tira fuori i popcorn / C1 / Gr. A / Liverpool-Napoli / SOFOOT.com

Quest’ultima giornata della fase a gironi di Champions League offre un emozionante duello tra due delle squadre più piacevoli da seguire. In uno stadio incandescente di Anfield, Liverpool e Napoli sono pronte a lottare per il primo posto nel loro girone. E anche un po’ di più.

Come ogni stagione all’inizio di quest’ultima settimana autunnale europea, sinonimo di chiusura della fase a gironi, l’osservazione è la stessa. Da un lato incontri allettanti sulla carta, ma privi di posta in gioco, essendo già noto il destino dei due combattenti. E poi, ci sono queste scosse con i ritmi della finale, di questi ultimi giorni lame d’ascia da cui dipende il futuro europeo dei protagonisti. Così quando si affrontano due dei tre migliori attacchi di questa versione di Champions League (rispettivamente quindici gol per il Rossi e venti per Partenopei), lo spettacolo promette di esserci. Certo, Liverpool e Napoli hanno già convalidato il biglietto per gli ottavi di finale, ma ciò non impedisce che questo duello sia pieno di promesse.

La vendetta è un piatto che va servito freddo.

Innanzitutto, perché questo non è il problema che manca ad Anfield. Il primo posto del girone A, già poco avaro in mostra da inizio settembre, attende ancora di conoscere il suo futuro titolare. Una squadra felice che farà in modo di evitare Manchester City, Bayern Monaco, o anche eventualmente Real Madrid o PSG (già assicurati o in grado di finire in testa ai rispettivi gironi) nel sorteggio di lunedì prossimo. Abbastanza per motivare due formazioni che si proiettano lontano nel resto della competizione. “C’è molto in gioco nella prossima partita perché il Liverpool è molto difficile da giocare in casa. Dobbiamo attaccarlo e tenere la palla, il che rende più difficile per loro sfruttare al meglio le proprie qualità.ha annunciato Luciano Spalletti la scorsa settimana, al termine della tranquilla vittoria dei suoi contro i Rangers. Sarà bellissimo andarci con una qualifica già acquisita. Spettacolo garantito! »

Il 7 settembre il Rossi hanno mostrato tutte le ragioni del loro inizio di stagione più che lento in uno stadio Diego Maradona in paradiso. Trent Alexander-Arnold o Virgil van Dijk sono stati derisi per la debacle difensiva e i finalisti della scorsa stagione sono tornati in Inghilterra con un bagaglio pieno di dubbi. Poche settimane dopo, Nottingham Forest e Leeds hanno recentemente aggiunto nuove pietre al portafoglio dei campioni d’Inghilterra 2020, che potrebbero benissimo vedersi vendicarsi di uno dei più sexy del Vecchio Continente. Storia per rassicurare un po’. Per strappare il primo posto, sarà necessario vincere con almeno tre gol. Niente di meglio per assistere a un bellissimo spettacolo pirotecnico, soprattutto perché non avranno nulla da perdere.

Chi è il più forte?

Dalla sconfitta napoletana, il Liverpool ha sbattuto quattordici volte in quattro presenze sulla scena europea, quando la capolista di Serie A ha segnato sette gol nelle ultime otto partite. Non buttare più, stiamo già sbavando. Tanto più che l’incontro permetterà di conoscere meglio le forze coinvolte. Da una parte, un recente campione d’Inghilterra e d’Europa in cerca di assicurazioni. Dall’altro, un candidato dichiarato al titolo in Italia, con un gioco sgargiante e pronto a scuotere una gerarchia continentale troppo spesso congelata. E chi si vedrebbe conquistare Anfield per la prima volta nella sua storia. “Per noi è una partita perfetta. Stiamo affrontando una delle migliori squadre d’Europa in questo momento ed è un ottimo test per noi, che ci permette di sperare in una prestazione su cui possiamo costruire”. ha detto James Milner lunedì in una conferenza stampa.

Perché sì, abbattere una delle uniche tre squadre ancora imbattute in tutte le competizioni europee (con Benfica e PSG) darebbe una sferzata di fiducia agli inglesi. “Il mio lavoro non è solo essere lì quando splende il sole e quando vinciamo un trofeo. Il mio lavoro è esserci quando dovremo attraversare un momento davvero difficile e lo farò, con tutto quello che ho, e anche di più se possibile.ha concesso da parte sua Klopp davanti alla stampa. Ora dobbiamo trovare undici giocatori pronti per iniziare e metterli in una vera battaglia. C’è solo un modo per affrontarlo. Dobbiamo provarci. Questo è quello che faremo. » Allacciate le cinture di sicurezza, tremerà.

Par Tom Binet

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *