Ufficiale: “Nell’interesse del club”, Strasburgo e Lassi Tuovi si separano di comune accordo

Credito fotografico: Lilian Bordon

In carica da gennaio 2020, Lassi Tuovi non è più l’allenatore del SIG Strasburgo, attuale lanterna rossa del Betclic ÉLITE. Le due parti hanno raggiunto un accordo per separarsi.

Come abbiamo annunciato martedì sera, Lassi Tuovi non è più l’allenatore del SIG Strasburgo. Le due parti hanno raggiunto un accordo per terminare la loro collaborazione iniziata nel 2016, interrotta nel 2017/18 per un gancio di Gravelines-Dunkerque, e che ha preso un’altra svolta nel gennaio 2020 quando il finlandese ha sostituito Vincent Collet in panchina.

Sotto il suo mandato, il club alsaziano è salito in particolare sul podio della Jeep ÉLITE (3° nel 2021), mentre non è riuscito a vincere due importanti trofei, la semifinalista della Champions League nel 2021 e la finalista della Coupe de France quest’anno. . Il giovane tecnico aveva contribuito a dare un’identità alla SIG dopo alcuni anni di peregrinazione dopo l’età d’oro degli anni 2010. Ma in questa stagione si era spezzata una molla visto che i residenti di Strasburgo sono ormai l’unica ultima in campionato.

A tre giorni dall’accoglienza di Fos-Provence, partita già cruciale per il futuro del SIG, il club campione di Francia 2005 dovrebbe ufficializzare in fretta l’arrivo di Luca Banchi.

Lassi Tuovi:
“Sono molto orgoglioso di ciò che abbiamo raggiunto”

Le reazioni :

Nicola Alberoni : “Dopo l’addio di Vincent Collet ci siamo presi il rischio di affidare a Lassi Tuovi la sua prima esperienza da capo allenatore e le prime due stagioni sono state molto soddisfacenti in termini di risultati. Purtroppo i risultati di inizio stagione non corrispondono alle aspettative della società oa quelle dell’allenatore. Pertanto, abbiamo preso la decisione, di comune accordo, di interrompere la nostra collaborazione nell’interesse del club. Lo ringrazio per il suo investimento e gli auguro il meglio per il resto della sua carriera”.

Lassi Tuovi : « SIG Strasburgo e la città di Strasburgo avranno sempre un posto speciale nel mio cuore. Vorrei ringraziare soprattutto la società, il Presidente e tutti i dipendenti, ma anche i giocatori e lo staff con cui ho lavorato e ovviamente i nostri fantastici tifosi per l’amore e il sostegno che mi hanno dato. portato in questi anni. Sono molto orgoglioso di ciò che abbiamo ottenuto, sia in Francia che nella Basketball Champions League dal 2018. Non importa dove mi porterà la vita, ricorderò sempre che è stato il SIG Strasburgo che mi ha dato fiducia per offrirmi un capo allenatore lavoro al di fuori del mio paese d’origine. Voglio augurare il meglio per il club per il futuro e sono sicuro che ci rivedremo. ».

par

16 novembre 2022 alle 3:43

Chi ha scritto questo articolo?

Alessandro Lacoste

PALLACANESTRO GRATIS

Dì addio alla pubblicità e incoraggia il lavoro svolto sulla copertura quotidiana del basket francese!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *