• Home
  • Top 14: Un valzer di allenatori previsto per il 2023… Il punto completo, club per club!

Top 14: Un valzer di allenatori previsto per il 2023… Il punto completo, club per club!

0 comments

Calciatore quasi fallito, ho scelto il giornalismo perché è l’unico mestiere che ti permette di criticare chi ci è riuscito. Dopo aver realizzato il mio sogno di partecipare ai Mondiali 2010 (nella sala stampa), vivo della mia passione con il calciomercato e i grandi eventi sportivi come una seconda famiglia.

Gli sfratti prematuri di Christophe Urios (UBB) e Jérémy Davidson (Brive) ravvivano il mercato degli allenatori. In un momento in cui molti club sono propensi a cambiare organico, può iniziare il gioco delle sedie musicali.

Primo indizio di una rivoluzione annunciata, lo smantellamento programmato dell’attuale organico del XV di Francia. Dopo i Mondiali del 2023, Fabio Galthie è certo di non impilare di nuovo con gli stessi assistenti. Laurent Albona et Karim Ghezzal hanno già firmato con lo Stade Français. Che di fatto esclude Gonzalo Quesada e i suoi deputati dell’equazione parigina in futuro. Idem per il preparatore fisico dei Blues Thibault Giroud, atteso al Racing la prossima stagione, al fianco del futuro allenatore Stuart Lancaster. A questo si aggiungono i recenti sgomberi di Geremia I Davidson di Christophe Urios, o anche di Davide Gerardo (Montauban), ed ecco tre nuovi tecnici sul mercato per club richiesti. Si uniscono anche all’ex prostituta Mathieu Blin e al carismatico Patrizia Collazzo, il cui curriculum è sul tavolo di molti presidenti. Attualmente, l’ex manager dell’RCT lavora come freelance a Béziers, come consulente, al capezzale di un club in cattive condizioni e il cui attuale capo allenatore, Pierre Cagliata è anche vicino all’uscita. Parigi, Bordeaux, Brive, Racing… Molti club dovrebbero quindi cambiare organico nei prossimi mesi. Alcuni hanno già legato il loro futuro. Altri ci stanno pensando e magari sperano in un nuovo allenatore come regalo di Natale.

Il futuro dei Top 14 manager

Stadio di Tolosa : Stabilità rigorosa. Ugo Mola dovrebbe restare. Anche i suoi assistenti.

La Rochelle : Ronan O’Gara è corteggiato da tutte le parti (Irlanda, Inghilterra, Munster…) ma per il momento il tecnico irlandese annuncia di voler restare a La Rochelle.

Da corsa 92 : Il futuro è già scritto. Laurent Travers prende il sopravvento e lascia il posto all’inglese Stuart Lancaster.

Lione : Attualmente, Xavier Garbajosa ha i risultati attesi. Ma la sua sede è instabile e totalmente dipendente dal successo del progetto. Lo sa.

Montpellier : Il campione di Francia non è così stabile come pensiamo. Dietro le quinte, molte persone (Elissalde, Azam, ecc.) vogliono recuperare la posizione di Philippe Saint-André se vuole fare un passo indietro nel futuro. Questo è ciò che ha fatto guadagnare a Olivier Azam una partenza prematura all’inizio della stagione. Ma altri allenatori interessano molto Mohed Altrad. Per la carica di attaccanti è stato preso in considerazione il nome di David Gérard. Per quello di manager, il presidente è interessato al profilo di Christophe Urios. Perfetto per l’ex Bordeaux, i vigneti di Pépieux non sono così lontani…

Stadio francese : Il caso è ascoltato. Esce Gonzalo Quesada, Laurent Labit e Karim Ghezzal prenderanno le redini.

Tolone : Per il momento, al timone c’è il duo Pierre Mignoni / Franck Azema. Ma la convivenza durerà?

Urio pronto a riprendersi?

Bayonne : Gregory Patat detiene il posto. E visti i risultati, il suo futuro non è minacciato.

Pau : La situazione è sotto il controllo di Sébastien Piqueronies. Per il momento è lui a costruire il progetto. Non c’è motivo di separarsene.

Clermont : La situazione è delicata per Jono Gibbes. I risultati sono misti. Tutte le possibilità sono studiate per il futuro.

Bordeaux : Lo sgombero di Christophe Urios è stato un duro colpo per i suoi assistenti Frédéric Charrier e Julien Laïrle che dovrebbero prendere il testimone. Ma sanno che non ci sarà futuro per loro alla fine della stagione. L’arrivo di Yannick Bru è già in cantiere.

Castres : Nonostante i risultati inferiori alle aspettative, Pierre-Henri Broncan e David Darricarrère non sono in pericolo. Per adesso.

Perpignan : In questa stagione, David Marty ha rilevato lo staff, sotto l’occhio vigile di Patrick Arletaz. Il personale attuale non è minacciato.

Brive : Dall’espulsione di Jérémy Davidson, Arnaud Méla è stato promosso capo allenatore. Ma per quanto tempo? Gli ambiziosi azionisti Brive (inglesi!) stanno già lavorando per il futuro. Collazo, Urios… Tutto è possibile

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}