• Home
  • senza i suoi globalisti, il PSG domina il Paris FC!

senza i suoi globalisti, il PSG domina il Paris FC!

0 comments

Cosa c’è dopo questo annuncio

È giunto il momento del recupero. Dieci giorni dopo il ritorno agli allenamenti e prima di ospitare il Racing Club de Strasbourg il 28 dicembre, il Paris Saint-Germain ha giocato la sua prima partita amichevole questo venerdì alle 11:30 Al Camp des Loges, gli uomini di Christophe Galtier, orfani di diverse nazionali, hanno ricevuto Parigi FC. Per questo derby di Parigi – giocato nel formato di due tempi da 30 minuti – il campione di Francia in carica, privo di Mbappé, Messi, Hakimi, Neymar o addirittura Marquinhos, ha iniziato con il 4-2-3-1. Protetto da Mukiele, Ramos, Bitshiabu e Bernat, Rico è partito nelle gabbie. A centrocampo affiancati Verratti, Ruiz e Sanches, alle spalle di Gharbi, nel ruolo di trequartista. Sul fronte dell’attacco, il giovane Housni ha accompagnato Ekitike.

Da parte sua, Thierry Laurey ha optato per un 4-3-3 dove Filipovic ha preso posto tra i pali. Davanti a lui Maçon, Gueho, Bernauer e Lefort formano la difesa mentre Mandouki e Lasne accompagnano Iglesias a centrocampo. A preoccupare la difesa Rouge-et-Bleu, Guilavogui, Caddy e Gory sono partiti davanti. Sotto il sole mattutino di Parigi, i compagni di squadra di Verratti, prossima alla proroga del contratto, hanno preso rapidamente il controllo della palla ed erano pericolosi. Trovato da Gharbi, Ekitike ha visto il suo tiro da posizione defilata respinto dall’ultimo bastione del PFC. Molto attivo, l’ex Rémois si è segnalato ancora qualche istante dopo ma il suo tiro ha chiuso la sua corsa sulla traversa del 12° in Ligue 2.

Nordi Mukiele e Ismaël Gharbi decisivi, Hugo Ekitike onnipresente!

Dominando scandalosamente in questo primo atto, il PSG era ancora molto vicino ad aprire le marcature su un overflow di Ekitike ma Housni ha mancato completamente il suo recupero. Nel processo, anche Gharbi non è riuscito a trovare l’inquadratura (13°). Bisogna infine aspettare il quarto d’ora per vedere Mukiele, autore di una grande svolta, ingannare la vigilanza di Filipovic con un tiro-cross (1-0, 15°). Onnipresente, Ekitike si è comunque presentato ma è inciampato contro il portiere del PFC (18°, 24°). Scherzi a parte, il PSG è così passato in vantaggio all’intervallo nonostante due ultimi tentativi firmati Mandouki (21esimo) e Chahiri (26esimo), respinti da Rico. Dall’inizio del secondo tempo Verratti lascia il posto a Zaire-Emery ma i Rouge-et-Bleu tengono alta la pressione. Su punizione battuta da Sanches, Bernauer devia il cuoio sul palo del proprio portiere (32°).

Sempre molto in vista, Ekitike si è visto annullare il gol per posizione di fuorigioco in avvio di azione (34°). Applicati e maestri dei dibattiti, gli uomini di Christophe Galtier mancavano però di realismo intorno alla superficie avversaria. Approfittando di un’altra perfetta deviazione di Ekitike, Housni si è scontrato con Filipovic (43′). Nell’ultimo quarto d’ora Renato Sanches e Sergio Ramos hanno lasciato il posto a Ethan Mbappé e Younes El Hannach. Nonostante un PFC più esperto dopo i vari cambi, il PSG ha mantenuto la presa e ha addirittura raddoppiato la scommessa con Gharbi, autore di un bel numero (2-0, 51esimo). Molto maldestro in questa parte, Housni gli ha mancato il gol del 3 a 0 su un tiro troppo incrociato (53°). Negli ultimi istanti lo sfortunato El Hannach ha ingannato Rico (2-1, 60°) ma il PSG si è offerto, senza forzare, una grande vittoria nel derby.

Le formazioni al calcio d’inizio

L’XI del Paris Saint-Germain

L’XI del Paris FC

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}