• Home
  • Top 14. Questi 5 giovani che ci hanno impressionato durante l’andata del campionato

Top 14. Questi 5 giovani che ci hanno impressionato durante l’andata del campionato

0 comments

Il giovane centro di Pau, Emilien Gailleton, ha chiaramente fatto esplodere lo schermo durante l'andata della Top 14.
Il giovane centro di Pau, Emilien Gailleton, ha chiaramente fatto esplodere lo schermo durante l’andata della Top 14. (©Icona Sport)

A seguito di i Top e i Floploro 5 migliori recluteet le 5 delusioni reclutamento, posto per 5 migliori giovani di questa fase vanno da Superiore 14. Hanno scoperto l’élite del rugby francese, o stanno facendo il loro primo anno intero (molto bravi i giovani Ethan Dumortier e Léo Barré, ma avevano già giocato tanto l’anno scorso, ndr) e si sono fatti vedere. È tempo di onorarli.

1. Emilien Gailleton (Pau)

La sua partenza da Agen si era cristallizzata una certa tensione. Non aveva firmato un contratto Espoirs prima di lasciare la SUA, che aveva privato il club Lot-et-Garonnais di un bel assegno. “Spero che Emilien abbia la possibilità di giocare a Pau nella Top 14”, aveva mollato il presidente Jean-François Fonteneau, consapevole di perdere una pepita sacra. Aveva avuto ragione.

A soli 19 anni, il nazionale U20 (è il capitano) mostra un grande potenziale e non sembra impressionato per giocare ai massimi livelli. Divoratore di spazi, tecnica, Emiliano Gailleton ha trovato a Pau un Sébastien Piqueronies che lo conosce molto bene e si diverte con l’attacco bernese.

Allineato 11 volte, ha già segnato 7 mete, il che lo rende il co-capocannoniere nella Top 14 (a pari merito con Ethan Dumortier). È chiaramente IL giovane che ha impressionato in questa prima parte di stagione. Gailleton è stato persino chiamato di Fabien Galthié durante il tour dell’autunno 2022.

Joshua Brennan (Tolosa) durante la sua prima permanenza nella Top 14 contro Bordeaux-Bègles.
Joshua Brennan (Tolosa) durante la sua prima permanenza nella Top 14 contro Bordeaux-Bègles. (©Icona Sport)

2. Joshua Brennan (Tolosa)

L’anno scorso abbiamo intravisto il figlio di Trevor. In questa stagione, per il viaggio da Tolosa a Bordeaux, Giosuè Brennan ha vissuto la sua prima permanenza nella Top 14. L’ex capitano della Francia Under 20 ha approfittato di alcune assenze per trovare un posto per se stesso e ambientarsi. Solo un infortunio lo ha allontanato dalla seconda linea del Tolosa.

Grande lavoratore nell’ombra, serio in difesa, mobile, ha impressionato il personale dello stadio con il suo investimento. Ha giocato 10 partite (7 volte titolare) durante l’andata della Top 14 dominata dallo Stade Toulousain: tutt’altro che banale.

3. Gael Drean (Tolone)

Il suo trasferimento a Tolone era una piccola sensazione. Arrivati ​​da Rennes e dalla Federal 1, ala del suo stato, abbiamo subito fatto il collegamento con Gabin Villière.

Video: attualmente su Actu

A 22 anni, Gael Drean ha confermato di avere del potenziale. Va veloce, ha un supporto solido e non è avaro di sforzi. In 7 partite ha segnato 2 mete. Il Neo-Toulonnais deve però confermare ed essere un po’ più costante nelle sue prestazioni.

Per la sua prima partenza in Coppa dei Campioni, il Clermontois Baptiste Jauneau ha rotto lo schermo contro il Leicester.
Il Clermontois Baptiste Jauneau ha tutte le carte in regola per essere il degno successore di Morgan Parra dietro il branco dell’Alvernia. (©Icona Sport)

4. Baptiste Jauneau (Clermont)

Ha tutto per essere il degno erede di Morgan Parra dietro il branco di Clermont. A 19 anni, la nazionale U20 ha una bella vista e un grande occhio. Contro il Tolosa, ha avuto il suo primo mandato, e non aveva abbassato lo sguardo contro Antoine Dupont. Ha 11 referti nell’andata della Top 14 e ha i mezzi per giocare ancora di più.

Il giovane Théo Ntamack, 20 anni, ha giocato la sua prima partita ufficiale da professionista con il Tolosa contro il Tolone.
Il giovane Théo Ntamack, 20 anni, ha giocato 8 partite nell’andata della Top 14 in questa stagione. (©Icona Sport)

5. Theo Ntamack (Tolosa)

Tra gli Ntamack, dopo Emile e Romain, ecco Théo. Si prevede inoltre un brillante futuro, e nelle 8 partite giocate (3 presenze) ha dimostrato di avere una buona disposizione per la posizione strategica di n°8.

Se il suo profilo è snello, Theo Ntamak ha dimostrato di avere il potere di guidare la sua squadra in avanti. Ma ha anche una buona qualità tecnica, che gli permette di giocare intorno a lui dopo il contatto. Durante il periodo autunnale senza le nazionali, ha giocato 3 partite da titolare, andando spesso a suo vantaggio. Da confermare entro 3e linea in cui la concorrenza è ancora molto forte Tolosa.

Potrebbe anche essere citato : Maxime Baudonne (Racing 92).

Questo articolo ti è stato utile? Sappi che puoi seguire Actu Rugby nello spazio Le mie notizie . In un click, dopo la registrazione, troverai tutte le news delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}