• Home
  • tutte le novità previste nel 2023

tutte le novità previste nel 2023

0 comments

Se il grado di elettrificazione farà un nuovo passo in casa Porsche, nel 2023 la gamma non dimenticherà di mantenere modelli ultra-radicali, per la gioia dei puristi.

È l’eterna ripartenza. L’attuale generazione di 911 (Typ 992) avendo lavorato dal 2019 per ampliare la propria gamma secondo un ritmo metronomico, dalla semplice Carrera coupé alla demoniaca GT3 RS, potrà concentrarsi nei prossimi mesi sul restyling di questa grande famiglia . Se, dal punto di vista estetico, le modifiche verranno apportate goccia a goccia, la più emblematica delle sportive promette una mini-rivoluzione adottando l’ibridazione. Così, per la prima volta, la 911 vedrà elettrificati alcuni dei suoi blocchi termici. Secondo indiscrezioni, l’onore spetterebbe alla variante Turbo di mettere le dita nella presa tramite un’innovativa tecnologia mutuata dalle hypercar di F1 e endurance al fine di eliminare i tempi di risposta della Turbo abbassando al contempo i livelli di consumo. Questa nuova gamma 911 non mancherà di sorprenderci, in particolare alzando il velo su una versione ST, ossessionata dalla riduzione del peso.

Una Taycan più radicale

L’elettrificazione sarà al centro delle sfide dell’azienda di Zuffenhausen, che intende rafforzare l’appeal del suo unico modello, che per il momento rinuncia completamente ai combustibili fossili. È così che probabilmente nei prossimi mesi vedrà la luce una Taycan GT, come suggerisce il prototipo visto di recente dai nostri cacciatori di scoop, la berlina con uno spoiler unico nella parte superiore del bagagliaio. Un modello più esclusivo che probabilmente scaccerà i chili superflui nello stesso modo in cui si occuperà della sua penetrazione in aria, non riuscendo ad aumentare il suo livello di potenza.

GT4 RS in grande aria

Nella famiglia 718, che comprende la Cayman coupé e la Boxster decappottabile, la cui carriera volge al termine, l’anello mancante si chiama 718 Spyder GT4 RS. Una declinazione senza concessioni che da qualche mese fa la gioia della Cayman, e che si applicherà alla cabriolet del lotto, molto presto. Ne occuperà gran parte delle appendici aerodinamiche, ad eccezione dell’ala montata su colli di cigno, e del suo motore 6 cilindri da 500 cv che probabilmente la renderà la cabriolet più estrema di tutti i tempi in casa Porsche. Brivido assicurato.

Rinfrescati sulla Cayenne

I clienti che richiedono più comfort si rivolgeranno al restyling della Cayenne, sei anni dopo il suo lancio. Le immagini dei nostri cacciatori di scoop mostrano un frontale dall’ottica dalle linee più marcate quando lo scudo è ornato da una griglia che lo sbarra in un unico pezzo per tutta la sua larghezza, mentre le luci di poppa sembrano inaugurare una grafica pixelata per animare la luce firme. Infine, il doppio scarico centrale, finora riservato a GTS e Turbo GT, dovrebbe allargare il proprio campo d’azione ad altri modelli della gamma. Ci aspettiamo anche modifiche al capitolo dashboard che riceverà sicuramente nuovi schermi e una console centrale ridisegnata dove sarà intronizzato un nuovo selettore. E sul versante della motorizzazione, se si tratterà essenzialmente di ottimizzare le emissioni di CO2, si vocifera che i potenti monoblocchi ibridi ricaricabili (680 CV) supereranno l’asticella dei 700 CV, come la Panamera.

Leggi anche su Auto-Moto.com:

Porsche Cayenne: 8 modelli restaurati e personalizzati per i 20 anni del SUV

Auto ibride e ibride plug-in 2022: modelli, prezzi, gamma

Porsche 911 Dakar: a bordo della 911 adventurer

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}