• Home
  • Top 14. Tolosa, Stade Français, Ramos, Toulon… I migliori e i flop dell’andata

Top 14. Tolosa, Stade Français, Ramos, Toulon… I migliori e i flop dell’andata

0 comments

Toulouse, Stade Français, reclutamento di Toulon, Bayonne, Ramos... trova i migliori e i flop di Actu Rugby dell'andata della Top 14.
Tolosa, Stade Français, reclutamento di Tolone, Bayonne, Ramos… trova i migliori e i flop di Actu Rugby dell’andata della Top 14. (©Icona Sport)

Dopo un Santo Stefano che ha visto alcune sorprese, come Successo da Bordeaux a La Rochelle o anche sculacciata inflitta dallo Stade Français al Racing 92, la prima tappa della Top 14 è finita. È ora di sparare per primo con significativo.

Al tempo del Rugby rivela il suo Cime et Fallimenti della prima metà del campionato. Ciò riguarda sia i club che i giocatori.

Cime

Certamente, Tolosanon La serie dello stadio uscito il 22 dicembre, ha perso 3 volte all’andata. Ma i Rouge et Noir sono stati nettamente i più costanti, siglando alcuni colpi importanti come i successi all’andata Bordeaux et Montpellier.

Ancora perfettibile, con in particolare un tocco difettoso, il Tolosa ha saputo vincere e gestire perfettamente il periodo senza le nazionali in autunno. Il club Pink City presenta la migliore difesa e il secondo attacco. Solido. Il bilancio? 7 punti di vantaggio sul secondo classificato a metà stagione. Quanto basta per avere 2 jolly durante i dobloni del prossimo Torneo 6 Nazioni.

L'allenatore dello Stade Français Gonzalo Quesada ha inviato, in parte, le sue congratulazioni alla squadra di calcio argentina e ha dichiarato il suo amore per Didier Deschamps.
L’allenatore dello Stade Français Gonzalo Quesada ha ricevuto il sostegno dei suoi giocatori, e questa buona coesione non è estranea al 2° posto in classifica a metà stagione. (©Icona Sport)
  • Stade Français completamente alle spalle di Quesada

Lo ammettiamo: appena abbiamo saputo a fine settembre/inizio ottobre che Gonzalo Quesada sarebbe stato espulso durante l’estate del 2023, abbiamo visto arrivare una stagione disastrosa per il Stadio francese, che ha avuto anche un avvio piuttosto positivo dell’esercizio 2022-2023. Solo che questa squadra sembra spingere forte dietro il suo manager e spinta dalla voglia di concludere bene l’avventura.

I parigini hanno mostrato un grande carattere. Come non pensare questo incredibile ritorno a Pau, a 14? E questa umiliazione inflitta al Racing 92 durante il derby? A metà stagione il Paris, che è la squadra che ha vinto più bonus (7), sorprende. E questa squadra potrebbe non fermarsi qui…

Se leggi classificazione questo 26 dicembre non stai sognando: il promosso Bayonne è praticamente qualificato per la fase finale della Top 14. Questo, non molti se lo aspettavano all’inizio di settembre, quando il club basco ne prese 40 a Tolone per iniziare la stagione.

Video: attualmente su Actu

Ma ecco qua, trascinato dal suo focoso pubblico di Jean-Dauger, Aviron Bayonnais ha deciso di rimanere imbattuto in casa. UBB, Racing 92, Toulouse, Lyon e La Rochelle sono caduti tutti lì, solo quello. Una solidità essenziale per garantire la manutenzione. Ma con 13 punti di vantaggio sui 13eBayonne non si è data il diritto di sognare di più?

I Toulousains di Thomas Ramos e Anthony Jelonch non hanno fatto dettagli sul terreno di Brive.
Thomas Ramos è stato eccellente nella Top 14 durante questa prima metà della stagione, segnando in particolare più di 15 punti a partita. (©Icona Sport)

Potremmo citare Camille Lopez, Yoan Tanga o anche Madosh Tambwe tra le migliori reclute, ma IL giocatore di questa gara di andata è Tommaso Ramos. Con gli arrivi di Capouozzo e Jaminet, è stato annunciato un ingorgo infernale allo Stade Toulousain per la posizione di terzino. L’infortunio precoce di Romain Ntamack ha evitato il problema.

Perché Thomas Ramos è scivolato magistralmente alla posizione di numero 10 allo Stade Toulousain. Molto giocoso, bravo nell’animazione, Thomas Ramos ha diretto magistralmente il gioco dell’Alta Garonna. E di fronte ai pali, era chirurgicamente preciso. 4e miglior regista del campionatol’internazionale ha una media di oltre 15 punti a partita.

Le Flops

Potrebbe essersi ravvivata il successo nel derby contro il Clermont (20-16). Brive. Ma la lanterna rossa ha vissuto 4 mesi di inferno, comprese 9 sconfitte consecutive. Il CAB è stato il primo a licenziare il suo dirigente (Jeremy Davidson), l’infermeria era regolarmente piena e i tifosi non hanno esitato a condividere la loro la loro rabbia, soprattutto nei confronti della dirigenza del club. Insomma, Brive è ultimo e deve reagire.

Finalista lo scorso anno del campionato, Castres è stato meno a suo vantaggio all’inizio della stagione. Imbattuto in casa (proprio come Tolosa e Bayonne), il CO non ce la fa fuori casa, avendo recuperato solo 2 punti esigui. E poiché la Top 14 è stretta, questa situazione è sinonimo di 12e posto per il Tarnais. Niente di drammatico neanche: sono a soli 5 punti da 6e quadrato. Attenzione, però, se l’invincibilità di Pierre-Fabre cadesse…

Alla fine del contratto con Castres nel giugno 2023, Thomas Combezou (35 anni) potrebbe dirigere verv
Imbattuti in casa, i Castres di Thomas Combezou sono la peggior squadra al di fuori della Top 14. (©Icona Sport)

Ambizioso dopo aver mancato di poco la fase finale della Top 14 lo scorso anno, Tolone seriamente rafforzato. Ma è chiaro che il suo reclutamento non è all’altezza delle aspettative. Innanzitutto, il coltellino svizzero Jérémy Sinzelle : è solo l’ombra del super giocatore che era a La Rochelle.

L’apri Isaia Ovest, che non aveva concorrenza per la posizione, non ha davvero convinto. Tanto che l’RCT è andato a cercare a novembre Il gallese Dan Biggar. Non aiutato da problemi fisici (appena 6 partite giocate), Acqua è molto lontano dalle sue imprese regolari allo Stade Français. L’RCT si aspettava molto meglio da questi tre…

Cameron Woki ha chiuso il 2022 con un disastroso derby derby contro lo Stade Français. Il nazionale francese, che si esibisce con i Blues, fatica a integrarsi nel gioco di Corsa 92.

Alternando in 2e o 3e linea, Woki non riesce a trovare il suo livello di Bordeaux-Bègles. E il giocatore ne era consapevole quando ha affrontato l’argomento all’inizio di novembre 2022. “È stata una mia decisione cambiare club. Sta a me essere migliore e adattarmi, arriverà, vi chiedo di avere pazienza”, se l’avesse lasciato andare. La metà dei primi 14 è già passata…

Questo articolo ti è stato utile? Sappi che puoi seguire Actu Rugby nello spazio Le mie notizie . In un click, dopo la registrazione, troverai tutte le news delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}