• Home
  • Tom Watson ha vinto 4 Major con equipaggiamento illegale! (Parte 1)

Tom Watson ha vinto 4 Major con equipaggiamento illegale! (Parte 1)

0 comments

Tom Watson Foto di STEPHEN DUNN / GETTY IMAGES NORD AMERICA / Getty Images via AFP

La metà del record del Grande Slam di Tom Watson è rovinato da vittorie con attrezzature successivamente ritenute illegali. Questo fatto getta un’ombra sulla leggendaria carriera dell’americano? Prima di rispondere, riassumiamo in questa prima parte i fatti che si svolgono a distanza di due anni. Migliore…

Di Sebastien Brochu

Grande rivale di Jack Nicklaus, l’americano Tom Watson è riconosciuto come uno dei più grandi giocatori di golf della storia. Nella sua carriera di 40 anni, ha vinto in particolare 8 major tra il 1975 e il 1983. I più giovani ricordano la sua impresa agli Open del 2009 dove quasi vinse alla canonica età di 59 anni.

Il suo periodo migliore è stato alla fine degli anni ’70, quando era il miglior giocatore del mondo. Ma in questi tempi gloriosi, era favorito da apparecchiature ritenute due volte non conformi? La questione si pone in seguito alla scoperta dello storico americano Connor T.Lewis che ha trovato diversi articoli di stampa dell’epoca che riportavano due polemiche che hanno macchiato 4 titoli importanti acquisiti nel 1977 e nel 1982, le sue due migliori stagioni.

Prima polemica nel 1977

Tutto è iniziato nel 1977, il suo primo grande anno. Vincitore del Masters poi del British Open (il famoso “Duel in the sun” di Turnberry), entrambi vinti sotto la barba inesistente di Jack Nicklaus, sta cercando di diventare il primo giocatore dopo Ben Hogan nel 1953 a vincere 3 Major nello stesso anno. Tutti gli specialisti sono convinti che possa raggiungere questo obiettivo all’US PGA che si svolge a metà agosto a Pebble Beach.

I solchi troppo larghi delle sue mazze

È quindi da grande favorito che l’americano si avvicina al torneo. Ma notizie incredibili fermeranno la macchina durante la sua parte di ricognizione. Lo impara les fers Ram Tour Grind, gli stessi che sono serviti per le sue precedenti vittorie, sarebbero illegali! Di sua iniziativa – è importante sottolinearlo – fece esaminare il proprio dai funzionari della PGA. Risultato dell’ispezione: la larghezza delle sue scanalature supera il limite consentitoregolato per decenni a 0,89 mm!

Non è l’unico in questo caso: otto giocatori sono interessati, compresi Gary Player et Ray Floyd che usano le stesse mazze Ram. Se quest’ultimo è arrivato con un’altra serie di riserva completamente legale, Tom Watson non ce l’ha. Ha poi portato da casa sua a Kansas City una vecchia serie considerata anche non conforme! Non sappiamo se è stato utilizzato per le sue vittorie negli anni precedenti…

Prende in prestito vecchi club per competere nel PGA statunitense

Eppure, dopo aver cantato la vittoria tutto l’anno, Watson si ritrova la mattina del primo giro molto impreparato. Stanco della guerra, riceve in prestito i ferri dal suo connazionale Ruggero Maltbie che li teneva nel bagagliaio della sua macchina: una serie Silver Scot di 25 anni ! Con un sandwedge preso in prestito dal professionista Leonard Thompson, i suoi legni e il suo putter (conforme a loro!), ha appena il tempo di provarli otto volte durante l’allenamento prima di tuffarsi nel profondo…

Nonostante le impugnature troppo sottili e le aste troppo morbide, ha concluso il torneo al 6° posto, soddisfatto e sollevato per questo risultato. Particolarmente sollevato di apprenderlo le autorità non gli toglieranno le vittorie acquisite al Masters e all’Open, considerato che Watson era all’oscuro della non conformità delle sue mazze e che queste ultime non erano considerate illegali all’epoca dei fatti. Fine della polemica.

Seconda polemica nel 1982

Infine, per questo, perché ne scoppiò un altro cinque anni dopo… Tom Watson tornò a un certo dominio nel 1982. Dopo un 5° posto al Masters, ha vinto gli US Open a… Pebble Beach e di fronte a… Jack Nicklaus. Il suo chip-in a 17 rimane uno dei tiri più famosi della storia. Un mese dopo, ottiene il suo 4° Open di fronte a Peter Oosterhuis e Nick Price. Eccolo nuovamente lanciato alla ricerca di un 3° Maggiore nello stesso anno…

Alla fine si classificò al 9 ° posto nel PGA statunitense, lo apprese poche settimane dopo, ad agosto il pallone utilizzato dall’inizio della stagione è a sua volta ritenuto illegale! Il produttore: ancora Ram… L’USGA ha infatti appena stabilito che la pallina Ram Pro Tour B, giocata solo da pochi professionisti, è troppo piccola… di pochi millimetri di diametro.

Tom Watson è ancora scagionato

Come nel 1977, le autorità scagionarono Tom Watson da qualsiasi imbroglio e rifiutarono una squalifica retroattiva. L’americano manterrà finalmente i suoi 8 Major nella sua lista e rimane ancora oggi uno dei più grandi giocatori della storia.

La sua leggenda si ritrova offuscata dopo queste rivelazioni? Nonostante i difetti del produttore dell’attrezzatura, rimane un piccolo dubbio. Da leggere nella nostra seconda parte… la prossima settimana!

Foto© STEPHEN DUNN / GETTY IMAGES NORD AMERICA / Getty Images via AFP

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}