Tour de France – Ecco… il possibile percorso del Tour de France 2023!

Questo giovedì, verso mezzogiorno, saremo fissati sul corso del Giro di Francia 2023. Christian Prudhommeil capo di Tourufficializzerà infatti questo 27 ottobre – al Palais des Congrès di Parigi – la mappa del Grande giroche si svolgerà dal 1 al 23 luglio. E come ogni anno, Novità sul ciclismo ti ha portato attraverso ciò che viene detto sul web, nella stampa regionale (PQR) o nelle stazioni radio locali. Quali città di partenza e di arrivo vedranno il massa elevata luglio del prossimo anno? Quali sono i massicci ei grandi passi che i corridori della Tour ? Quali regioni verranno saltate? Quanti chilometri di cronometro saranno in programma? Ecco una compilation di tutte le voci più o meno confermate che stanno emergendo per il Grande Ciclo 2023. In attesa di essere ufficialmente sistemato dal boss del Tour, Christian Prudhommequesto giovedì 27 ottobre verso mezzogiorno, al Palais des Congrès di Parigi, questo è il corso del Tour de France 2023. In precedenza e ancora questo giovedì mezzogiorno, Marion Rousseil direttore di gara della Tour de France femminile con Zwift ci avrà svelato il percorso della 2a edizione del Tour de France femminile che si svolgerà dal 23 luglio al 30 luglio.

Video – Il percorso delle prime 3 tappe del Tour de France 2023!

Il Grand Départ da Bilbao, quindi…?

Se è ufficiale da oltre un anno che il Ottima partenza da Giro di Francia si svolgerà in Spagna da Bilbao nei Paesi Baschi, il Grande ciclo – che organizzerà la sua 110a edizione il prossimo anno – quest’anno ovviamente ignorerà il grande ovest e il nord della Francia. Quindi dove sarà in grado diessere derubato“i candidati alla maglia gialla… tra i quali sicuramente troveremo Jonas Vingegaard (Jumbo-Visma), Tadej Pogacar (UAE Team Emirates), e chissà Egan Bernal (INEOS Grenadiers) – gli ultimi 3 vincitori negli ultimi quattro anni – o addirittura Primoz Roglic (Jumbo-Visma) e Remco Evenepoel (Vinile Alpha Quick-Step).

Il possibile percorso del Tour de France 2023, dal 1 al 23 luglio!

Sabato 1 luglioPasso 1 : Bilbao – Bilbao (185 km)

domenica 2 luglio2° passo : Vitoria-Gasteiz – San Sebastián (210 km)

Lunedì 3 luglioPassaggio 3 : Amorebieta-Etxano – Bayonne

Martedì 4 luglioPassaggio 4 : Dax – Nogaro

mercoledì 5 luglioPassaggio 5 : Pau-Laruns

Giovedì 6 luglioPassaggio 6 : Tarbes – Cauterets

Venerdì 7 luglioPassaggio 7 : Mont-de-Marsan – Bordeaux

Sabato 8 luglioPassaggio 8 : Libourne – Limoges

domenica 9 luglioPassaggio 9 : Saint-Leonard-de-Noblat – Puy-de-Dome

Lunedì 10 luglio1° giorno di riposo a Clermont-Ferrand

Martedì 11 luglioPassaggio 10 : Vulcania – Issoire (singola CLM 60 km?)

mercoledì 12 luglioPassaggio 11 : Clermont-Ferrand – Mulini

Giovedì 13 luglioPassaggio 12 : Roanne – Belleville-en-Beaujolais

Venerdì 14 luglioPassaggio 13 : Châtillon-sur-Chalaronne – Grand Colombier

Sabato 15 luglioPassaggio 14 : Annemasse-Morzine

domenica 16 luglioPassaggio 15 : Les Gets – Saint-Gervais-Mont-Blanc

Lunedì 17 luglio2° giorno di riposo a Saint-Gervais

Martedì 18 luglioPassaggio 16 : Passy – Combloux (Cronometro individuale oa squadre?)

mercoledì 19 luglioPassaggio 17 : Sallanches – Courchevel

Giovedì 20 luglioPassaggio 18 : Moutiers – Bourg-en-Bresse

Venerdì 21 luglio Passaggio 19 : Moirans-en-Montagne – Poligny

Sabato 22 luglioPassaggio 20 : Belfort – Le Markstein

domenica 23 luglioPassaggio 21 : Velodromo Nazionale di Saint-Quentin-en-Yvelines – Parigi Champs-Elysées

“Ogni anno, dal 1992, i Paesi Baschi vogliono il Grand Départ…”

Passando il Giro di Spagna 2022, in occasione dell’inizio della 6a tappa iniziata a Bilbao, Christian Prudhomme è stato così in grado di evocare il Grand Départ del Grande giro 2023, e più precisamente il fervore dei Paesi Baschi, ben noti al mondo della piccola regina. “Ecco una storia di fervore, passione e amore, senza dubbio. Tra il miglior pubblico del mondo ci sono i belgi, abbiamo scoperto il pubblico danese e c’è ovviamente il Paese Basco! La specificità sono queste coste con pendii molto ripidi. Un ambiente fantastico con colline, montagne e anche il mare. La passione per il ciclismo è straordinaria e la puoi vedere anche qui su questa Vueltaha spiegato nei commenti riportati da RTBF.

“Avranno qualcosa da fare…”

Siamo in contatto con i Paesi Baschi da molto tempo e il Grand Départ è stato annunciato un buon anno fa, continua il direttore di Giro di Francia. Quello che mi ha colpito di questa candidatura è che, infatti, ogni anno dal 1992 e dalla partenza da San Sebastian, il governo basco, la provincia di Vizcaya e la città di Bilbao hanno scritto per dire che volevano ancora una grande partenza. Ogni anno da 30 anni! Quindi torneremo sull’argomento e sono assolutamente felice. L’organizzazione basca era presente in Danimarca, hanno visto il fervore e io ho fatto pressione su di loro dicendo: sapete cosa vi aspetta! Negli ultimi due anni, la prima settimana del Tour de France è stata chiaramente fatta per i pugili.

Dipende dai piloti, ma il prossimo anno ci sarà un inizio di pugili e questo è molto positivo. Spero che avremo Julian Alaphilippe, Mathieu van der Poel e ovviamente Wout van Aert. Non voglio dire che possa essere ancora meglio, ma se i ciclisti che si sentono limitati in alta montagna, ma per il resto hanno capacità fenomenali, vogliono usare la prima settimana per andare avanti in generale, non solo per essere avanti per una settimana ma per essere avanti più a lungo, avranno molto da fare.

Dopo i Pirenei Baschi, i Pirenei francesi!

Come annunciato tra gli altri dal quotidiano La spedizioneci saranno molti Pirenei nel Tour de France 2023“! Stiamo ovviamente parlando dei Pirenei in Francia poiché nella continuità dei tre giorni in Spagna, la corsa prenderà il percorso dei passi pirenaici… come nel 1992, durante il Grand Départ di San Sebastiano ! Il passo della regina? Giovedì 6 luglio, tra Tarbes e Cauterets, con in menu il Col du Tourmalet.

Puy-de-Dôme e Auvergne festeggiano!

L’ultimo passaggio di Giro di Francia datato 1988… Puy-de-Dôme si sta quindi riguadagnando Grande giroil 9 luglio secondo le informazioni del quotidiano La montagna. Puy-de-Dôme, Clermont-Ferrand, Vulcania, Issoire… il Tour riposerà le sue valigie in Alvernia dal 9 luglio la sera al 13 luglio al mattino, con il primo giorno di riposo di questo Grande giro 2023 a Clermont-Ferrand.

Sette giorni nelle Alpi prima di tornare a Parigi attraverso il Giura e i Vosgi!

Per l’ultima settimana di questo Giro di Francia 2023, Il Delfinato Libere annuncio di sette giorni pesanti e duri nelle Alpi con arrivo in cima al Col du Grand Colombier il 14 luglio! Ma anche il terribile Col de la Lozèche sarà nuovamente scalata come nel 2020, durante la 17a tappa, mercoledì 19 luglio. Per poi tornare a Parigi dal 21 luglio attraverso il Giura e i Vosgi.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *