Top 14 – Sezione Paloise: un primo masso ruvido

Così vicino, finora

Trascorrere due giorni in fondo alle classifiche hanno logicamente convinto la sezione a richiedere l’operazione di “manutenzione e nient’altro”. Dieci…

Così vicino, finora

Trascorrere due giorni in fondo alle classifiche hanno logicamente convinto la sezione a richiedere l’operazione di “manutenzione e nient’altro”. Dieci punti raccolti in tre giorni dopo, grazie in particolare a due vittorie consecutive (La Rochelle, UBB) che non gli era capitato dallo scorso aprile (successo su UBB, Perpignan poi Biarritz), Pau ha relegato USAP, 13 °, cinque punti indietro. Di fronte, Montpellier, 7 °, ha solo altre quattro unità … Nonostante questo stato di cose e la loro forma rinnovata, il Béarnais non rischiava di rivedere i loro obiettivi verso l’alto domenica dopo aver battuto Bordeaux-Bègles (33-7).

Eventi a due vie

Il percorso 2022-2023 del gruppo verde e bianco è particolarmente accidentato. Sul lato negativo, una serie di cinque sconfitte consecutive, di cui tre senza bonus, molto vicine alle sei perdite allineate dalla fine di ottobre all’inizio del dicembre 2020, con tre piccoli bonus difensivi solo per aumentare il punto di capitale. Un ingranaggio fatale al duo dei manager Frédéric Manca – Nicolas Godignon poco meno di due anni fa. Nella categoria di cattiva memoria, lo 0-24 concesso a Le Hameau in 20 minuti contro Stade Français a metà ottobre sarà ricordato a lungo, per una sconfitta del 29-31.

Due settimane dopo, la sezione è andata a battere La Rochelle senza sparare un colpo (21-38). Un evento che non si era svolto dall’ottobre 1998. e che rimarrà anche inciso nelle menti delle persone per alcuni anni. E che dire del miglioramento del successo vinto contro UBB questo fine settimana, con cinque tentativi in ​​gioco? Una vittoria con un bonus offensivo non era avvenuta in Pau dal 5 giugno 2021 ….

Bonus, finalmente!

È stato il grande male Bearn la scorsa stagione. Con solo quattro punti aggiuntivi, PAU era uno dei due cattivi studenti della classe. Durante i primi 6 giorni, non ne aveva ottenuto nessuno. Da allora, tutto è cambiato. La traumatica sconfitta contro Stade Français ha ancora guadagnato un bonus difensivo. Quindi, il Béarnais ha avuto la stessa ricompensa a Lione (27-31). Con il bonus offensivo di domenica, quindi hanno quasi pari al loro totale per l’esercizio finanziario 2021-2022. Una buona abitudine da mantenere.

La redazione ti consiglia

La redazione ti consiglia

La redazione ti consiglia

Il singhiozzo conquista …

Il settore illustra perfettamente i viaggi Pau tra ombra e luce su questi primi 10 trucchi. La mischia e il touch soffiano calde e fredde. L’edificio Bearn ha già concesso 29 sanzioni (2a totale nella top 14) e ha perso 19 (1 °). Ma ha anche causato 20 sanzioni opposte (4 °). Nell’aria, l’allineamento verde e bianco ha perso 33 palline (3 °). Ma ha vinto 114 e ha rubato 14 (6 °).

… Tre di tre quarti

Il gruppo sezione non è se non per una singolarità. È lui che possiede la palla il minimo (45%), fa il minor numero di passaggi (950), vince il minor numero di ruck (539), metri con la palla in mano (3197) e fa il minor numero di corse con la palla (767 ) nell’élite. Attraversamenti di livello (29, 11 °) e difensori battuti (155, 10 °), è un po ‘meglio senza essere sgargianti. Se queste cifre sono in aumento negli ultimi tre giorni, i tre quarti di Béarnais non hanno aspettato che questo sviluppo si riferisse. Da settembre, hanno fatto una festa di briciole. Tra loro, Gailleton, Maddocks, LaPorte e Ikpefan hanno già segnato 12 tentativi, metà del totale della squadra.

In numeri

7 calci mancati contro i pali solo dall’inizio della stagione, il che rende la sezione la squadra più abile nella top 14
2 ° nel numero di contrasti di successo (1222), PAU è anche la seconda squadra a perdere di più (211)

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *