• Home
  • Top 14: UBB vittorioso a La Rochelle, Brive vince all’ultimo secondo contro Clermont

Top 14: UBB vittorioso a La Rochelle, Brive vince all’ultimo secondo contro Clermont

0 comments

La Rochelle-UBB: 8-12

Bordeaux-Bègles ha messo fine questo venerdì alla sua serie di sei sconfitte consecutive contro lo Stade Rochelais, che è peraltro nella tana del suo rivale e vicino (8-12). In una partita serrata e tesa in cui le opportunità di segnare erano poche e solo una meta è stata segnata a fine partita, l’UBB ha avuto la meglio. Maxime Lucu ei suoi compagni hanno giocato molto a piedi e quindi hanno messo sotto pressione i marittimi particolarmente difficili. I gialloneri aprono le marcature su rigore di Pierre Popelin.

Ma anche se Lucu non ha avuto successo in questo esercizio (0/4), i bordolesi, accattivanti, hanno gradualmente ribaltato la situazione, spingendo l’avversario a sbagliare. Il mediano di mischia del Bordeaux pareggia al 46′ su un drop, prima che Vili lo imiti un quarto d’ora dopo. Entrando in partita, Matthieu Jalibert ha portato la sua squadra in vantaggio di 6 punti (64°, 3-9). Tutto poteva cambiare dopo una meta di Samuel Lagrange al 74esimo su palla portata. Ma Dillyn Leyds non si è convertito e Jalibert ha aggiunto un rigore alla sirena per convalidare il successo della sua squadra.

Brive-Clermont: 20-16

Sotto lo sguardo del suo nuovo allenatore Patrice Collazo, che entrerà in carica all’inizio della settimana, il CAB ha vinto la sua prima partita dal 1 ottobre (25-22 contro il Bayonne). In testa all’intera partita dopo una meta anticipata di Damian Penaud (2°), i Corréziens ribaltano le sorti nove minuti dopo la sirena segnando in forza la meta di rilascio, schiacciata da Papali’i (80°+9).

Prima ancora, Enzo Sanga era andato in testacoda nell’area di meta per riprendere il gioco, ben servito da Aaron Grandidier (60esimo). Con questa vittoria strappata allo scadere del finale, i Brivistes, sempre ultimi nella Top 14, ritrovano finalmente una parvenza di sorriso, anche se da tempo sono sembrati innocui davanti alla difesa alverniate.

Montpellier-Perpignan: 38-10

Nel suo GGL Stadium, il Montpellier ha avuto la serata perfetta vincendo bene contro il Perpignan, con il bonus offensivo. Portati dal loro attaccante Louis Carbonel (100% a piedi), i campioni di Francia in carica hanno dominato l’avversario in tutte le fasi della partita. Gli Héraultais sono riusciti a segnare la loro prima meta grazie a Léo Coly (15°) e all’intervallo erano in vantaggio per 19-0.

Al rientro dagli spogliatoi, il Montpellier è stato sorpreso da un rigore. Ma più sereni nel loro gioco, sono riusciti rapidamente a riprendere il sopravvento e ad aumentare il divario con le mete di Louis Carbonel (50°), Julien Tisseron (67°) e Titi Lamositele (77°). Indisciplinato per tutto l’incontro, Perpignan ha comunque segnato una meta con Jake McIntyre (56esimo). Grazie alla loro vittoria, i residenti di Montpellier sono temporaneamente al terzo posto.

Pau-Bayonne: 22-22

Thibault Daubagna ricorderà senza dubbio per alcune settimane questo rigore tentato a pochi secondi dalla fine di questa magnifica partita tra Pau e Bayonne. Ma la sua palla è stata respinta da un palo e recuperata dai giocatori dell’Aviron. Con qualche successo in più, il mediano di mischia di Pau avrebbe regalato la vittoria alla Sezione, che si è dovuta accontentare del pareggio casalingo (22-22).

Al fischio finale, Grégory Patat, l’allenatore del Bayonne, ha stretto il punto, felice di prendere due punti sull’esterno, dopo essere stato portato al punteggio (22-16) all’intervallo. Il Palois si soffermerà a lungo su questo rigore sbagliato da Daubagna, e sui cinque punti che Zack Henry, primo tempo, ha lasciato per strada nel primo tempo, in particolare su una delle due mete segnate da Émilien Gailleton, esterno una sera, e velocità e destrezza impressionanti nonostante i suoi 19 anni.

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}