TRASFERIMENTO. Quali campioni del mondo di Springboks potrebbero sbarcare nella Top 14?

Lo sappiamo tutti, i club di I primi 14 amo i sudafricani e anche i sudafricani amano il nostro campionato. Al momento, il campionato francese è sicuramente il più allettante, sia finanziariamente che sportivamente. Approfittando di un certo calo del Premiershipla Top 14 accoglie nelle sue reti i migliori giocatori del pianeta, e non deve dispiacere ai tifosi.

New Boks si stabilirà in Francia

Tra i nuovi volti che si evolveranno nella Top 14, potrebbe essere quello il pilastro internazionale dello springbok Thomas DuToit scegliere Lione come punto di arrivo. Il giocatore 27enne infatti, con 13 selezioni, ha ricevuto un’offerta da LOU diverse settimane fa, e sarebbe in procinto di accettare nei prossimi giorni. Anche il campione del mondo 2019 è stato corteggiato da Bagno, ma la crisi economica della Premiership potrebbe rivelarsi un freno all’arrivo del giocatore. Quest’ultimo, peraltro, conosce già la Top 14, con una breve permanenza dalla parte della Stadio di Tolosacome un medico jolly di Cirillo Baile. Infine, è stato convocato nella rosa sudafricana per sostituire Trevor Nyakane, che gli ha lasciato solo pochi giorni per godersi il nostro campionato. Allora sarebbe solo un rinvio, per un profilo dell’abutment versatileche probabilmente farà anche parte del prossimo Coppa del Mondo in Francia.TRASFERIMENTO.  Il capitano degli Springbok Siya Kolisi atterrerà con un Top 14 cador?TRASFERIMENTO. Il capitano degli Springbok Siya Kolisi atterrerà con un Top 14 cador?Poi il Corsa 92 continua la sua finestra di mercato XXL, e dopo l’ufficializzazione della Tuisova nella capitale, Jacky Lorenzetti sarebbe felice di portare in campo l’emblematico capitano dei Boks, Siya Kolisi. Dopo l’arrivo di Gelante di Warrick e Trevor Nyakane all’Ile-de-France, Racing avrebbe colpito duramente. Infatti, se Lauret e Leroux mettono fine alla loro carriera, Siya Kolisi sarebbe un sostituto di lusso. Il giocatore che ha 50 selezioni per gli Springboks è un riferimento mondiale nella sua posizione e potrebbe interessare qualsiasi club in Francia. Dobbiamo ancora concordare lo stipendio e le condizioni del suo arrivo. Il giocatore sarà, come già sappiamo, uno dei leader del Sud Africa per i prossimi Mondiali.RUGBY.  Top 14. Dopo Vakatawa, altri due Tricolore verso la fine della loro carriera?RUGBY. Top 14. Dopo Vakatawa, altri due Tricolore verso la fine della loro carriera?Restiamo negli angoli, perché il Stadio francese ufficializzato l’arrivo di Vincent Koch, almeno per la fine della stagione. Il pilastro con 39 selezioni si è evoluto in Vespema questi ultimi furono messi in ripresa finanziaria, che causò la partenza di molti dirigenti. Inoltre, Koch affronterà i Blues questo sabato al Vélodrome de Marseille, sulla panchina dei sostituti.TRASFERIMENTO.  Top 14. Vincent Koch, Paolo Odogwu e Peniasi Dakuwaqa arrivano a ParigiTRASFERIMENTO. Top 14. Vincent Koch, Paolo Odogwu e Peniasi Dakuwaqa arrivano a ParigiSappiamo anche che i fratelli Jean-Luc o Daniel Du Preez sono stati più volte inseriti nella Top 14 dalla stampa inglese. Atterreranno finalmente dopo la Coppa del Mondo? la prostituta Malcom Marxsostituendo contro XV di Francia sabato interesserebbe Clermont mentre Pieter-Steph du Toit, detentore al Marsiglia, potrebbe farsi tentare da un’avventura in Francia dopo il Mondiale.

Gli Springboks e i Top 14, una ricetta che funziona?

Negli ultimi anni, la Top 14 è stata caratterizzata da un forte afflusso di giocatori sudafricani nelle file delle formazioni francesi. Come esempio perfetto, possiamo citare Montpellier, una vera e propria roccaforte per questi giocatori da diversi anni. Ricordiamo Du Plessis, Spies, Pollard o anche Serfontein. Questi giocatori hanno più o meno segnato la storia del club, ma nel complesso hanno attirato molte critiche. In effetti, come misurare l’impatto dei sudafricani sul nostro campionato? Se molti di loro hanno scelto di naturalizzare, per la gioia del XV di Francia, come Claassen, Spedding o anche Willemse più recentemente, altri non sono stati unanimi. Piace Handre Pollard, lo stipendio più alto della nostra Top 14 della scorsa stagione. L’attaccante degli Springbok, arrivato a Montpellier dopo il titolo mondiale nel 2019, non ha mai convinto i fano anche il club che lo ha ringraziato quest’estate.Maestro nel suonare gli Springboks, Handre Pollard sarà il grande apripista che l'MHR sta aspettando?Maestro nel suonare gli Springboks, Handre Pollard sarà il grande apripista che l’MHR sta aspettando?Nello stesso senso, anche Eliott Jantjies non era stato unanime dalla parte di Pau come un medico jollyAntoine Hastoj. L’apri, attualmente in riabilitazione a seguito di dipendenze, avrà giocato solo 3 piccole partite con i colori del Béarnaise, prima di fare le valigie. Al contrario, gli Springboks hanno segnato il nostro campionato con i loro passaggi, possiamo citare i geniali Cheslin Kolbe, giocatore RCT che ha illuminato lo Stade Toulousain con tutto il suo splendore. Poi la feroce seconda linea Bakkies Bothache faceva parte dell’epopea di Tolone con i galattici. Ma pur sempre il capitano emblematico di questi stessi Varois, Joe van Niekerk o anche Enrico gennaio con La Rochelle. Se dovessimo tirare una conclusione, potremmo dire che i risultati sono contrastanti, da un lato i talenti hanno sbattuto la Top 14 con i loro exploit, e dall’altro giocatori senza una vera motivazione che in Francia non hanno mai trovato benchmark. Ma attenzione, i rookie post Mondiali sono un’arma a doppio taglio, o passa o si rompe.RUGBY.  INSOLITO.  Joe van Niekerk è irriconoscibile poiché vive nella giungla!RUGBY. INSOLITO. Joe van Niekerk è irriconoscibile poiché vive nella giungla!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *