• Home
  • Top 14. Trasferimenti: Bella sorpresa, Bayonne sta già reclutando molto per la prossima stagione

Top 14. Trasferimenti: Bella sorpresa, Bayonne sta già reclutando molto per la prossima stagione

0 comments

Bayonne, autore di una buona prima parte di stagione nella Top 14, ha già messo le sue pedine per l'ingaggio dell'esercizio 2023-2024.
Bayonne, autore di una buona prima parte di stagione nella Top 14, ha già messo le sue pedine per l’ingaggio dell’esercizio 2023-2024. (©Icona Sport)

Bayonneè il tubo della prima parte del Superiore 14. Il basco promosso, che non ha abbassato la bandiera nella sua tana di Jean-Dauger, punta al 6e posto in classifica. Praticamente, è in grado di qualificarsi per le finali. È piuttosto enorme.

Autore di un reclutamento di alto rango la scorsa estate con gli arrivi di Camillo LopezMaxime Machenaud, Facundo Bosch o anche Bastien Pourailly, il club formato da Grégory Patat è già stato molto attivo per il stagione 2023-2024. Diversi rinforzi sono già stati ufficializzati da Canottaggio Bayonnaisil che dimostra che non è stato davvero inattivo.

L’enorme colpo: Arthur Iturria

Questo è uno dei migliori tiri realizzati nella Top 14 in vista della prossima stagione. Bayonne ha attirato la nazionale nelle sue reti Fontana Artù (28 anni; 15 selezioni). Alla fine del contratto a Clermont, ha deciso di lasciare l’Alvernia, e di optare per il club basco, nonostante le sollecitazioni di Tolone o Pau.

La presenza di Camille Lopez contava La decisione di Iturria, torna in primo piano ad ASM. Esperti, mobili, forti nell’aria, i 3e linea porterà molto a Bayonne che con questa mossa dimostra di essere ancora un po’ più capace di attrarre nomi. “Il Bayonne è davvero il mio club del cuore, quello dove ho giocato, dopo il Morlaas, dove ho imparato il rugby. È la scelta del cuore”, ha spiegato Iturria.

Fontana Artù
Arthur Iturria è uno dei pezzi grossi firmati sul mercato, ed è opera di Aviron Bayonnais. (©Icona Sport)

Hanno anche firmato a Bayonne

Nelle ultime settimane, Bayonne ha ufficializzato altri acquisti. A cominciare dalla prostituta di Montpellier, Vincenzo Giudicelli. A 26 anni, è una scelta ben mirata, un giocatore in più molto utile in una rotazione (8 partite in questa stagione, 4 da titolare). Ha anche il vantaggio di essere un JIFF (Giocatore del Settore Allenamento).

In prima linea ha puntato anche Aviron Luca Tag. Il 25enne ex giocatore dello Stade Français si è affermato come il pilastro destro titolare del club Provence Rugby in Pro D2. Patat sembra avere fiducia in questo robusto figiano (130 kg) in una posizione chiave dove il mercato è spesso molto chiuso.

Un’altra ripresa: risale a questo lunedì 26 dicembre nella persona dell’Oyonnaxien Aurelien Calandret (25 anni). È un esterno/terzino versatile, cosa tutt’altro che trascurabile in un club che vuole crescere poco a poco. L’anno scorso ha firmato un esercizio di prima scelta, avendo iniziato in ognuna delle sue 28 presenze (7 mete). Quest’anno ha un ritmo simile con l’attuale leader della Pro D2 (8 partite, 8 volte titolare, 2 mete).

Video: attualmente su Actu

Da notare anche che il Rowing ha appena ingaggiato l’ala inglese Marland Yarde fino alla fine di questa stagione. Una scommessa per sopperire all’addio dell’argentino Martin Bogado.

Si sono estesi a Bayonne

Reclutamento significa anche estendere i giocatori per mantenere una buona stabilità nella forza lavoro. Bayonne ha già fatto un ottimo lavoro firmando i sostenitori di nuovi contratti Pascal Cottet, Mathis Perchaud et Evita Tatafu (2026), 3e linea Uzar Cassiem (2024) ed Baptiste Héguy (2025).

Ma anche apertura/ritorno Tommaso Dolhagaray (2025), la giovane pepita che ha brillato durante i SuperSevens Victor Hannoun (2026) o il centro Maqala lilla. Il figiano, campione olimpico nel 2021, e autore di class action in questa prima parte di stagione, ha prolungato il giorno di Natale fino al 2025. Un bel regalo per i tifosi del Bayonne.

Il centro di Bayonne, Sireli Maqala, è stato reale a Jean-Bouin, nonostante la sconfitta della sua squadra contro lo Stade Français.
Reale all’inizio della stagione e grande architetto degli ottimi risultati di Bayonne, il figiano Sireli Maqala ha prolungato fino al 2025 a Bayonne. (©Icona Sport)

Infine, l’esperto Guillaume Rouet et Gaetano Germain ci sarà ancora l’anno prossimo. Il primo nominato, che arbitra come mediano di mischia, è stato riconfermato fino al 2024. Il terzino e marcatore, che Gravemente ferito e la cui stagione è finita (Aviron ha assunto l’australiano Luke Morahan come jolly), ha prolungato il suo contratto fino al 2025.

Sono in scadenza di contratto a Bayonne

I contorni di Aviron Bayonnais per la stagione 2023-2024 sono già ben definiti. Naturalmente, il reclutamento non è ancora completo e non c’è dubbio che uno o due grandi successi verranno fatti in posizioni che richiedono rinforzi.

Non dimentichiamoci inoltre che altri elementi sono in arrivo in scadenza di contratto, come indicato dal sito specializzato www.allrugby.com : Chris Talakai, Denis Marchois, Konstantine Mikautadze, Afa Amosa, Jean Monribot, Michael Ruru, Yann David, Guillaume Martocq o persino Arthur Duhau. E per alcuni c’è un anno facoltativo che può/deve essere denunciato in fretta: Facundo Bosch, Pieter Scholtz, Torsten Van Jaarsveld, Oj Noa… Insomma, c’è ancora del lavoro da fare, ma Bayonne ha già messo le sue pedine.

Questo articolo ti è stato utile? Sappi che puoi seguire Actu Rugby nello spazio Le mie notizie . In un click, dopo la registrazione, troverai tutte le news delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}