchina”come spiegato da Anne Knopf, manager del club La Colle-sur-Loup, “I nostri membri hanno un’età media di 70 anni. Quindi a volte è difficile per loro orientarsi, una parola è sempre consentita o no?

Questa decisione del produttore lascia ancora dubbi: “siamo un po’ divisi, accenna Patrick Mériaux, certo le parole possono scioccare quando sono offensive, ma noi, durante le nostre partite, non siamo in questa logica”.

“In realtà non ci interessa molto il significato delle parole.” Perché l’obiettivo è fare punti quando sai che certe parole pagano più di altre a seconda delle lettere che contengono.. “Et, aggiunge questo specialista di Scarabeo, Sono passati molti anni da quando le parole razziste sono scomparse dal gioco, non ce ne siamo nemmeno accorti!

Tuttavia, i giocatori rimangono attaccati a una certa forma di libertà. “Il problema è conoscere i limiti che ci diamo”specifica il presidente del comitato della Costa Azzurra. Posso capire che alcuni possano trovarsi offesi dalle parole.

“Sicuramente stiamo andando verso una società troppo liscia” conclude.

Nelle Alpi Marittime, ci sono tra 250 e 300 giocatori da Mandelieu a Mentone. Appassionati di letteratura che generalmente si incontrano una volta alla settimana. Scrabble è anche il protagonista dei giochi da tavolo a Natale.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}