• Home
  • Top 14 – In campo e dietro le quinte, Clermont è in fermento

Top 14 – In campo e dietro le quinte, Clermont è in fermento

0 comments

In campo o dietro le quinte, il Clermont si mangia il pane nero dalla sconfitta casalinga contro il Bayonne. Sull’orlo della crisi, l’ASM è con le spalle al muro.

Era il 15 ottobre 2022. Solidi nella lotta e diabolicamente pragmatici, i Clermontois erano usciti da una pericolosa trasferta a Perpignan, dove diversi big si sono già rotti i denti (Tolone, Castres, Lione, Bordeaux-Bègles). In quarto luogo, gli Alverniati avanzarono contro l’UBB in una serenità mai vista da secoli. Ma il pareggio contro il Bordeaux, l’occasione mancata a Castres e, soprattutto, il grosso fallimento contro il Bayonne hanno rovinato il buon inizio di campionato ASM. L’ultima uscita dei gialloblù al Racing 92 non ha tranquillizzato i tifosi alverniati, furiosi per l’assenza di rissa dei propri giocatori, e colpiti da una composizione di squadra (molto) ridisegnata. In un mese il Clermont ha perso tutto, o quasi, precipitando dal quarto all’undicesimo posto.

L’ASM non è stata risparmiata dagli infortuni, con un picco di venti assenze (!) contro l’Aviron, ma il disimpegno è stato più che lampante. Quanto basta per far saltare in aria Yohan Beheregaray, alla vigilia di un’accoglienza maiuscola contro il Montpellier. « All’inizio della stagione siamo partiti con una linea guida chiara e ci siamo discostati da essa. Ad inizio stagione abbiamo ammaccato gli avversari mentre oggi ci aspettiamo exploit personali. Siamo meno precisi e aggressivi in ​​quello che facciamo. Ma lunedì ci siamo spiegati, restano solo gli atti. Potremmo essere caduti in una routine e non stavamo andando alla fine delle cose. Ora il difficile è fatto, abbiamo individuato il problema e dobbiamo rimettere rapidamente le cose in carreggiata. » Per fare questo, l’ASM deve far emergere veri leader, in assenza di Arthur Iturria.

Clermont ha bisogno di chef

Il cartellino rosso del basco probabilmente ha causato più danni del previsto. Senza il suo flanker, Jono Gibbes ha ceduto la fascia di capitano a Sébastien Vahaamahina e poi ad Anthony Belleau nelle ultime due partite. Due esperienze poco salvavita, quando l’apertore aveva già criticato la seconda linea per una scelta di rigore al termine della partita contro il Bayonne. Il problema è che l’ex Toulonnais non ha francamente rassicurato i suoi compagni di squadra sbagliando un rigore contro i pali al Racing 92. Dall’inizio della stagione, il numero 10 del Clermont è fermo al 60% di successi e fatica ad accelerare il gioco dell’Alvernia .

Top 14 - Jules Plisson (Clermont)

Top 14 – Jules Plisson (Clermont)
Midi Olympique – PATRICK DEREWIANY

È anche dalla sospensione di Iturria che l’ASM ha chiaramente fallito nella lotta, tanto da irritare gli appassionati dell’Alvernia. “Certo che capisco questa rabbia, ci fa pizzicare! Siamo i primi ad essere infastiditi, non indossiamo la maglia per fare numero, e siamo davvero dispiaciuti per le persone che ci seguono… non quelle che si divertono a spararci in continuazione”. continua la prostituta. Sportivamente, Clermont è più atteso che mai in questa stagione. Il mese di dicembre sarà caldo anche per gli Alverniati. Ma i tifosi attendono con impazienza l’annuncio dell’ingaggio, previsto per dicembre (vedi intervista a Didier Retière).

Un mese di dicembre infernale

“Mi fa incazzare ma gli auguro il meglio e so che darà tutto per finire al vertice. Ha annunciato la sua partenza per messaggio ed è stato ben accolto da tutto il gruppo. » La partenza da Iturria per Bayonne è stata dura per Yohan Beheregaray. Al di là del colpo sportivo, l’ASM ha inviato un messaggio negativo alla Francia rugby, non riuscendo a mantenere il suo capitano. Il dossier Damian Penaud sembra quindi essere la chiave di volta del progetto “Clermont 2025” voluto da Jean-Michel Guillon la scorsa estate, con l’obiettivo di vincere la Coppa dei Campioni in tre anni. Ma prima di sognare una prima stella, l’ASM deve rimettere la testa a posto questo fine settimana per non sprofondare in una crisi senza precedenti. Dopo l’MHR, Clermont sfiderà gli Stormers (campione URC), Leicester (campione d’Inghilterra) e Brive in un derby bollente. Un mese di dicembre di “fasi finali” secondo la prostituta di Clermont, il momento di fermare i regali, soprattutto.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}